non riesco a fare sesso con donne ma riesco a fare sesso solo con mia moglie

Inviata da luca · 3 giu 2015 Problemi sessuali

io sono un uomo di 41 anni mi sono separato da 7 mesi perché mia moglie mi ha lasciato; da quando mi sono lasciato ho conosciuto altre donne ma ho avuto grossi problemi; il definitiva ho il problema che non riesco ad avere un'erezione con una donna differente da mia moglie; all'inizio ho pensato che forse stavo diventando impotente; ho fatto la prova ad eccitarmi con foto intime di mia moglie e di colpo torna l'erezione, invece se vado con altre non mi viene; non so cosa fare vi chiedo aiuto, con questo problema non potrò rifarmi neanche una vita di nuovo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GIU 2015

Gentile Luca,
la sessualità è una dimensione estremamente delicata che, come altri aspetti della nostra vita, risente considerevolmente di emozioni, pensieri, vissuti, accadimenti. Dal suo intervento emergono alcuni elementi che sono degni di nota...ha vissuto recentemente un cambiamento estremamente importante, forse non completamente elaborato e metabolizzato, quello che le sta succedendo catalizza la sua attenzione (legittimamente). Potrebbe essere utile non avere fretta, darsi del tempo per capire cosa le sta accadendo e come quello che le sta accadendo incide sulla sua sessualità. Potrebbe essere utile fermarsi a riflettere sulla relazione con la sua ex moglie e sulla sua conclusione. Potrebbe essere utile riflettere su questa sua preoccupazione...preoccupazione ed ansia in un circolo vizioso possono alimentare le sue problematiche impedendole di essere a suo agio nell'intimità. Potrebbe riflettere sui suoi rapporti con la sessualità...come era prima di conoscere sua moglie, come era con sua moglie, quali elementi condizionano il suo vivere la sessualità in modo positivo o negativo. Si dia tempo e si ricentri su di sè, si sperimenti con calma e senza fretta nelle relazioni con gli altri.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1037 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2017

Caro Luca,
probabilmente il suo corpo le sta comunicando che non è ancora pronto per una relazione intima con una altra donna. Si conceda dell'altro tempo per vivere questa separazione e "metabolizzarla".
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

320 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2017

Gentile Luca,
sono tante le possibili cause di questo suo problema, ma l'importante è non sottovalutare la sua voglia di risolverlo e di passare dal "perchè" al "come" stare meglio. Le consiglio di affrontare un percorso con un collega psicologo, grazie al quale sbloccherà i sensi di colpa e le paure che la bloccano per stare meglio.
Le auguro buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

320 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2017

Gentile,
sono tante le possibili cause di questo suo problema, ma l'importante è non sottovalutare la sua voglia di risolverlo e di passare dal "perchè" al "come" stare meglio. Le consiglio di affrontare un percorso con un collega psicologo, grazie al quale sbloccherà i sensi di colpa e le paure che la bloccano per stare meglio.
Le auguro buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

320 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2015

Gentile Luca
penso questo: la sua ansia di ritrovare qualcuna con cui ricreare una relazione sentimentale, oppure qualcuna con cui condividere momenti di intimità e sessualità che la farebbero sentire meglio in questo momento, le impedisce di realizzare praticamente la cosa.
C'è troppa ansia e una modalità un poco forzata di procedere.
Ovviamente il trauma della separazione è presente in lei, lei però cerca di fuggirlo e cerca dei modi per evitare il dolore.
Questo è comprensibilissimo ed umanissimo.
Ora però cerchi di ritrovare un poco di calma e una sua dimensione personale di sicurezza.
Non metta troppa foga o energia nelle nuove conquiste, si dia tempo anche per questo e intanto cerchi distensione magari in hobbies e interessi.
Tutto tornerà a posto a suo tempo.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6995 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Gentile Luca,
è possibile che l'evento "separazione" non sia stato del tutto elaborato ed accettato.
Avete consultato uno psicologo prima di separarvi?
Le segnalo anche degli articoli sulle storie sentimentali e sul matrimonio sul mio sito che potrebbero darle dei lumi. Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

722 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Caro Luca,
è passato ancora poco tempo dalla sua separazione. Probabilmente, è ancora molto coinvolto dalla relazione matrimoniale. Si dia tempo per guardare in se stesso, per riflettere sui suoi sentimenti, per elaborare il dolore della perdita. Non si può mettere da parte una relazione significativa in un batter d'occhio. Attualmente, non pretenda nulla dalle altre relazioni. Solo quando avrà fatto i conti con il suo dolore, potrà superarlo e aprirsi a nuove relazioni.
Rimango a sua disposizione per ogni chiarimento.
Cari auguri per una buona vita.
D.ssa Maria Concetta Culcasi

Dott.ssa Maria Concetta Culcasi Psicologo a Trapani

69 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Gentile Luca,
comprendo l'angoscia che sta provando in questo momento e la difficoltà di affrontare la separazione da sua moglie. E' stato coraggioso a rivolgere una richiesta d'aiuto e ciò è un buon segnale della possibilità di un cambiamento in positivo.
Dal problema che riferisce l'eccitazione è ostacolata da una perdita ancora troppo dolorosa e pertanto l'intimità che sta cercando con un'altra donna è probabilmente ancora prematura. Non deve temere "non potrò più rifarmi una vita", i cambiamenti ci spingono istintivamente a rifugiarci in noi stessi, a fuggire piuttosto che a mettersi in gioco. E' importante che i vissuti emotivi non vengano repressi, ma conosciuti e va attribuito ad essi un significato, per impedire che possano influire negativamente e divenire stabili.
Se vorrà un percorso di sostegno psicologico potrà esserle di aiuto.
In bocca al lupo
Saluti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Salve, deve darsi del tempo per elaborare la fine della relazione precedente.
È importante capire perchè è finita e in che modo.
Fare un percorso terapeutico individuale potrebbe aiutarla per capire, elaborare e ricominciare sotto tutti i punti di vista.
Cordiali saluti
Antonella Lauretano
Siena , Grosseto, Poggibonsi

Lauretano Antonella Psicologo a Siena

11 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Caro Luca,

credo che per poter avere rapporti sessuali con altre donne, debba prima risolvere la situazione affettiva con la tua ex-moglie. Il suo corpo non sta accettando la separazione da sua moglie.
La sua sessualità viaggia a braccetto con la sua affettività e pertanto riuscirà probabilmente ad avere nuovamente rapporti sessuali soddisfacenti quanto avrà risolto la separazione emotiva ed effettiva da sua moglie.
Rimango a disposizione per ulteriori informazioni.

Cordiali saluti
Dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

847 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Buongiorno
è possibile che lei non abbia ancora dimenticato sua moglie; la nostra psiche funziona a diversi livelli e quello della razionalità è soltanto uno di questi livelli. Il suo corpo sembra segnalarle che la separazione da sua moglie non è stata ancora accettata fino in fondo oppure potrebbero essere necessari tempi più lunghi di elaborazione; la fine di una relazione soprattutto quando è stata subita comporta tempi di recupero individuali.
Le consiglio di non allarmarsi per il suo attuale problema. Potrebbe chiedere un supporto psicologico per elaborare meglio i suoi vissuti ed abbreviare in tal modo il percorso verso il recupero della sua sessualità.
Saluti
Dott.ssa Ivana Longo.

Dott.ssa Ivana Longo Psicologo a Caltanissetta

4 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Buongiorno Luca,
è molto probabile che lei faccia parte di quella categoria di uomini per i quali l'atto sessuale inteso come chiodo schiaccia chiodo non ha senso. Tuttavia sarebbe importante sapere come è avvenuta la separazione, le cause, che cosa vi ha portato fin lì. Questo perché oltre la sensibilità ed il dolore potrebbero esserci altre motivazioni psicologiche alla base delle sue difficoltà sessuali. Si conceda tempo, non cada nell'ansia da prestazione, tuttavia se le cose non cambiassero un confronto con un terapeuta potrebbe esserle di aiuto.
Cordiali saluti
Anna Ambiveri

Dott.ssa Anna Ambiveri Psicologo a Torino

64 Risposte

60 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2015

Caro Luca,
prima di suggerirti di rivolgerti a qualche collega della tua zona, mi rendo disponibile a darti una mano da qui, visto il coinvolgimento empatico che la tua richiesta mi suscita.
Non è la prima volta che nello svolgimento di questa professione, mi trovo di fronte a situazioni simili, vissute dalla figura maschile. Sicuramente sei una persona dotata di profonda sensibilità e per come sei portato a vivere una equilibrata vita di coppia,questa prova va vissuta affinché tu possa renderti conto che per te deve essere risolta la questione affettiva, perché quella sessuale va a braccetto con essa. Allora, solo attraversando questo periodo di lutto potrai riportare verso di te l'affettività per poi ridistribuirla equamente. Per ora non aggiungo altro, se non che resto a tua disposizione anche a distanza.Un caro saluto.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

642 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Caro Luca
non si faccia fretta. L'angoscia che prova non riuscendo ad avere una reazione sessuale aumenta l'ansia rischiando di peggiorare la situazione.

Si conceda di conoscere altre donne senza aspettarsi rapporti sessuali e costruisca relazioni affettive.

Vi sono persone che vivono la sesualità anche separatamente dai sentimenti, altri in cui la componente afettiva è predominante.
Potrebbe essere una di queste persone.

Se quello che sta accadendo continua a procurarle angoscia e preoccupazione, si rivolga d uno psicologo della sua zona.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2063 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Gentile Luca,
comprendo l'angoscia che sta provando in questo momento e la difficoltà che sente nell'affrontare la separazione da sua moglie. E' stato coraggioso a rivolgere una richiesta di aiuto e ciò costituisce un segnale della possibilità di un cambiamento in positivo.
Dal problema che riferisce emerge che la sua eccitazione sta risentendo ancora della dolorosa perdita della sua coniuge e il suo corpo sta rispondendo all'intimità che cerca con un'altra donna comunicandole che probabilmente è ancora prematura.
I cambiamenti si spingono istintivamente a rifugiarci in noi stessi, preferendo la fuga al mettersi in gioco.
E' importante che sappia che i vissuti emotivi non dovrebbero essere repressi, ma conosciuti e ad essi dovrebbe essere attribuito un significato, in modo da impedire che possano influire negativamente sul nostro benessere psicofisico e divenire stabili.
Se vorrà un percorso di sostegno psicologico, le potrà essere di aiuto, valuti questa opportunità.
In bocca al lupo
Saluti

Dott.ssa Angela Niro Psicologo a Foggia

57 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Salve Luca, il suo sintomo potrebbe essere legato al fatto che è ancora molto vivo in lei il dolore per la separazione da sua moglie. Forse quello che le sta succedendo sessualmente è un modo concreto per affrontare gli stravolgimenti emotivi che sta attraversando. Forse lei vorrebbe presto rifarsi una vita, ma questi cambiamenti affettivi sono molto importanti e richiedono tempo. Se dovesse sentirsi molto ansioso o se il suo sintomo persiste, può contattare uno psicoterapeuta che l'aiuti a trovare un significato emotivo a quello che le sta succedendo, e che l'accompagni in questo momento di transizione. Resto a disposizione per ulteriori domande. Un grande in bocca al lupo. Dott. Massimo Perrini - Psicologo Psicoterapeuta Psicoanalista Relazionale a Roma

Dott. Perrini Massimo Psicologo a Roma

86 Risposte

142 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte