Non riesco a capire se qualcuno mi fa del male

Inviata da selvaggialitu · 29 apr 2021

Buongiorno,
Spesso riesco ad accorgermi di questo problema, non so se è ingenuità o insicurezza in me stessa,ma a volte quando qualcuno mi fa stare male tendo a giustificare e a dare la colpa a me come se stessi esagerando.
Eppure ci sono persone come ad esempio mia madre che solo a sentirle mi mettono angoscia proprio perché non rispettano i miei confini.
Non so da cosa dipenda e mi fa star male perché in questo modo non riesco a capire se ho torto o ragione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 APR 2021

Gentile Selvaggia,
Per fornirti una risposta accurata, sarebbe opportuno approfondire il discorso, analizzando i dettagli di questo senso di insicurezza ed ingenuità, e ponendo la giusta attenzione ai meccanismi che ti portano a farti carico di tutti i problemi, giustificando gli altri e prendendoti le colpe. E' molto probabile che tale modalità tragga le sue origini nel tuo rapporto con la figura genitoriale di tua madre. Sarebbe sicuramente interessante esaminare queste dimensioni in un percorso di sostegno psicologico strutturato con precisi obiettivi, passando per la rivalutazione delle tue risorse, e consentendoti di sviscerare i nodi critici e far chiarezza sul tuo rapporto con te stessa e con gli altri.

Per qualsiasi dubbio o richiesta resto a disposizione
Puoi trovarmi anche su instagram come puntopsicologia
Un saluto
Dott.ssa Germana Scoppio - Psicologa ad indirizzo clinico

Dott.ssa Germana Scoppio Psicologo a Bari

30 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Gentile Selvaggia,
il colpevolizzarsi per i comportamenti scorretti degli altri più che ad ingenuità è dovuto ad insicurezza.
Riguardo poi all'invadenza di sua madre, essa trova spazio per la sua scarsa assertività e incapacità di dirle che l'affetto per un figlio non giustifica la mancanza di discrezione e di rispetto nei confronti dello stesso.
D'altra parte, se si ha torto o ragione lo si capisce dal proprio livello di consapevolezza e di autostima e non da quello che può dire un'altra persona.
Per questi motivi le consiglio una esperienza di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20810 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Carissima, credo che possa esserLe utile lavorare su se stessa affinché riesca ad esprimere quella parte di sé che forse a volte tende a reprimere dandosi colpe che non ha. É molto importante conoscere le differenti parti che compongono il nostro essere, per crearci il nostro giusto spazio, il nostro equilibrio, ponendo un confine tra noi e l'altro.
Restando a disposizione.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1555 Risposte

840 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2021

Cara Selvaggia,

è naturale che non comprendere il proprio modo di relazionarsi con gli altri possa farla stare male e immagino impatti anche nelle sue relazioni in modo significativo, oltre ad alimentare incertezze. Riuscire a conoscersi e comprendersi a fondo è un percorso complesso . Spesso si può confondere il concetto di limite con quello di autonomia, che può essere lesa da parte di persone che tendono o a controllare gli altri o ad essere iperprotettivi, influenzando anche il senso di autoefficacia e di autostima, nonché la fiducia in se stessi.
Le cause alla base della sua sofferenza possono essere molte: esperienze relazionali, pensieri ed emozioni tra loro legate.
Siccome ogni persona è unica, non c'è una chiave che risolva qualsiasi quesito indipendentemente dalla sua narrazione particolare.
Per riuscire a trovare la sua chiave, la risposta al suo quesito, le consiglio di indagare nella propria storia, cercare di conoscersi più a fondo, meglio se con l'aiuto di uno/a psicologo/a che possa accompagnarla in questa ricerca.
Le auguro di poter trovare la chiave e riuscire a sbloccare ciò che la fa stare male.
Se vuole, può contattarmi liberamente.

Dott.ssa Serena Perego

Dott.ssa Serena Perego Psicologo a Treviglio

16 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2021

Buonasera Selvaggia,
come scrive lei nel messaggio, quando i nostri confini non vengono rispettati proviamo emozioni spiacevoli e dubbio sulle nostre condotte. In questi casi potremmo riscoprire poca fiducia in noi stessi e questo è un segnale per iniziare ad occuparsi di noi e non degli altri, stabilendo i nostri confini.
Un caro saluto
Dott. Sacha Horvat

Dott. Sacha Horvat Psicologo a Milano

47 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2021

Buongiorno,
leggendo la sua richiesta mi viene da chiedermi se quello che ci dice è un qualcosa che sussiste da sempre oppure no, se le capita solo con le relazioni affettivamente significative oppure è generalizzato. Mi sembra che rispetto a sua madre il non rispetto dei confini la faccia sentire invasa, se non ho capito male. Ritengo difficile ricondurre questa sua problematica ad una sola causa, forse se sente che questo la sovrasta potrebbe essere utile una consulenza con un professionista per approfondire.
Un saluto,
Dott.ssa Sara Cignini

Dott.ssa Sara Cignini Psicologo a Roma

70 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97300

Risposte