Non riesco ad accettare che mia moglie fuma

Inviata da alessandro il 13 mag 2013 Terapia di coppia

Da quasi 20 anni sto con mia moglie e pochi giorni fa ho scoperto che fuma. Questo mi ha mandato in collera anche se non vorrei. Premetto che io sono un fumatore.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Probabilmente la questione non è il fatto che sua moglie fuma, dal momento che ci tiene a puntualizzare di essere fumatore anche lei.
Credo la questione sia tutta in quel "ho scoperto che". Forse ha vissuto come un tradimento il fatto che sua moglie abbia scelto di non condividerlo, e che lei l'abbia scoperto in circostanze diverse.
Cordiali saluti.

Dott. Oscar Travino

Dott. Oscar Travino Psicologo a San Giorgio a Cremano

21 Risposte

169 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antonio, ci sono molte domande aperte in questa sua segnalazione: "com'è il suo rapporto con il fumo?"; "da dove viene e che icato ha questa collera? E' legata al fatto di aver scoperto che sua moglie le ha nascosto qualcosa o al tema specifico del fumo?", "cosa ne farà di questa collera?" e soprattutto qual'è il suo bisogno: gestire la sua collera? riflettere sulla sua relazione di coppia? Un caro saluto Dott.ssa Rossella Grassi

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Fontanella

82 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro alessandro,
un altro aspetto importante: lei è un fumatore...quando ha iniziato a fumare, é stato scoperto dai suoi genitori? Se si, qual'è stata la loro reazione? Quello che è successo tra lei e sua moglie è simile a questo tipo di relazione "genitore-figlia"...ma voi siete sposati...marito e moglie...forse sarebbe utile riflettere su questi meccanismi...

Cordiali saluti.

Dr. Antonio Cisternino

Dottor Antonio Cisternino MDPAC Psicologo a Torino

481 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
è comprensibile sia arrabbiato con sua moglie per avergli nascosto questo "segreto" per 20 anni intaccando la fiducia che lei nutre nei suoi confronti. Provi a pensare che forse anche sua moglie si vergogna o non accetta lei stessa il fatto che fuma o che vorrebbe chissà smettere ma non ci riesce.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

172 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Alessandro,
bisognerebbe comprendere quali sentimenti e pensieri sono scaturiti dalla scoperta di quest'evento e se questi abbiano qualcosa in comune con altri episodi da lei non graditi circa il comportamento di sua moglie. Può riflettere su questi spunti per cercare di fare chiarezza sui motivi della sua rabbia.
un saluto
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

162 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Accettare significa convivere con qualcosa che non ci piace e non condividerla. E 'comprensibile che provi rabbia, ma si chieda anche perchè sua moglie lo ha fatto di nascosto. Forse temeva la sua rezione ?
Cordiali saluti
Dr. Cristian Sardelli

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio signor Alessandro,
nel suo caso specifico lo psicologo può o far smettere di fumare con specifico protocollo terapeutico (predisposto da psicoterapeuta) o predisporre da parte dello specialista in psicoterapeia un trainig specifico per lei di accettazione e desensibilizzazione al problema. L'alternativa trovare un accordo interpersonale affinché sua moglie fumi lontano da lei
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1551 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.mo lettore, quale cosa pensi che abbia potuto disturbarti in particolare : il fatto di scoprire una cosa di cui non eri a conoscenza e non pensavi che fosse possibile, indipendentemente che si trattasse di fumo o di altro, oppure è legato all'idea
che il fumo possa rappresentare un'immagine disturbante se associato alla figura femminile e/o in particolare associato a tua moglie. O ci sono ragioni di salute che ti porterebbero a proteggere tua moglie...piuttosto di avvertire sentimenti di controllo che temi ti siano sfuggiti. In ogni caso prova a parlarne con lei ...e provate a smettere di fumare ....magari insieme.... Molti auguri.
dssa patrizia pezzella, roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro alessandro,
la prima domanda che mi viene da porLe è come mai glielo ha nascosto...e com'è la comunicazione tra di voi. Talvolta nella coppia possono esserci delle aree di intimità individuale...lei percepisce tutto ciò come un tradimento...provi a parlare con sua moglie e a cercare di capire le sue motivazioni. Provi a pensare nella sua vita qual'è stata la prima volta in cui ha pensato di non poter sopportare qualcosa o di non meritarsi l'amore o la fiducia di qualcuno.

Buona esplorazione

Dr. Antonio Cisternino

Dottor Antonio Cisternino MDPAC Psicologo a Torino

481 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Probabilmente la questione non è il fumare, visto che puntualizza di essere fumatore anche lei.
Credo sia tutto in quell' "ho scoperto che". Forse vive come un tradimento il fatto che sua moglie abbia scelto di non condividerlo con lei.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte