Non riuscire a dimenticare un ex o nostalgia del passato?

Inviata da Aoirghe87 · 20 mar 2018 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti,
scrivo per provare a fare un po' di chiarezza rispetto al mio stato d'animo. Ho 30 anni e quasi 2 anni fa ho lasciato il mio compagno di 7 anni, con cui convivevo: il mio primo amore, il mio primo uomo per tutto (sesso incluso) e che ho amato moltissimo. Purtroppo le cose non funzionavano da un po': dopo un tradimento di lui, che insieme avevamo superato tre anni prima, eravamo tornati a vivere insieme, ma si erano ripresentate una serie di problematiche verso cui io, in passato, ero stata molto comprensiva ma che in quel periodo non riuscivo più a fronteggiare. Tendenza, da parte di lui, nel buttarsi nel lavoro e nel trascurare la dimensione di coppia; il sesso totalmente assente da un anno, perché lui aveva problemi a completare il rapporto fisico e aveva maturato profonde insicurezze, tanto da non voler affrontare di petto la questione e da ignorare la mia manifesta sofferenza; pur restando, però, una persona magnifica, buona e generosa. In ogni caso, dopo averlo tradito a mia volta in quei mesi finali di incertezza e trascuratezza - cosa che, da "tradita", mi ha fatto stare malissimo e non ho ancora superato - l'ho lasciato. Lui è stato molto male, per qualche tempo ha cercato di recuperare terreno, ma poi ha rispettato la mia decisione. In questi 2 anni siamo rimasti in rapporti molti buoni, spesso ci vediamo e ci vogliamo ancora molto bene. Nel frattempo io ho frequentato diversi uomini, semplici flirt, e fino all'estate scorsa ho "accarezzato" l'idea di riprovarci con il mio ex, cosa mai andata in porto anche per dubbi miei, e anche di lui. Lo scorso agosto, infine, ho conosciuto un ragazzo con cui mi sto frequentando in modo costante da circa sei mesi. Anche lui è reduce da una rottura importante, ragioni per cui siamo entrambi molto cauti, ma insieme stiamo bene. Io però, spesso, penso ancora al mio ex. Lo sogno, una parte di me pensa ancora che forse, un giorno, torneremo insieme perché c'è troppo, tra di noi, per passare oltre, e però quando mi capita di incontrarlo, vedo in lui anche tutto quel che mi ha spinto a lasciarlo: una certa incapacità di prendersi cura di se stesso, e quindi di qualcun altro. Io però, dopo 2 anni, comincio a sentirmi un po' provata. Mi sento come se non riuscissi a superare il mio passato, non capisco se questa mia nostalgia verso l'ex sia indice di un sentimento ancora forte oppure sia dovuta a un presente che forse non mi soddisfa appieno. Mi sento, in qualche modo, "bloccata", perché non riesco a capire cosa sia all'origine di questo mio stato d'animo così scisso. So che non racconto una storia originale, ma sentire un vostro parere mi sarebbe di grande aiuto. Grazie, Ilaria

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAR 2018

Cara Ilaria, superare una storia cosí importante non ė facile: ė una sorta di lutto che richiede un tempo di elaborazione. Da come si racconta, sembra che in qualche modo una scelta l'abbia giâ fatta: il suo ex sembra non rappresentare quello che vorrebbe da un uomo e da una relazione di coppia. Nonostante ció fa fatica ad andare avanti e stare sul presente e su questa sua nuova relazione: cosa puó succedere ad investire in una nuova relazione? Si puó rimanere traditi o delusi? A me arriva piû questo, una sorta di difficoltâ a lasciarsi andare al "nuovo" per il timore di soffrire e, di conseguenza, un restare ancorata al "vecchio" perchė lo si conosce e dâ maggiore sicurezza, anche nell'insoddisfazione del caso. Ovviamente sono tutte ipotesi: la maggiore specialista di se stessa ė solo lei. Un lavoro su di sė, peró, potrebbe essere funzionale a fare chiarezza e utile per contattare i suoi sentimenti e i suoi bisogni piû profondi con il sostegno di un professionista che la possa accompagnare in questo viaggio dentro se stessa. Auguri, dott.ssa Daniela Cannisträ.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

252 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2018

Gentile Ilaria,
probabilmente la chiusura della tua relazione precedente durata parecchi anni richiede ancora del tempo per essere completamente elaborata ma oltre a ciò si coglie quasi una quota di sfiducia e di paura di investire in quest'ultima relazione.
Quindi, per rispondere alla tua domanda, non credo si tratti di vera nostalgia del passato quanto piuttosto di interferenza del passato nel presente dal momento che è rimasto con l'ex un rapporto di frequentazione amichevole che ti fa comunque sentire inconsciamente in colpa impedendoti di vivere appieno la relazione sentimentale attuale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7048 Risposte

20148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2018

Buonasera Ilaria,
la relazione con il suo ex è stata caratterizzata da periodi intensi e emotivamente coinvolgenti, che possono averle lasciato la speranza di una progettualità appagante.
La sua difficoltà a lasciarsi coinvolgere in una nuova relazione, può essere dovuta alla mancata elaborazione della chiusura del precedente rapporto.
Forse sarebbe opportuno che si concedesse il tempo per un percorso psicologico di comprensione e di attivazione di nuove dinamiche relazionali.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1218 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAR 2018

Ciao Ilaria,
guardando troppo al passato ti impedisci di lasciarti andare nel presente per costruire qualcosa di nuovo e stabile. Capisco la difficoltà di lasciare andare una relazione tanto importante ma credo anche che ormai sia una storia finita, altrimenti ci sarebbero state occasioni per ricominciare.
Credo che il tuo restare legata all'ex sia un modo per proteggerti da eventuali nuove delusioni nel presente. Il tuo ex lo puoi idealizzare perchè non ci stai insieme mentre le storie attuali si presentano con i loro vantaggi e svantaggi.
Trova il coraggio di rimetterti in gioco lasciando da parte ciò che è dietro di te. E se non riesci, come dico a tutti, inizia un percorso psicoterapeutico per farti sostenere nelle difficoltà. Non aspettare troppo, in questi casi l'attesa serve solo a rendere più difficile il cambiamento. Se hai bisogno io ci sono, un caro saluto dr Katjuscia Manganiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

153 Risposte

163 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23700

domande

Risposte 85700

Risposte