Non riesco piu a studiare, blocco, piango.

Inviata da Marco1994 · 20 feb 2019

Ho 25 anni, frequento un corso serale dalle 15:30 alle 20:00 da tre anni all'incirca partendo dal terzo anno in poi, ora mi trovo alle battute finali, tra meno di 4 mesi mi diplomerò. Il problema a cui devo far fronte adesso è davvero importante, non riesco più a studiare. Ad esempio stamattina, mi sono svegliato presto, ho aperto il libro con buoni propositi, ma ho retto si e no un'ora, sono scoppiato a piangere, perché le cose non mi entrano più con facilità, per comprendere 2/3 pagine impego tempo, mi sale l'angoscia quando non capisco, penso ai problemi economici, famigliari, personali, assurdo, perché i primi due anni di serale, andavo a bomba uno dei più bravi, entusiasmo a mille, ottima media (3 anno=7.05 quarto anno= 8.20) ora qualcosa si è spento, frequento ma scocciato, non mi va di fare più niente, come stessi da un'altra parte.
Dovrei raccontarvi come mi sento e che situazione ho vissuto e sto vivendo per farvi capire meglio da dove potrebbe partire la fonte del probelma.
Da l'inizio di questa esperienza si separarono i miei genitori, mi padre se n'è andato a convivere con un'altra donna. Ho dovuto trovarmi un lavoro per dare una mano a casa, ancora adesso l'ho faccio, lavori a nero (con gente poco raccomandabile, che trattatano male) del tipo 20/25 € al giorno volantinaggio ecc.. Ma devo farlo, non ho trovato un lavoro che mi dia la possibilità di alternare la scuola, infatti la mattina lavoro e la sera scuola.
Attualmente non parlo più con mio padre, ne con i miei due fratelli (molto violenti fanno abuso di droghe spinelli uno di 27 addirittura non lavora, non fa niente, sta tutto il giorno a casa) con cui convivo e astento con mia madre (molto aggressiva per qualsiasi cosa urla (prende anche delle cose per calmarsi.). Ho deciso di andarmene dopo il diploma (Germania) già ho prenotato un biglietto, sto mettendo anche da parte con quel poco che guadagno. Amici non ne ho, chi per un motivo chi per un'altro li ho persi nonostante sia una persona socievole non timida ecc.. Donne niente, c'era, anzi, c'è una di classe che mi piace (mai dichiarato) però nonostante tutte le mie attenzioni, abbracci, baci, gentilezze per mandargli messaggi alla fine mi ha detto che ha un ragazzo, brutto colpo, perché gli avevo fatto anche un regalo di compleanno, nonostante la mia situazione precaria, e l'avrò in classe fino alla fine. Non ho svaghi, anche se vorrei fare tante cose, tipo palestra, nuoto, arti marziali (mancata possibilità economica) sto sulla soglia della sopravvivenza. Mi tengo in forma, corro, stretching a casa, non bevo (astemio) mai assunto droghe, mai fumato, nemmeno una sigaretta, l'opposto della mia famiglia, partendo da mio padre fino ai miei fratelli, e non riesco a capire il perché.
Mi sento vuoto, apatia per tutto, ho perso motivazione. Quando sto in classe difficile che riesca ad essere sempre attento, penso a tante cose, le ingiustizie che subisco in famiglia( quando mio padre picchiava mia madre e avevo paura le sclerate di mio fratello sotto effetto di droghe) a lavoro (faccio bene il mio lavoro e mi trattano male) a scuola (sistema dei voti basato sulle preferenze) la voglia di avere una donna, amici, gente che mi ami veramente, poter viaggiare, aiutare gli animali le persone, però purtroppo mancano 4 mesi non vorrei ritirarmi e sabotare tutto il lavoro di 3 anni di sacrifici tra lavoro e studio. Non so più cosa fare, grazie per aver letto, scusate se mi sono dilungato, buona giornata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 FEB 2019

Gentile Marco,
lei vive una situazione familiare davvero molto complessa, non viene supportato in nulla. Ora bisognerebbe comprendere questo blocco, se e' indicatore di una crisi temporanea, o un calo di motivazione allo studio o altro ancora.
In ogni scuola è attivo di solito uno sportello di ascolto ove potrebbe rivolgersi per avere qualche indicazione, poi potrebbe agganciarmi sul territorio presso un consultorio per avere sostegno psicologico.
D'altra parte, nonostante l'ambiente distruttivo lei reagisce in modo sano con diverse progettualità presenti e future. Questo è indice di forza ed impegno notevole.
Resto a disposizione
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2240 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte