Non riesco a capire mia figlia II parte

Inviata da Barbara. 29 mar 2016 3 Risposte  · Psicologia sociale e legale

Ringrazio voi tutti per l'attenzione, ma conoscendo bene mia figlia il consiglio che accomuna un po tutti voi, e cioè quella di portarla da un terapista (per l'amor del cielo sarà quello giusto) ma per come la conosco dopo penserà che è malata anche psicologicamente, e che da sola non riuscirà più a cavarsela.
Quindi mi chiedevo se attraverso me potevo aiutarla con i vostri preziosi consigli.
Come mi consigliava anche il dott. Massimo Bedetti qualche altra strategia prima di arrivare in terapia.
Grazie per la vs disponibilità che Dio vi benedica tutti.

terapia , riesco , consiglio , capire

Miglior risposta

Gentile Barbara,
il fatto che sua figlia esprima qualche disagio psicologico si evince da ciò che lei ci ha già detto e quindi non ha molto senso che lei voglia proteggerla dal poter pensare di non averne.
D'altra parte, se lei vuole aiutare sua figlia in modo indiretto dovrebbe iniziare lei stessa una psicoterapia perchè purtroppo i nostri consigli online, benchè utili, non sono sufficienti allo scopo da raggiungere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Barbara
bisogna anche dire che spesso i figli e le loro problematiche sono un poco lo specchio dei genitori e riflettono anche le problematiche famigliari.
Ci sono anche in gioco tanti fattori come il fatto dell'educazione e del modo specifico come la ragazza è stata educata.
Lei è una signora che si pone in modo molto carino e gentile e vorrebbe che le cose andassero sempre bene.
Tuttavia nel grande tentativo (e comprensibile) di proteggere sua figlia c'è in agguato un vecchio tabù e cioè che dallo psicologo- psicoterapeuta ci vanno "i matti" e i malati.
Così non è cara signora e cioè solo le persone intelligenti e capaci di chiedere aiuto, di comprendere che riconoscere un problema e cercare soluzione è cosa saggia, vanno dallo psicologo.
In questo modo dovrebbe essere presentata la cosa alla ragazza attraverso un esame di realtà, in modo che comprenda anche l'importanza della sua motivazione e collaborazione ad una psicoterapia.
Qualora volesse essere lei aiutata ad approcciarsi alla ragazza e a verificare i perché... lo stesso vale per lei motivazione e collaborazione.
Io penso che si possa fare anche psicoterapia ai figli attraverso i genitori, sono sistemi correlati e cambiando qualcosa in famiglia anche il resto cambia.
Un caro saluto gentile signora.
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 MAR 2016

Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci Dott.ssa Silvana Ceccucci

3084 Risposte

6532 voti positivi

Buonasera,
il consiglio che viene naturale dare è quello di soffermarsi sugli aspetti positivi della ragazza perché ce ne sono, valorizzarla e alleggerirla, allo stesso tempo prenderla sul serio quando sta giù (è importante che si senta riconosciuta nei suoi vissuti e non un'aliena) ma senza rimandarle eccessive preoccupazioni.
In ogni caso il problema di andare dallo psicologo è relativo: quello di sentirsi "malata anche psicologicamente" sarebbe una questione che un bravo terapeuta saprebbe accogliere, affrontare e superare insieme a sua figlia.
Cordiali saluti
Dr.ssa Pannone

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAR 2016

Logo Dr.ssa Francesca Pannone Dr.ssa Francesca Pannone

36 Risposte

30 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Come fai a capire quando ami davvero? II parte

2 Risposte, Ultima risposta il 11 Aprile 2016

Mia figlia di 5 anni ama le femmine e si isola, perché? (II parte)

1 Risposta, Ultima risposta il 17 Settembre 2014

Perché non riesco ad avere una vita normale? (II parte)

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Agosto 2014

Mio figlio trattiene le feci, dov'è il problema? (II parte)

2 Risposte, Ultima risposta il 29 Giugno 2014

Quale comunità per mio figlio asociale? (II parte)

1 Risposta, Ultima risposta il 23 Agosto 2014

Direttive di vita da parte dello psicoterapeuta al paziente II parte

12 Risposte, Ultima risposta il 27 Aprile 2015

Non riesco a capire mia figlia

7 Risposte, Ultima risposta il 05 Aprile 2016