non riesco a trovare argomenti di conversazione

Inviata da anonima1234 · 1 dic 2020

Ciao, sono una ragazza di 20 anni piuttosto riservata e vorrei un parere su una questione che mi provoca molto disagio. Ogni volta che sono da sola con un'altra persona, anche se la conosco da anni, anche se è una mia amica stretta o un mio parente, non riesco a trovare un argomento di conversazione. Io vorrei parlare, anche semplicemente del più e del meno, per conoscere meglio la persona che ho di fronte se non la conosco o per non creare situazioni imbarazzanti con i parenti o con amici stretti, ma non so mai proprio cosa dire. Ogni volta cerco di stare con almeno due persone, così è più facile che qualcuno parli e non mi sento così in imbarazzo come quando sono con solo una persona e devo sperare che l'altro trovi un argomento. In questo modo non riesco mai a creare legami stretti con le persone, perché ovviamente tutti preferiscono passare del tempo con qualcuno che perlomeno parli e mi ritrovo ad avere pochi amici, con i quali tra l'altro mi sento in imbarazzo quando sono sola con uno di loro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 DIC 2020

Carissima, sembra che il disagio sia legato alla sfera relazionale. Bisognerebbe capire cosa attiva in Lei questo tipo di meccanismo per apprendere come gestirlo e superare il blocco che prova nel relazionarsi a qualcuno. Valuti la possibilità di intraprendere un lavoro su se stessa, che possa anche consentirLe una maggiore consapevolezza e risorse da mettere in campo per vivere le relazioni e se stessa con serenità e adeguatamente.
Le auguro tanta buona fortuna!
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1419 Risposte

798 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2020

Salve, mi spiace molto per il disagio espresso. Credo sia opportuno indagare cosa significhi per lei l'idea di poter creare situazioni imbarazzanti. La sua ritrosia nel parlare mantiene i sintomi presenti perchè non si dà mai la possibilità di sconfermare quanto crede.
Ritengo fondamentale intraprendere un percorso psicologico al fine di indagare le cause, origini e fattori di mantenimento dei suoi sintomi, onde evitare che la situazione si irrigidisca ulteriormente.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

227 Risposte

106 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95400

Risposte