Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a studiare e fisso il vuoto

Inviata da andrea · 21 mar 2014 Orientamento scolastico

Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni e frequento un liceo scientifico. Sin dalla prima ho avuto problemi con lo studio, e col tempo sono andati peggiorando. Ormai mi ritrovo in una situazione in cui non riesco non solo a studiare ma nemmeno ad iniziare nulla, passo le giornate a fissare il vuoto o a dormire e non riesco ad intraprendere nessuna attività. Questo mi causa problemi a scuola e mi ha già fatto perdere un anno e sto anche rischiando di perdere quello attuale, potreste gentilmente darmi un consiglio su cosa fare? Perchè non me la sento di cambiare scuola e ricominciare dalla prima, ma allo stesso tempo non ho nessun progetto per il futuro ed anche ad abbandonare la scuola non saprei cosa fare. Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 MAR 2014

Caro Andrea,
i momenti di apatia possono essere presenti nella nostra vita ma quando si protraggono e offuscano i progetti per lungo tempo è importante capire perchè accade tutto questo per poi riprendere la propria continuità.Se questo stato si protrae le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Resto a disposizione.Dott.ssa Marialba Albisinni, psicologa, psicoterapeuta, regolarmente iscritta all'Ordine degli Psicologi del Lazio. Roma e Provincia.

Dr.ssa Marialba Albisinni Psicologo a San Cesareo

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 MAR 2015

è NORMALISSIMO, anche a me succede ...è perché non hai voglia di studiare.il mio consiglio è quello di avere la volonta' di studio pensando che se studi adesso poi potrai essere libero.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2014

Andrea, ciao
ho visto che ci sono tante risposte...comunque sia ecco la mia:
prima di tutto ti chiedo se oltre a questi problemi che descrivi nella lettera ci siano altre cose non dette tipo: uso di sostanze o altro.
Te lo chiedo perché a volte, anche solo l'abitudine prolungata di "spinellarsi" può portare a queste forme di distacco e di apatia. Ora non occorre che tu lo dica a noi ma l'importante è che se è il tuo caso tu lo sappia. Se il tuo caso non è allora è già un problema in meno.
Nella tua lettera dici che questi problemi a scuola li hai avuti fin dall'inizio delle superiori e che poi sono peggiorati. Bèh essendo così ti faccio i complimenti perché comunque sei arrivato quasi alla fine e non deve essere stato semplice!
Seppure dici di aver ripetuto un anno tutto sommato ora sei ad un passo dallo Step finale e questo deve farti riflettere sul fatto che : se vuoi puoi certo farcela!
Io penso che il tuo stato sia dovuto a vari fattori (che bisognerebbe però verificare) primo una difficoltà di concentrazione, secondo il fatto di non aver avuto un vero e proprio metodo di studio ma tutto molto lasciato al caso, tre non esercitare nel modo giusto la volontà e quattro delle cattive abitudini. Ci potrebbe essere anche cinque: magari il fatto di essere sempre da solo nello studio e forse nella vita.
Andrea, qui è ora di passare alla riscossa e di liberarsi di tutti i fattori limitanti, quelli che io ti ho indicato come possibili ed altri che forse solo tu sai.
Prima cosa deve scattare la volontà!
Allora, siccome in questo momento può essere difficile per te fare un piano strategico puoi però fare almeno una cosa cioè: chiedere ai tuoi amici di scuola, quelli bravi di darti un aiuto. Certo ci vuole un poco di umiltà, ma a loro (a quelli bravi) può fare anche piacere e se ti apri e lo chiedi e ti poni nel modo giusto spiegando quello che hai scritto a noi, io sono certa che ti aiuteranno.
Tu parti facendoti una bella doccia e mettendoti in buona voglia di fare e con gentilezza ti fai aiutare.
Se poi trovi un bravo terapeuta di riferimento è anche meglio ma con i compagni di classe "Buttati". Sarà un'ottima esperienza per te e ti rimetterà in gioco e ti rafforzerà molto!
Vorrei dirti tante altre cose ma qui abbiamo anche l'obbligo di essere concisi.
Spero il mio messaggio ti sia giunto comunque. Fai sapere.
Un abbraccio e ESCI dal GUSCIO.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa/ Psicoterapeuta in Ravenna
io ci sono anche con skype.
Ciao

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6896 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Carissimo a vedere credo che sia uno sintomatologia di tipo dissociativo.
Un terapeuta preparato credo che la potrebbe aiutare.
Salutu

Dr.Elton Kazanxhi (Psicologo ) Psicologo a Jesi

15 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Caro Andrea,
sembri molto confuso e descrivi chiaramente il modo in cui ti senti bloccato.
La prima domanda che mi viene da farti è questa: hai chi ti supporta in questo? Da chi ti fai aiutare? Penso alla possibilità di parlare con i tuoi genitori di questa difficoltà e condividerla con loro per trovare una soluzione che possa permetterti di affrontare ciò che vivi e, mi viene da dire, quasi di ridare un senso a ciò che fai.
Sei maggiorenne, quindi puoi andare da uno specialista senza il consenso firmato di chi ha su di te la patria potestà, quindi puoi contattare liberamente uno specialista della tua zona(puoi aiutarti con questo portale).
Ti auguro buon lavoro su di te.
Dott.ssa Gabriella Petrone - Piacenza-

Gabriella Petrone Psicologo a Fiorenzuola d'Arda

57 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Gentile Andrea,
un conto sono le difficoltà scolastiche, connesse magari ad un inefficace metodo di studio, un altro la totale perdita di interesse circa il futuro e la propria progettualità. Credo sarebbe molto importante che lei si rivolgesse ad uno psicologo di persona, soprattutto per comprendere quali possono essere le cause dell'assenza di prospettive nella quale si trova.
Difficile capire da qui.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

376 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Caro Andrea,
se sarai assolutamente costretto dare un cambio alla tua giovane vita, ci sarà qualcuno tra i miei colleghi che ti darà il sostegno per farlo, ma prima di passare a questo , vanno considerati degli aspetti di fondamentale importanza:
- hai scelto spontaneamente tu il liceo scientifico o sei stato motivato da fattori estrinseci?
- sono subentrati dei problemi dopo l'inizio della scuola in questione?
-qual'è il rapporto con i tuoi genitori?
A me basterebbero suddette informazioni dettagliate per avere un quadro chiaro e darti la risposta che attendi. Sono quì ed aspetto da te, anche se nel frattempo ti suggerisco di chiedere una consulenza psicologica dalle tue parti. Ciao

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

632 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Caro Andrea,
avere un periodo di indecisione, di incertezza verso il futuro può capitare, soprattutto alla tua età. Si sta per finire il liceo e si inizia a pensare (anche perchè magari c'è tanta gente intorno a noi che inizia a premere e a domandare) a "cosa si vuole fare da grandi"; tutto questo spaventa, a volte terrorizza tanto da immobilizzarci invece di farci andare avanti. Può capitare, e non c'è nulla di cui vergognarsi in questo!
l'importante è evitare che la paura e l'immobilità diventino talmente forti da prendere il sopravvento sulla nostra vita, ma reagire, chiedendo aiuto se necessario: parlane a cuore aperto con i tuoi genitori, fagli capire che la tua non è voglia di non studiare ma qualcosa di più profondo, chiedigli di sostenerti in questo momento difficile se puoi. E poi io ti consiglierei di rivolgerti, se c'è nella tua scuola, ad un consulente scolastico, o ad uno sportello amico, o ad un Consultorio, in poche parole a qualcuno che possa ascoltare ed accogliere i tuoi dubbi, le tue paure, ma che possa anche darti aiuto nel ritrovare la tua strada.
Perchè la tua strada c'è Andrea! Non l'hai persa per sempre, l'hai solo smarrita ma puoi ritrovarla! Ed io te lo auguro con tutto il cuore.

Resto a disposizione in caso tu lo volessi

Un caro saluto

Dott.ssa Capuano Maria Concetta Psicologo a Padova

79 Risposte

134 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Caro Andrea, durante il periodo adolescenziale può accadere di provare noia. E' momento di vita particolare il tuo in cui bisogna crescere ed imparare a guardare al futuro e questa è una novità. Avere dei progetti, degli obiettivi, non è sempre facile. Bisogna trovare una strada e il "nuovo" può fare paura. Inoltre, si possono aggiungere episodi che possono sommarsi ed acuire questo senso di incertezza (nel tuo caso non possiamo sapere dal tuo messaggio se è successo qualcosa di particolare negli ultimi anni). In qualche caso, come credo sia il tuo, è utile rivolgersi ad uno psicologo per avere un po' di sostegno e comprendere meglio quali possano essere le difficoltà che si incontrano, anche solo con un breve percorso di incontri. Un saluto

Dott.ssa Elena Nobiltà Psicologo a Bergamo

20 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Caro Luca,
chissà come stai male..
Difficile aiutarti da lontano e senza vedersi di persona.
Credo sarebbe importante per te trovare un aiuto in un terapeuta vicino a te che possa cercare con te di comprendere le cause di questa tua fatica.
Parlane con i tuoi genitori, se ne hai la possibilità, o con un adulto che possa comprendere come ti senti. Potrà aiutarti a trovare la strada migliore per trovare l'aiuto giusto.
Resto a disposizione
Un caro saluto
Dr. Carolina Gandolfi
MEDICO PSICOTERAPEUTA

Anonimo-137494 Psicologo a Parma

3 Risposte

3 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82150

Risposte