Non riesco a chiudere una relazione

Inviata da Alessandto · 26 ott 2020

Salve, sono un ragazzo di 28 anni, da un anno ho instaurato una relazione stabile con un ragazzo più piccolo di me di 5 anni, inizialmente ero molto preso da lui, dopo un anno il sentimento ha cominciato a vacillare a causa di alcuni suoi errori all'inizio della relazione, usciva da poco da una relazione e nutriva ancora dei dubbi, avevamo intrapreso la nostra conoscenza senza che me ne avesse parlato, infatti dopo due mesi di relazione ha sentito la necessità di incontrare il suo ex a detta sua per mettere un punto definitivo, anche se in realtà io ho sempre pensato che lo abbia voluto incontrare per capire se potesse esserci ancora qualcosa da recuperare, una volta incontrato il suo ex torna da me dicendo di aver chiarito e di aver messo tutto a posto, chiaramente la questione dell'incontro mi ha fatto soffrire anche perché non ero assolutamente preparato, ma nonostante ciò gli ho comunque dato fiducia e abbiamo proseguito la nostra relazione con alti e bassi dovuti sempre a questa situazione pregressa, è chiaro che io continui a pensare che il motivo sia quello che ho sempre pensato io, dopo alcuni mesi prendo il suo cellulare e mi accorgo che poche settimane prima aveva messaggiato con un suo altro ex cancellando alcuni messaggi, in quell'episodio la mia fiducia è completamente crollata e da allora è un continuo rinfacciare da parte mia, poche settimane fa avviene una discussione ed io lo lascio, dopo due giorni lo becco su un app di incontri con un profilo anonimo, lo chiamo dicendogli di averlo scoperto e lui ammette di essersi iscritto, ma solo per capire se anche io fossi lì, è chiaro che io non gli ho creduto ma è stato in grado di convincermi e siamo tornati insieme, adesso vivo rimuginando sul fatto che lui abbia potuto iscriversi o fatto gli errore precedenti con malizia, se all'inizio della relazione ero dolce e affettuoso adesso sono scontroso e frustrato, ad oggi posso dire di non vivere più serenamente questa relazione, inoltre provo interesse per altri ragazzi, cosa che non mi era mai successa prima, sento il bisogno di vivere nuove emozioni, tra l'altro per adesso un ragazzo per cui nutrivo un'attrazione ha cominciato a farsi sentire, ed ogni volta che mi scrive è un pugno allo stomaco, il problema è che io nutro moltissimo affetto per il mio fidanzato e sapere di farlo soffrire mi uccide, perché nonostante tutto è premuroso e mi sostiene, ma da quando sono avvenuti quegli episodi in me qualcosa è cambiato, anche l'attrazione fisica è notevolmente scemata, questa situazione mi provoca angoscia, tra l'altro quando l'ho incontrato avevo cominciato una psicoterapia per depressione e attacchi di panico, sapere di chiudere completamente i rapporti con lui mi fa soffrire e mi angoscia, ma il fatto che io sia attratto da un altro ragazzo e che provi certe emozioni anche nel solo incrociarlo mi fa pensare molto, tra l'altro non ho mai lasciato per cui mi risulta molto difficile, ho anche paura che questa perdita possa incidere sulla mia stabilità mentale che ancora tutt'oggi vacilla.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 OTT 2020

Caro Alessandro, credo che sia fondamentale concentrarsi su quello che sia il Suo benessere, e al modo attraverso cui arrivarci. Si concentri solo su: sta bene o meno in questa relazione? Pensa potrà andar bene nel tempo, nonostante non si fidi totalmente? Certo, é difficile, in caso, lasciare andare una persona che significa e ha significato per noi, ma é anche vero che bisogna avere la capacità, per noi stessi e per la nostra soddisfazione, di riorganizzarsi e ridefinirsi anche in relazione al nuovo che ci fa star bene, perché é quello ciò che conta. Il timore che l'altro possa soffrire per le nostre decisioni é comprensibile, ma rifletta sul fatto che con l'essere non sincero, con il nascondere qualcosa, in ogni caso porta la persona a non stare bene, a lungo termine,perché il fatto che non ci sia piú l'armonia di una volta lo percepite entrambi.
Se in questo momento, si sente tanto sopraffatto da questa situazione, allora valuti un aiuto psicologico che possa guidarLa anche in una maggiore consapevolezza di ciò che desidera razionalmente,nonché a supportarLa nell'affrontare adeguatamente quello che sta vivendo.
Buona fortuna e serenità
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte