Non riesco a smettere di volere essere amata da Lei che non mi ama più

Inviata da Vittoria · 7 ott 2020

Buongiorno, vi scrivo perché sto cercando la risposta al mio dolore. Vorrei risolverlo e vivere serena, ma non vedo la via. Sto già facendo un percorso con una terapeuta, ma ho questo desiderio insalubre che mi logora.
Lei mi ha lasciata, non mi ama più. Ci ha pensato molto prima di farlo, mi ha detto di aver tentato tutto nella speranza che l'amore per me tornasse, ma non é stato così.
So per certo di averla idealizzata, rappresenta tutto ciò che desidero. Una donna forte, realizzata ma allo stesso tempo fragile e con un passato tremendo, che l'ha resa ciò che io amo.
Lei non mi ama, ed io nell'elaborazione del mio dolore continuo a sperare che possa rinascere. Qualcosa di nuovo, più bello di prima. Diverso. Io sono diversa, lei é diversa. Perché la persona che é stata per 3 anni la tua spalla cessa di esserlo. E a quella persona basta sentirti "amica" ma senza provare nulla di più?
Ho 26 anni, lei la mia età. In questi 4 anni in cui ci siamo conosciute amate e perse solo 20 giorni fa. Forse da prima, sicuramente lei ha smesso di amarmi prima e lo ha capito solo ora.
Io no, e non so come fare. Vorrei che non fosse così, volerle bene e basta. Ma non riesco a smettere di desiderare di volerla nella mia vita, e di essere amata da lei. So di non poter costringere nessuno ad amarmi, vorrei potesse farlo perché lo sente. Voglio un amore vero, il suo.
Come é possibile che io la amo così tanto, e lei non provi altro?
Come posso trovare una soluzione quando l'unica che vedo la vedo con lei?
Non adesso, non sarei in grado. Ma sto investendo le mie forze su di me, sui miei progetti in vista del fatto che io possa diventare ciò che voglio e tornare da lei per farla innamorare di nuovo. Non so se questi pensieri mi porteranno da qualche parte, io voglio arrivare da qualche parte e non vivere in un'illusione che mi sto creando da sola. Ma non riesco, non riesco a smettere di amarla e di voler essere il suo amore.
In questi 20 giorni ci siamo viste una volta, le ho detto che la pensavo come lei, che il mio amore era svanito e saremmo state l'una per l'altra ciò che era naturale che fossimo in questa fase della vita. Amiche. L'ho chiamata qualche giorno dopo, dicendo di aver mentito. L'ho detto per vederla felice, perché forse in quel momento anche io desideravo che fosse così. Le ho detto che la amo ma che so anche che per lei non sia lo stesso. Vorrei ci fosse una pozione per farle capire che mi ama. Che sono più di questo e vivere con lei la vita che insieme potremmo dipingere.
Aiuto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 OTT 2020

Buongiorno. E' bello e importante che stia seguendo il percorso psicologico, è la via migliore per poter raggiungere l'obiettivo di riprogettarsi che Lei, giustamente, ha individuato. La progettualità interrotta (il futuro insieme su cui Lei si è mantenuta) e l'Alterità significativa che questa persona ancora è, verosimilmente in assenza di altre, costringe a un orizzonte vuoto (perchè non viabile). Da qui l'impossibilità percepita di futuro. La domanda "perchè" resta senza risposta quando riferita all'Altro (solo la Sua ex compagna sa la risposta), ci permette di sentirci e di mantenerci ma ci blocca, creando uno stallo. Lei cerca la soluzione magica che costringa l'Altro ad amarla: non esiste e non sarebbe, se ci fosse, rispettoso e genuino: dove è l'Altro, come persona e come individuo in grado di scegliere per sè, in questo progetto? ha provato a riflettere su questo con la collega? Questa persona è ancora una persona, o è diventata, nel mentre, un'idea? Continui il percorso con fiducia e non abbia timore a parlare con la terapeuta di questi aspetti. Cordialità. DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1028 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2020

Cara Vittoria, è come se Lei stesse vivendo una sorta di lutto: la persona che ama si è separa da Lei, e pare che non tornerà sui suoi passi. Come succede in un lutto, deve darsi tempo per elaborare l'accaduto; per accettarlo e per riorganizzare la Sua vita in assenza di questa persona. So che sembra impossibile da pensare, ma è passato davvero poco affinché Lei possa riuscire a vedere lucidamente la circostanza in cui si trova, e ha bisogno, per questo, di tempo. Parli con la terapeuta di quanto prova: attraverso il lavoro su se stessa riuscirà ad andare oltre e a definirsi nuovamente, non tanto rispetto all'altra, ma rispetto a se stessa, cosa molto importante!
Le auguro tempo per star bene, fortuna e tranquillità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte