Non riesco a mangiare cose che non conosco

Inviata da timoleonte · 10 giu 2020 Disturbi Alimentari

Buongiorno a tutti, sono un ragazzo adolescente da poco meno di 10 anni sono vegetariano: è stata una mia scelta basata su "etica" (anche se al tempo non sapevo cosa fosse) e tutti in famiglia sono "onnivori" ma hanno accettato abbastanza subito questa decisione (ovviamente c'è voluto molto tempo per diventare completamente vegetariano, tra il capire cosa significasse esserlo e quali fossero tutti gli alimenti con all'interno carne o pesce è passato tutto il periodo delle elementari). Io mangio poche cose: pasta, riso, alcune verdure, alcuni frutti, moltissimi legumi, poche uova (giusto perché non amo moltissimo il sapore) e latte (che non amo molto bere) e formaggi... con ovviamente i derivati di tutte queste categorie come minestroni, etc. [Puntualizzo solo, giusto per dovere di cronaca, che durante le analisi del sangue annuali si è rilevato come io abbia una leggera anemia poi identificata come fattore genetico ed ereditario in quanto trovata nel sangue di tutta la famiglia.]
Il problema è che appena vedo nel piatto un ingrediente (anche verdura) che non conosco o che non mi piace mi blocco e non riesco a mangiare l'ingrediente in questione oppure, peggio ancora, l'intero piatto. Penso che questo derivi dalla paura che mi era nata di trovare carne o pesce nel piatto, anche se codesta non si manifesta più così: se percepisco vedendo o sentendo odori presenza di carne/pesce non mangio niente.
Ora: quello di cui Vi parlo non mi sembra un problema esistenziale giusto perché conosco questo mio limite e me ne faccio una ragione insomma ma penso che sia, giusto a proposito di limiti, una limitazione alla mia voglia di conoscere il mondo giacché effettivamente una cultura o una popolazione non vivono solo di letteratura, tradizioni, arte e architettura ma anche di cibo... Mi sembra quasi un limite fisico ecco.
E niente, io non so cosa fare...

Vi parlo di questa faccenda anche perché dalle calende di marzo la mia psicologa (del consultorio) è andata in pensione e non ci siamo mai soffermati su questo argomento.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Altre domande su Disturbi Alimentari

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte