Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a toccare il mio ragazzo

Inviata da Fede01 · 9 apr 2020 Sessualità

Ho 18 anni e non sono vergine, sto con un ragazzo da un anno ma non riesco a toccarlo. Lui è molto dolce e giustamente non lo abbiamo ancora fatto perché dice che l’amore si fa in due, ma quando arriva il momento mi sale una forte sensazione di calore allo stomaco e mi blocco, mi sento male con me stessa. Può essere legato ad una esperienza negativa con il sesso? Come faccio a superarlo? (Ho sempre avuto difficoltà nel toccare i ragazzi con cui sono stata ma mai così tanto )

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 APR 2020

Ciao Fede01 da quanto scrivi è evidente che hai accantonato qualcosa di doloroso del tuo vissuto e che non hai elaborato per cui ti consiglio di ascoltare il calore allo stomaco di cui parli e che dici bloccarti. Tutto questo è espressione di un qualcosa che pesa sulla tua interiorità e poi di conseguenza sulle tue relazioni. Può essere opportuno un percorso di presa di consapevolezza di questo tuo vissuto che dia spazio all'ascolto del tuo disagio e che porti per gradi e passo dopo passo alla consapevolezza di quanto il tuo corpo sta cercando di esprimere.

Dott.ssa Jessica Agnelli Psicologa Psicologo a Pescara

35 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 APR 2020

Cara Fede01,
concordo con le colleghe che hanno già risposto sul fatto che sembra che per qualche motivo tu non riesca a vivere spontaneamente il contatto fisico e la sessualità con il tuo partner, forse per un evento negativo o un trauma vissuto nel passato, e probabilmente l'emozione dovuta ai sentimenti che provi per il tuo ragazzo aumenta la reazione di blocco.
Ti suggerisco di consultare uno/una psicoterapeuta-sessuologo esperto che ti possa aiutare ad affrontare la sessualità in modo graduale e senza sforzi.
Fai attenzione al professionista a cui ti rivolgi, sarebbe ottimale (come suggerito da una collega) che fosse anche un terapeuta EMDR, che potrebbe ridurre i tempi di elaborazione di un eventuale vissuto traumatico.

Un caro saluto
Dott.ssa Pegoraro Sara

Dott.ssa Pegoraro Sara - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Noventa Vicentina

24 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2020

Cara Fede,
Ci accenni spontaneamente ad una esperienza negativa passata con il sesso .. dunque hai una tua teoria al riguardo. Dovremmo sapere qualcosa in più anche noi di questa teoria, in modo da poter accendere qualche luce su questa situazione che vivi con disagio ma che dentro di te forse conosci.
Ho anche l’impressione che il tuo approccio con la sessualità non sia spontaneo..in qualche modo lo vivi come una forzatura?
È importante vivere i rapporti con spontaneità ..come dice il tuo ragazzo l’amore si fa in due. Se non senti di farlo non dovresti.
Dott.ssa Comi

Studio clinico Creaco-Comi Psicologo a Villa San Giovanni

13 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 APR 2020

Cara Fede,
Tra le righe s'intuisce che probabilmente nel passato ti è successo qualcosa di poco gradevole nell'intimità di coppia, sensazione che potresti risperimentare con il tuo ragazzo attuale, anche se fuori luogo.
Ti consiglio una terapia Emdr per l'elaborazione dell'evento che ti ha causato un trauma capace di influire sulla spontaneità della tua sessualità.
Cordialmente
Dott. Panzera

Dott.ssa Jole Anna Panzera Psicologo a Roma

27 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 APR 2020

Buongiorno,
da quello che racconta sembrerebbe plausibile che ci siano delle esperienze negative o che, anche inconsciamente, lei associ il sesso a giudizi negativi o a qualcosa di sbagliato (magari questo ha a che fare con il giudizio dei suoi familiari o di alcune figure di riferimento? Non ho abbastanza dati per dirlo, ma potrebbe essere un'ipotesi su cui riflettere). Per capire meglio da cosa derivi questa sensazione le consiglio di iniziare un percorso psicologico, in questo momento molti colleghi sono disponibili per colloqui online, lo sono anch'io.
Cordialmente,
Dott.ssa Alessia Musicò, Firenze.

Dott.ssa Alessia Musicò Psicologo a Firenze

31 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Sessualità

Vedere più psicologi specializzati in Sessualità

Altre domande su Sessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte