Non riesco a relazionare con gli altri

Inviata da _.Giulia._ · 23 feb 2020 Crisi adolescenziali

Salve, sono Giulia.
Non riesco proprio ha relazionare con le persone ad esempio i miei coetanei o ragazzi comunque adolescenti come me, ma anche adulti o estranei... a scuola non trovo nulla di cui parlare con qualcuno, mi reputo noiosa e priva di argomenti, sono sempre in disparte, se intervengo è solo per commenti o argomenti banali, ho molta ansia, a volte se un’insegnante mi fa una domanda banale come “Come passi le tue giornate?” Rischio col finire di non dire niente per la paura di un giudizio da parte della classe (ho una routine ripetitiva) e finisco per rispondere con “Non so” o a ginnastica io non sono brava a giocare a pallavolo o altri sport di squadra, infatti vengo scelta per ultima quando sono da creare le squadre oltre a non riuscire a giocare bene e sentirmi imbranata ho una costante ansia di fallire durante la partita di ginnastica di essere giudicata, non riuscire a reggere la tensione e scoppiare a piangere.
Sono anche una persona con difficoltà a contenersi emotivamente a volte se converso con qualcuno o una persona (sopratutto di sesso opposto non so perché) mi parla o parlo io non posso far almeno di sorridere o ridere a caso, facendo una figura da perfetta imbecille!
C’è anche da dire che ad esempio nella mia classe ci sono ragazzi che non si fanno problemi a dire quello che pensano a chiunque non si sa se lo facciano per stuzzicare o riderci sù, io prendo ciò molto seriamente anche se sto tranquilla o mi metto a ridere (rido anche per ansia o nervosismo), questo problema della risata mi fa diventare fredda cercando di restare seria e mi sento anche caratterialmente diversa dai ragazzi della mia età.

Per le cause di ciò credo che siano dovute già dall’infanzia io ho un fratello gemello e durante l’infanzia sopratutto da piccolissimi stavamo sempre insieme ci aiutavamo tra di noi e stavamo tra noi, quando abbiamo iniziato all’asilo eravamo un po’ in conflitto con gli altri bimbi, ma non stavo male perché potevo c’era mio fratello, comunque quell’asilo non adava bene in generale quindi lo abbiamo cambiato, li sono riuscita a farmi degli amici. Iniziate le elementari feci amicizia con 4-5 bambini, sempre durante il primo anno di elementari inizia ad avere dei problemi all’udito non sentivo benissimo, si trattava di utiti (niente di gravissimo, ma comunque non sentivo bene...) questo credo che mi abbia isolato, le utiti passare.
A 9 anni cambia scuola per cambiare città in quella scuola conoscevo una bambina che era mia amica, ma per vari motivi finii per litigarci non tanto dopo l’arrivo nella mia nuova scuola portandomi contro molti bambini che erano ostili con me anche se non li conoscevo, questo mi fece stare male, non era la prima volta che non andavo d’accordo con qualcuno, ma in quel caso mi sentivo contro tutti i miei compagni di all’ora.
Iniziate le medie più o meno avevo le stesse problematiche che ho tutt’ora.
All’inizio delle superiori avevo delle compagne di classe (cambia scuola, dunque ora non sono più miei compagne...) che erano diverse da me fumavano, bevevano e avevano già avuto le prime esperienze in amore io ero molto più infantile, anche per atteggiamento non solo per esperienze atteggiamento e venni un po’ presa in giro per ciò, il primo anno di liceo era anche stato un periodo per me molto stressante e mi sfiniva quindi a qualsiasi critica io finivo col starci malissimo e piangere. Poi cercai anche da atteggiarmi più da persona matura, visto che di aspetto in generale sembro una 13enne e non aiuta, provo almeno a sembrare più grande, ma rimango sempre al punto di partenza non riesco proprio a rapportarmi con gli altri!

Cosa dovrei fare? Come posso cambiare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97300

Risposte