Non riesco a provare piacere

Inviata da Matilde · 1 ago 2019 Problemi sessuali

Buonasera,
sono una ragazza di vent'anni e da qualche mese frequento un ragazzo che mi piace molto e con cui mi trovo molto bene, al punto tale da provare a fare con lui la mia prima esperienza sessuale, che però non è andata a buon fine.
Nonostante io con lui sia completamente a mio agio ho come la sensazione di non riuscire a lasciarmi andare, durante i preliminari non provo quasi nulla e l'atto in sé non è ancora avvenuto perché lui non riesce ad entrare per quanto sono contratta: il punto è che vorrei davvero farlo, ma sembra che il mio corpo non ne voglia sapere di collaborare!
Aggiungo che sono stata in terapia per tanti anni per disordini alimentari, ho sempre avuto un pessimo rapporto con il mio corpo di riflesso ad un pessimo rapporto con mio padre, ma da qualche tempo ho l'impressione di non soffrirne più quanto un annetto fa, e per questo continuo a non capire quale possa essere il blocco che non mi permette di lasciarmi andare.
Cosa posso fare?
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 AGO 2019

Gentile Matilde,
è evidente che il percorso di psicoterapia fatto in precedenza è stato sufficiente a correggere il disturbo alimentare ma non altri aspetti di rigidità della sua personalità, specie quelli riguardanti la sfera della sessualità.
Pertanto le consiglio di riprendere la psicoterapia avendo questa volta come obbiettivo terapeutico il superamento del problema del vaginismo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6974 Risposte

19369 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2019

Buongiorno,
come detto dalla collega sarebbe opportuno prima effettuare una visita ginecologica, una volta escluso problemi fisici, va valutato il rapporto col suo corpo, quanto lo conosce a livello sessuale, personalmente.
Essendovi la contrazione dei muscoli della vagina potrebbe trattarsi di vaginismo, ma appunto vanno fatte altre valutazioni.
Il grado di fiducia che si ha in sé, nel rapporto e nel partner influenzano l'approccio, in genere.
Resto a disposizione se ha necessità di ulteriori informazioni.
Cordiali saluti

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

218 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2019

Gentile Matilde,

le difficoltà legate all'atto sessuale, nel suo caso l'eccessiva contrazione che non permette la penetrazione, possono essere dovute a fattori fisici o psicologici.
Occorre certamente escludere la prima eventualità, attraverso un'opportuna visita ginecologica.

Detto questo, come lei correttamente descrive, un rapporto conflittuale con il proprio corpo può manifestarsi attraverso diversi canali, tra cui la sessualità e le sue manifestazioni.
Il corpo si fa sempre strumento di comunicazione di esperienze e vissuti che non riescono a trovare la via della parola.

Sarebbe opportuno che lei riprendesse la sua terapia, per poter, anche in questo caso, cogliere il significato e la natura di questa manifestazione del suo corpo.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Barbara Furlano

Psicologa, psicoterapeuta, Specialista in Psicologia Clinica - Asti

Dott.ssa Barbara Furlano Psicologo a Asti

75 Risposte

143 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte