Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a prendere una decisione sul futuro della mia relazione

Inviata da Angela il 31 ago 2016 Terapia di coppia

Sono una ragazza di 21 anni e da circa 4 anni sono fidanzata con un ragazzo. È sempre andato tutto bene e ci amiamo tantissimo.
Il settembre dello scorso anno P. ha iniziato a frequentare l'università magistrale in un'altra città e di conseguenza abbiamo iniziato a vederci circa ogni due settimane.
All'inizio è stata molto dura, le giornate non passavano più e mi mancava tantissimo, poi con il tempo ho iniziato a farci l'abitudine e ho imparato a stare da sola.
Ovviamente avevo più tempo per me e ho iniziato a rifrequentare le mie amiche più spesso.
Con il passare del tempo lo stare da sola ha come creato attorno a me un guscio protettivo e ho iniziato a sentirmi più lontana e distaccata da P. Ma l'ho sempre amato e lo amo ancora.
I dubbi sono iniziati circa qualche mese fa: un ragazzo della mia compagnia ha iniziato farmi della avances (inizialmente per scherzo poi le cose si sono sempre più solidificate). Inizialmente ero contraria e lo respingevo, poi con il passare del tempo tutte queste attenzioni e le carezze hanno iniziato a piacermi fino a che poche sere fa ci siamo baciati e siamo andati anche oltre.
Ora affogo nei sensi di colpa, non so come comportarmi.
Ho sempre additato e considerato meschine le persone che tradiscono, ma ora che ci sono dentro non so veramente cosa fare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Angela, immagino quanto sia dura in questo momento sopportare i sensi di colpa e sentirti dilaniata da un conflitto dovuto alla presenza di due affetti contraddittori: il sentimento verso il tuo ragazzo e queste nuove emozioni provate con un'altra persona.
Non credo che adesso come adesso tu abbia degli strumenti per decidere cosa fare, rischieresti di fare un errore solo per toglierti da questa situazione di impasse.
Forse è bene che ti prendi del tempo per riflettere, magari condividendo ciò che ti sta succedendo con una persona di cui ti fidi o con uno psicologo.
Sei giovane e chiaramente vederti nella parte di chi tradisce ti fa stare male. Non farti ingabbiare dala colpa. Del resto, spesso è difficile persino rimanere fedeli a se stessi, ai propri bisogni, ai propri desideri, ai propri valori, barattati in cambio di approvazioni altrui, gratificazioni narcisistiche, sicurezze emotive che non si traducono in un autentico benessere personale.
Cerca di capire cosa è meglio per te, cosa significano questi due ragazzi. Può essere un prezioso momento di crescita e di evoluzione della tua persona.
Un saluto
Maria Rita Milesi

Dr.ssa Maria Rita Milesi Psicologo a Bergamo

140 Risposte

187 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Angela,
al di là del senso di colpa che ritengo essere qualcosa di stupido e controproducente, se dici che non sai cosa fare vuol dire che non sei pentita e quindi il tuo senso di colpa è, a maggior ragione, inopportuno.
Se invece sei pentita non dovresti avere dubbi su cosa fare e cioè chiudere con questo secondo ragazzo (meglio anche chiudere con questa compagnia) e provare a chiedere scusa al tuo vero fidanzato spiegando il tuo errore e sperando che le tue scuse siano accettate.
In tutto ciò, affinchè l'errore si possa trasformare in una occasione di crescita personale, sarebbe consigliabile un percorso (anche breve) di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6673 Risposte

18711 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Angela....niente dura per sempre, neanche la nostra vita.
Ti sta "passando" verso il tuo fidanzato e sei attratta emotivamente da un altro.
Niente di anormale né di colpevole.
Si tratta solo di fare una scelta, tenendo presente che qualunque sia la tua decisione, un po' di sofferenza emotiva la vivrai comunque, perché ogni scelta presuppone uno scotto da pagare.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

385 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Angela,
il mio suggerimento è quello per prendersi del tempo per riflettere sul da farsi. Non autoflagellarti per ció che hai fatto, capita piú spesso di quanto credi il fare cose e azioni che non si condividono e che si crede che non ci piacciano.
Cerca quindi di darti del tempo per capire cosa sta succedendo, se lo ritieni necessario, fai un passo indietro con questo nuovo ragazzo e cerca di conoscerlo meglio, per capire se puó iniziare una relazione seria con lui. Se proprio non riesci a tollerare il tradimento, credo che alla fine sará necessario scegliere con chi stare, senza fretta, ma con i tuoi tempi. Oppure, potresti rivedere l'idea che hai del tradimento, alla luce delle tue nuove esperienze e delle emozioni che ti hanno dato.
Un'ultima riflessione: quando si sta lontani dal proprio fidanzato, capita spesso che i sentimenti si affievoliscano, ma questo non significa che non si ami piú quella persona.
Se ne senti l'esigenza, parla di questa situazione con uno/a psicologo/a della tua zona.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2159 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela, sicuramente ti trovi impantanata nei sensi di colpa e purtroppo sapere cosa fare in queste situazioni è complicato. Come altri colleghi ti suggeriscono potresti rivolgerti a uno psicologo non tanto per delegarlo nella soluzione, ma per comprendere meglio cosa stai vivendo a livello emozionale ( la distanza ha significato molto per te e ci sono dei vissuti che andrebbero letti con attenzione) in questo periodo delicato ma costruttivo della tua vita. Un caro saluto dott.ssa Maria Pizzale

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Angela,
la distanza è una forte prova per le relazioni sentimentali. Mi sembra probabile tuttavia che il suo malessere sia facilmente risolvibile. Se non riuscisse a superarlo da sola si rechi da uno psicologo psicoterapeuta. Una terapia breve dovrebbe essere risolutiva.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

710 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15650

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 79150

Risposte