Non riesco a studiare, cosa posso fare?

Inviata da studentessa · 8 mar 2021

Buongiorno, scusate la domanda posta in maniera un po’ banale, ma il mio “problema” se così posso definirlo a parer mio è molto più difficile da superare e con il passare del tempo sta iniziando a diventare sempre più pesanti e sto riscontrando anche aumentati livelli d’ansia e stanno acquisendo anche forma fisica. Nell’ultimo periodo mi sveglio la mattina intorno alle 5 poiché sento lo stomaco scombussolato e so che è legato al mio percorso di studi, che purtroppo non prosegue come dovrebbe. Di notte non riesco nemmeno a dormire bene perché penso che in questo momento dovrei già essere laureata e con un lavoro e invece sono ancora ferma a dovere date degli esami del secondo anno. Purtroppo sono entrata in fuoricorso, sto affrontando una triennale che sta assumendo le sembianze di una tortura,‘perché mi sta togliendo davvero tanto del mio benessere, sono costantemente in ansia, terrorizzata dagli esami (poiché sono tutti orali) ed ho realizzato di avere problemi nell’esposizione, ed è assurdo che i professori si rendano conto di quanto sia tesa ed in ansia anche dietro una telecamera di un computer. Come posso fare per superare questo blocco? È come se avessi paura di esprimermi, ma ho paura anche di mettermi a studiare seriamente Perché penso di non esser più in grado di proseguire e quindi mi colpevolizzo rimanendo nella situazione confortevole in cui mi ritrovo, piuttosto che alzarmi sedermi e studiare senza avere altre distrazioni. Sono proprio terrorizzata, ma io so per certo che voglio portare a termine questo percorso, solo che sento di non avere abbastanza energie da poterlo superare. Spero in delle risposte, ne ho davvero bisogno.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 MAR 2021

Gentile Studentessa,
la situazione che ha descritto, mi fa pensare, utilizzando una metafora, ad una barca che non riesce a navigare a vele spiegate, poiché l'àncora lo impedisce. Ha provato a pensare se ci siano delle aspettative, delle debiti invisibili cui sta rispondendo con le sue performance accademiche? Forse questa è una modalità con cui la sua mente le sta dicendo qualcosa; a volte, inoltre, ci possono esserci dei passaggi evolutivi critici, come ad esempio la conclusione di un percorso accademico, che inevitabilmente porta con sè cambiamenti a livello sia personale sia relazionale, che possono spaventare, ma che una volta superati sono proprio quelli che permettono di tornare a navigare.
Nel frattempo le mando un caro saluto.
Dott.ssa Federica Grassi

Dottoressa Federica Grassi Psicologo a Milano

15 Risposte

50 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte