Non riesco più ad avere stimoli nella mia vita.

Inviata da Alvaro · 21 lug 2016 Crisi esistenziale

Buonasera. Sono un ragazzo di 21 anni e già da un po' di tempo soffro di questo senso di inadeguatezza della mia vita che si ripercuote in tutto quello che faccio. Sono perennemente esposto a delusioni di ogni tipo: amore, lutti, sconfitte e ogni volta fa sempre più male riuscire ad accettarle.
La cosa che mi fa ancor di più riflettere è che non c'è qualcosa in particolare che mi faccia stare meglio,qualcosa che mi renda felice. Nemmeno il sesso o passare una serata con gli amici. Questo mio sentimento si ripercuote anche nella mia vita universitaria: frequento la facoltà di medicina, ma non so più se è la strada che voglio percorrere; ormai è da più di un anno che non riesco più a studiare e ovviamente non porto risultati a casa,con la conseguente angoscia di mia madre (mi ha cresciuto da sola perchè ho perso mio padre quando avevo 13 anni) che con il suo atteggiamento protettivo e in qualche modo "libero" mi mette a disagio, quasi come se non fossi degno di essere suo figlio. Mi sento smarrito e fuori luogo. La città dove studio non mi piace più perché mi ricorda esperienze negative che ho fatto. Vivo male e quindi sto male. 3 anni fa sono stato mollato dalla mia ragazza a cui io tenevo moltissimo e alla quale mi legava un legame che andava oltre un semplice amore adolescenziale e il mio calvario è iniziato da lì. Ho ripreso a drogarmi e recentemente sono stato segnalato dalla polizia come assuntore. Credo di essere un tipo abbastanza problematico e che sa di soffrire un po' della sindrome di vittimismo ma in questo momento è veramente messo male. Perché non mi piace fare niente? Come posso sistemare la mia vita? Cosa devo fare del mio futuro? Cosa devo studiare? Devo dire dei miei problemi con la droga a mia madre e deluderla ancora una volta? Ho bisogno di aiuto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 LUG 2016

Caro Alvaro,
In questo momento ha riconosciuto di essere in una situazione difficile e che necessita di aiuto, benissimo. Inizi un percorso quanto prima con un terapeuta, quanTo a sua madre se parlarle o meno, sicuramente sua mamma non sarà felice di sapere che in questo momento non sta bene e che si è rifugiato nella droga per affrontare lo sconforto, ma sicuramente metterla a conoscenza potrebbe rassicurarla sul fatto che per certo ha una persona cara su cui contare e che molto probabilmente potrà ulteriormente sotenerla in questo percorso terapeutico.

Un caro saluto

Dott.ssa Mara Di Paolo

Dott.ssa Mara Di Paolo Psicologo a Trento

89 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 LUG 2016

Gentile Alvaro,
lei ha nella sua storia un lutto importante, inoltre nota come i suoi problemi siano iniziati dopo essere stato lasciato e quindi un altro abbandono.
Tutto ciò le dice quanto i rapporti umani siano importanti per ciascuno di noi.
Ciò che probabilmente le serve pertanto è recuperare dei validi rapporti familiari e sociali.
Per far ciò uno psicologo psicoterapeuta può esserle oltremodo utile e necessario e probabilmente sarebbero sufficienti pochi colloqui.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

723 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 LUG 2016

Sì, Alvaro, hai bisogno di aiuto. ci sono alcuni momenti nella vita in cui non si riesce ad affrontare tutto da solo. E quello che stai affrontando tu in questo periodo avrebbe già schiantato anche le persone più forti. Il primo passo per il cambiamento è aver riconosciuto di voler stare meglio e di avere bisogno di aiuto. Ora scegli da chi vuoi farti aiutare e in bocca al lupo.
Cordialmente
dr Christian Giordano

Dott. Christian Giordano Psicologo a Roma

50 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2016

Lo stimolo da cercare non sono gli altri o la droga ma te stesso, ti sei smarrito a partire dal lutto del papà ed è stato difficile poi crescere con un genitore a cui si deve protezione e dedizione, il tuo appello è una richiesta implicita non formulata che è ora di prendere cura di te.
Non disperare fatti aiutare

HUMAN CARE per il singolo e la famiglia Psicologo a Vasto

25 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 LUG 2016

Salve Alvaro,
sa alcuni eventi come i lutti sono inevitabili ma sta a noi interpretarli, usare trovare una chiave di lettura personale per ciò che ci capita. Avere un rapporto sincero e aperto con sua madre la aiuterebbe a vedere mano "nero".

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

212 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 LUG 2016

Caro Alvaro,
Le sue domande hanno certamente una risposta ma non devono rimanere nel vuoto di un momento di disperazione. Riconoscere di aver bisogno di aiuto è il primo importante passo da fare x essere aiutati. Lei lo ha fatto. Non si fermi qui.

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte