Non riesco ad instaurare una relazione duratura

Inviata da Chiara · 11 lug 2016 Autorealizzazione e orientamiento personale

Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni e non ho mai avuto una relazione stabile e duratura.
Nella mia vita ho avuto due storie che ritengo importanti per me. La prima è stata come io la definisco una "non relazione" molto complicata. Questo ragazzo l'ho conosciuto a 15 anni e avevamo avuto un breve flirt estivo, finito nel nulla, che io non ho mai dimenticato. Un paio di anni dopo ci siamo ritrovati e per un paio d'anni (con varie interruzioni) abbiamo iniziato a vederci quando capitava, nel week end, la sera quando ognuno tornava dalle proprie serate. Io mi struggevo ma ero innamorata persa, pur di stare con lui accettavo tutto questo che poi si è risolto quando l'ho messo di fronte a una scelta e non ha accettato il mio voler portare il rapporto a un livello più stabile. La seconda è durata un paio di mesi, con un ragazzo che inizialmente avevo rifiutato ma dopo mesi di conoscenza (in cui mi dimostrava il suo pieno interesse) avevo deciso di frequentare. Sembrava davvero "interessato" e intenzionato ad uscire seriamente con me ma poi ad un certo punto nel giro di pochi giorni ha chiuso tutto, perché diceva di essersi reso conto di essere ancora innamorato della ex fidanzata.
Dopo quest'ultima storia conclusasi due anni fa non sono mai più riuscita a trovare una persona almeno lontanamente stabile. Ho frequentato diversi ragazzi da allora, ma con tutti quelli che mi possono interessare non vado più in là di qualche appuntamento. Non riesco a capire quale sia il motivo. Il mio pesante e sofferto passato ormai è un bagaglio che mi porto dietro senza sofferenza, perciò mi sento da diverso tempo pronta a mettermi in gioco.
Ho riflettuto molto su cosa posso suscitare in queste persone, e ho formulato la seguente risposta: credo quasi di spaventarli, magari inconsciamente, nonostante non mi riveli mai del tutto. Ho avuto in passato molti problemi di salute che mi han costretto da un lato a crescere un po' in fretta: quello che ho sempre cercato da allora è un rapporto più stabile, fatto di condivisione, complicità e volersi bene a vicenda. Nei miei coetanei (20-25 anni) non trovo proprio nemmeno alla base della conoscenza la voglia di frequentarsi e conoscersi un poco alla volta, sembra che vogliano tutto e subito, prendendo tutto con estrema superficialità.
In queste situazioni, a mio avviso, sembra quasi che ci sia uno schema che si ripeta: inizialmente mi corteggiano, sono molto interessati ed incuriositi poi ci esco una, due, tre volte e poi il loro atteggiamento cambia di colpo. Diventano freddi, distaccati e disinteressati ed infine spariscono. Cerco sempre di non mettere pressione a nessuno, sono molto tranquilla e cerco di prendere le cose per come vengono senza caricarmi di aspettative. Puntualmente però vedo che i ragazzi spariscono e mi viene da chiedermi cosa possa sbagliare, nonostante cerchi sempre di migliorarmi.
In tutto ciò sono una persona comunque realizzata: sono molto socievole e aperta con gli altri, ho tanti amici che mi vogliono e a cui voglio bene, l'università che mi dà tante soddisfazioni e una famiglia che mi sostiene e mi ama, nonostante soffra un po' il rapporto conflittuale e con mio padre, che non tende a manifestare il proprio affetto verbalmente, è un po' distaccato e mi rimprovera o attacca anche per cose futili molto spesso, nonostante mi voglia un gran bene e me lo dimostri a volte con i gesti.

Grazie per l'ascolto e per le vostre gentili risposte

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 LUG 2016

Cara Chiara,
Credo sia una buona capacità quella che lei ha di riconoscere una propria situazione di stallo e di volerla migliorare.
Proprio perchè ritengo che lei scrivendo abbia già fatto il primo passo per sciogliere questa situazione, penso che per maneggiarla a pieno sarebbe opportuno riferirsi ad uno psicologo ed approfondire il suo vissuto, comprendendo quali movimenti siano fermi per poterli ristabilire, ma per fare ciò è opportuno approfondire la conoscenza.
Rimanendo a disposizione,
La saluto.

Sara Moruzzi

Dott.ssa Moruzzi Sara Psicologo a Parma

21 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2016

Gentile Chiara,
comprendo a pieno il suo desiderio di trovare la persona giusta con la quale condividere momenti felici e spensierati. Quello che però deve iniziare a comprendere per riuscire a realizzare il suo obiettivo è che le "persone perfette" on esistono e, per questo motivo, non dovrebbe dedicare troppe energie a cercarle. L'amore, cosi come la vita, si caratterizzano per la loro imprevedibilità e le piccole imperfezioni che rendono uniche determinate esperienza. Quando ci lasciamo guidare da schemi mentali troppo rigidi nella ricerca del "partner perfetto" il rischio di fallire e di rimanere insoddisfatti dalle relazioni nelle quali proviamo a metterci in gioco è troppo elevato. Dobbiamo imparare a lasciarci a andare e sperimentare a pieno l'esperienza dell'altro diverso da noi. Sono consapevole che la paura di soffrire ancora una volta per una relazione finita male o troppo in fretta può frenarci ma non dobbiamo permettere ai fantasmi ed alle esperienze del passato di condizionarci. Dia la possibilità agli altri di conoscerla per davvero ed accetti incondizionatamente quello che le viene offerto. Non pensi a costruire un relazione duratura ma a scoprire l'altro un giorno dopo l'altro, senza crearsi troppe aspettative. Vedrà che questo modo di vivere il rapporto le donerà maggiore serenità e, con il tempo, la porterà a vivere l'amore della sua vita.

Buona vita,
Antonio Antefermo

Dott. Antonio Antefermo Psicologo a Bari

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte