Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a capire il perché arrossisco.

Inviata da Marco · 16 gen 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Buonasera, ho 27 anni, lavoro al banco di un bar della mia città ed ho notato che tendo ad arrossire, spesso ma soprattutto con alcuni miei coetanei maschi come me. Non mi succede con tutti e nemmeno quando sono solo ma quando temo il giudizio di qualcuno che mi osserva. Difatti mi succede solo con qualche mio collega che ho decisamente paura di sembrare omosessuale, o comunque non virile, forse anche perché considero il mio fisico mingherlino ecc, do troppo peso al giudizio della gente o davvero reprimo un istinto omosessuale? Solo questa ultima ipotesi mi sembra meno accreditata in quanto non mi succede mai al di fuori dell'ambito lavorativo, e da solo. Forse perché cresciuto stando dietro al parere degli altri o cresciuto con poca sicurezza di me stesso? Proprio non riesco a capire come uscirne e come comportarmi quelle volte che mi capita. Forse sto cercando di rovinarmi perché non mi piaccio? Comunque non provo una grande attrazione del sesso come ostentano tutti, ma certamente ritengo attraenti qualche ragazza e soprattutto a volte mi sono innamorato di alcune donne, uomini mai.

Cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 GEN 2017

Gentile Marco,
se dici che finora ti sei innamorato di donne ma di uomini mai, tenderei ad escludere che tu possa arrossire per il fatto che sei omosessuale.
Ció su cui vale la pena di porre attenzione è il fatto che tu arrosisci in conseguenza a un giudizio che gli altri ti danno ed è anche rilevante il fatto che questo succede in contesti lavorativi, con i tuoi colleghi. Si potrebbe ipotizzare che questa reazione la hai perché i tuoi colleghi esprimono un giudizio su di te in presenza dei clienti. Forse sei uno che ci tiene a fare bella figura con i clienti e al lavoro, per questo ti pesa il fatto che i tuoi colleghi con i loro giudizi possano scalfire l'immagine che tu vorresti fornire ai tuoi clienti.
In tutto questo non c'è niente di male a voler dare una buona impressione ai propri clienti.
Per il resto riguardo al come uscirne, tieni conto di una cosa: l'arrossire solitamente non è una reazione a cui gli altri fanno molto caso o danno molto peso. Il fatto che tu arrosisca, non diminuisce comunque il tuo valore e non diminuisce le cose che sei in grado di fare. Se finora nessuno ti ha detto nulla riguardo al fatto che sei arrossito, è ragionevole pensare che in merito a questo non ti diranno nulla neppure in futuro, per cui se ti capita di arrossire, non darci peso.
Riguardo al timore del giudizio e al timore che i tuoi colleghi potrebbero scalfire l'immagine positiva di te che vuoi dare agli altri, considera che i giudizi, belli o brutti che siano, sono inevitabili e a volte non dipendono nemmeno da te stesso, ma dipendono dall'idea e dal modo di pensare di coloro che ti giudicano. Da parte tua, quel che puoi cercare di fare è il tuo meglio per offrire il miglior servizio possibile ai tuoi clienti, che sia efficiente e in linea con le richieste dei tuoi capi. Quando hai assolto a questi tuoi doveri essendo consapevole di aver dato tutto il meglio di te, qualunque cosa loro ti dicano, tu considerati a posto con te stesso e con la tua coscienza. E ricordati che, nonostante i giudizi che i tuoi colleghi fanno a voce alta, i clienti baderanno piú a come tu ti comporti con loro e a come li servi, non daranno peso a ció che i tuoi colleghi dicono di te.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2178 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte