Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a prendere una decisione

Inviata da Marco il 19 set 2015 Autorealizzazione e orientamiento personale

Buongiorno,
vi scrivo in quanto sono veramente disperato, non so davvero cosa fare nella vita, sono a un bivio, e il problema è che non riesco mai a prendere una buona decisione per il mio futuro. Nel 2011 cominciai l'università di lingue (disorganizzazione e molte incompetenze mi hanno fatto passare la voglia) e decisi di partire per Berlino, dove vi ho soggiornato per diversi mesi e mi trovai bene, ho trovato una seconda famiglia, dove ho davvero imparato molto, soprattutto a vivere sereno. Il problema è che dovetti tornare indietro a inizio 2014, per via di problemi famigliari, dopo un lutto e lavoretti saltuari, ma continui, decisi di riprendere in mano gli studi, che però a distanza di un anno, hanno avuto ben pochi sviluppi in quanto lavoro anche se non fisso, con orari estenuanti. Ora mi piacerebbe tornare la, o comunque in un paese tipo Austria, che sarebbe più vicino, se volessi tornare un po' a casa qualche giorno, però ho una relazione stabile ora, che mi limita. Non so se continuare gli studi, cosa che mi porterebbe via comunque qualche altro anno, avendo 23 anni vorrei stabilizzarmi col lavoro, cosa quasi impossibile qua' in Italia, forse una soluzione sarebbe un corso professionale dove mi aiutano a cercare lavoro? Finire gli studi e sperare di trovare un lavoro? Perché non riesco mai a capire davvero cosa voglio? Vorrei stabilizzarmi anche perché comincio ad avere strizza di non poter trovare un posto fisso.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Mario,
mi pare di capire che la variabile importante e recente è la tua nuova relazione sentimentale e che è questa che ti mette in crisi se trasferirti all'estero da sùbito o rimandare. Hai provato a verificare come valuta la tua fidanzata l'idea di stabilirsi eventualmente con te in Austria?.
Se lei non è per niente entusiasta e tu tieni molto a lei e al fatto di non allontanarti tantissimo dalla tua famiglia, scarta l'idea del lavoro all'estero e non pensarci più!.
Quanto alla decisione se riprendere gli studi ( ma quali? quelli di lingue ?) o fare un corso professionale o cercare sùbito un lavoro in loco, dipende dalle motivazioni e dalle necessità che hai. Ad es., se per te è fondamentale guadagnare già da adesso, è dispersivo rimetterti a studiare anche perchè i tempi si dilaterebbero notevolmente; se invece non sei pressato da urgenze economiche puoi accarezzare l'idea perchè in fondo hai solo 23 anni ma in tal caso devi solo fare quello senza sprecare tempo e in più devi scegliere qualcosa che ti piace per poter rendere in quello che studi.
Quanto al posto di lavoro fisso è meglio abituarsi all'idea della versatilità e anche della mobilità nella speranza di tempi migliori.
Siccome i tuoi dubbi e le tue insicurezze celano deficit di assertività e di autostima ti suggerisco un sostegno psicologico in cui portare anche i temi a cui abbiamo accennato.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6570 Risposte

18389 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Mario,
non deve essere stato facile vivere in questa situazione.
Le consiglio di richiedere il supporto di uno psicologo di tipo cognitivo comportamentale. Avrà il giusto sostegno e guida per poter ritrovare un equilibrio.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Alba

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

314 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Mario,
mi sembra di sentire, nel suo messaggio, fretta.

Mi sono chiesta se possa essere la fretta a impedirle di fermarsi e prendere il tempo per riflettere e scegliere.

Prendere decisioni è una faccenda complessa e valutare le alternative è difficile perchè si teme che la scelta di un'alternativa possa eliminare tutte le altre.

In realtà esistono anche possibilità che permettono di fare più cose: lavorare e studiare ad esempio. Oppure lavorare e studiare all'estero.
Scrive che la sua relazione la limita: ne ha parlato con la persona che frequenta?

Condivida i suoi pensieri, le aspettative e i dubbi. Potrebbe ricevere supporto nel valutare cosa fare nel suo futuro prossimo.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2020 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77850

Risposte