Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a mettere fine alla mia relazione

Inviata da Arianna il 8 ott 2018 Terapia di coppia

Buonasera sto da un anno con questo ragazzo. Molti suoi atteggiamenti da poco a questa parte mi hanno fatto pensare a chiudere questa storia apparentemente perfetta. La sua immaturità è uno dei principali problemi. Ogni volta che prendo coraggio e decido di parlargli di ciò, mi rinfaccia ciò che ha fatto per me e questa cosa mi butta giù essendo estraneamente un soggetto debole e trascinabile. Inoltre avrei paura che una volta chiusa la relazione a soffrire non sarebbe solo lui ma anch’io. Non riesco a trovare una soluzione è questo mi porta a piangere in continuazione e a non venirne a capo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Arianna, potrebbe iniziare con il parlargli degli atteggiamenti che vorrebbe si modificassero in lui, anche per capire la sua disponibilità a trovare dei compromessi in coppia. Riguardo la sofferenza, nel caso in cui vi lasciaste, sarebbe normale che a provarla siate in due, si tratta di una fase di riorganizzazione personale per essere pronti al futuro.

Dr.ssa Graziella Pisano,psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore ( NA)

Dott.ssa Graziella Pisano Psicologo a Frattamaggiore

119 Risposte

3556 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Arianna,
capisco il conflitto sperimentato tra il desiderio di avere accanto una persona matura ed al tempo stesso il timore di chiudere una relazione che potrebbe essere per lei importante.
Tuttavia non deve sottostare a dei ricatti affettivi. Si confronti in maniera accogliente ed assertiva con il suo ragazzo, manifestando i suoi bisogni e la necessità di tempo per aver maggior chiarezza nei suoi sentimenti..
Un breve percorso psicologico potrebbe supportarla, in questa fase della sua vita. Valuti l’opportunità di rivolgersi ad un professionista privato o ad un consultorio della sua zona, concedendosi un suo spazio di elaborazione e di crescita personale.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1091 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Arianna,
l'amore non si alimenta col senso di colpa. E' ciò su cui sembra faccia leva il suo ragazzo, estremizzando appare come un discorso di questo tipo: "visto che io ho fatto questo per te allora tu devi esserne riconoscente altrimenti sei una brutta persona e fai soffrire me che sono tanto buono".
Primo, non è che uno sta insieme all'altro per gratitudine; se non c'è amore, fiducia, compatibilità, c'è poco da fare. Non è colpa sua.
Inoltre, faccia un attimo un salto con la mente ad un anno, due, tre, cinque, dieci...come vi vede?
Le separazioni possono essere difficili anche se non c'è amore; vuoi per affetto, vuoi per una difficoltà a stare da soli. Quindi ci sta che possa sentirsi male se lo lascia ma potrebbe essere anche di no. Fatto sta che quella che è ora, in questo momento, la realtà è che lei non sta bene e non è felice.
Infine, ricordi che "io posso cambiare ma non posso cambiare l'altro".
Le do un consiglio, scriva su un quaderno tutti i punti per cui pensa di voler finire questa relazione, in modo da poterli rileggere più volte sia prima che dopo.

Mi scriva se desidera,
Dott.ssa Valentina GM Moreas

Dott.ssa Valentina Giovanna Maria Moreas Psicologo a Napoli

20 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Arianna. Il problema é l'autostima o meglio ciò che mina la tua capacità di decidere il meglio per te. Occorre sentire e capire chi si é e andare verso chi si vuol diventare. Uno dei passi importanti del percorso è capire quali sono le "ferite" emotive, le insicurezze. Le. Credenze errate e non sane che ti rendono incapace di fare quello che é buono per il tuo benessere e il tuo. Futuro. Sono a disposione. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

172 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Arianna,
mi sembra che regni un po' di confusione, da una parte questa relazione è perfetta dall'altra emergono delle criticità. Giungere ad una decisione è difficile quando manca la chiarezza, provi ad esprimere al proprio ragazzo le perplessità che ha descritto nel portale.
Osservi se vi è un margine di miglioramento, nel frattempo le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per se al fine di chiarirsi rispetto alla relazione.
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Arianna,
a parte il fatto che un anno di relazione è un periodo di tempo troppo breve per lasciare ferite permanenti, mi preme piuttosto attirare la tua attenzione su alcuni aspetti a prima vista secondari. Il fatto che tu descriva la vostra storia “apparentemente perfetta” dispiega alcuni significativi aspetti della tua personalità piuttosto che della vostra storia. Non solo; la sua immaturità, ammesso e non concesso che sia realmente una delle principali problematiche, non l’avrai certo scoperta da poco, domandiamoci dunque cosa è che ti ha convinto a perpetuare la vostra storia nonostante questo tratto caratteriale e comportamentale. Dici di aver paura di poter soffrire dopo l’eventuale conclusione della vostra relazione! Questo aspetto oltre a essere fisiologicamente naturale per ogni storia che finisce dovrebbe indurti a riflettere sul tuo reale coinvolgimento con questa persona. E se affrontare il dolore della separazione ti spaventa tanto, forse il tuo immaturo compagno non è l’unico a essere così debole…. Ti invito a rifletterci su.
Buona fortuna.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Arianna, la coppia è una dimensione di relazione che dovrebbe rendere la vita più bella, non più faticosa quindi, se lei non sta bene con questa persona ha il diritto di farglielo presente e anche di chiuderla la relazione se non è felice. Da quello che scrive, questo ragazzo dice di aver fatto tanto per lei. E allora? questo corrisponde a un contratto indelebile? penso che il suo fidanzato quello che ha fatto per lei lo abbia fatto liberamente e senza costrizioni; in altre parole, la responsabilità delle sue scelte, sono state le sue. Ma questo non può essere fonte di ricatto; lei ha il diritto di non stare bene al di là di quelle che sono state le scelte di lui. Inoltre, restare in una relazione agganciati dal senso di colpa non so quanto possa renderla felice alla lunga. Quindi, ci parli e se lui rilancia con la storia di quello che ha fatto per lei, lo faccia finire di parlare e poi vada avanti con le sue di parole, come ha il diritto lui di dire la sua, lo ha anche lei. Se il suo compagno non è disposto ad ascoltarla e ad accogliere i suoi vissuti faccia una riflessione su quanto quella relazione sia effettivamente ciò che la rende felice. Un caro saluto, faccio il tifo per lei. Luisa

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

323 Risposte

375 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Arianna,

La sento molto confusa e spaventata, come se una parte di lei volesse essere libera e lasciarsi alle spalle una relazione poco matura e dall'altra teme le conseguente: il far soffrire se stessa e lui ed infine ritrovarsi sola.
Al fine di poterla aiutare sarebbero necessari ulteriori elementi, della sua vita e della problematica che pone, ad esempio quanti anni avere se convivete e che tipo di relazione avere istaurato. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà ad affrontare il momento.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1546 Risposte

1138 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte