Non riesco più a vivere in maniera tranquilla

Inviata da aaa il 21 mag 2016 Crisi adolescenziali

Sono all'ultimo anno delle superiori e sono già stato bocciato una volta in seguito ad un allontanamento dalla scuola causato da un brutto periodo di malattie - ancora in atto - nella mia famiglia. Il mio rendimento scolastico è abbastanza buono, ma ogni mattina quando mi alzo ed ogni pomeriggio quando ritorno da scuola non faccio altro che sentirmi stanco. Sono nel panico più totale, non riesco più a studiare, ho moltissime assenze e sento di stare male anche a livello fisico. Qualche mese fa ho effettuato degli esami che, per mia scelta, non ho concluso (troppa paura del risultato finale) e che più volte indicavano delle lesioni di tipo autoimmune nella mielina.
Mi detesto, mi sento un buono a nulla, non ho il controllo sulla mia vita e tutto ciò mi sta uccidendo. Credo sinceramente di essere arrivato al limite e penso sempre più spesso al suicidio... ho bisogno di parlare con qualcuno, ma nessuno sembra capire ciò che sento o non se ne interessa. Qualcuno mi aiuti...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Insomma la paura della malattia ti ha provocato uno stato ansioso-depressivo.
Aiuti via chatt non esistono, ti consiglio di rivolgerti intanto ad uno psichiatra per vedere se hai bisogno di un trattamento farmacologico tipo antidepressivi /ansiolitici, e poi di metterti in psicoterapia.
Coraggio

Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Mi dispiace non poterti chiamare per nome...
la tua preoccupazione è forte, si sente.
Dici di aver paura di conoscere l'esito dei tuoi esami, ma allo stesso tempo, qualche riga dopo, affermi che il fatto di non avere il controllo sulla tua vita ti sta uccidendo, al punto di pensare al suicidio.
Sei caduto in un grosso circolo vizioso, perché è difficile pensare di avere il controllo su qualcosa che non si conosce.
Inoltre è proprio ciò che non si conosce a generare più ansia.
Sono d'accordo con te: hai bisogno di parlare con qualcuno che non sia un tuo familiare, che possa aiutarti ad accettare che nella vita ci sono situazioni che sono fuori dal nostro controllo e che non fa bene sentirci "buoni a nulla" o "detestarci" se non possiamo agire su di esse.
Prova a cercare un aiuto presso un consultorio: troverai uno psicologo in grado di capire le tue difficoltà.
Un grosso in bocca al lupo!
Per qualunque dubbio resto a disposizione.

Dott.ssa Ilenia Mariani

Dott.ssa Ilenia Mariani Psicologo a Parabiago

13 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte