Non riesco a capire cosa mi succede

Inviata da Ivana · 29 giu 2020

È da un po di tempo che mi sento male. Ho una continua sensazione di malessere, come se tutta la mia voglia di vivere si fosse totalmente spenta.
Qualcuno mi ha detto che è per lo stress dovuto alla perdita della vista di mio padre, seguita da alcuni accertamenti che mi hanno diagnosticato la stessa patologia degenerativa della vista.
Ho provato ad analizzare il problema, anche con i miei genitori, ma è come se sentissi che il problema non è esattamente la possibilità di perdere la vista in un remoto futuro (ho 23 anni, questa malattia ha un decorso lungo tant'è che papà ha smesso di vedere circa a 50 anni).
Ho notato perdite di memoria, accumuli di rabbia.
Mi sento come se stessi accumulando negatività senza riuscire a drenarla dalla mia testa!
Non sento il bisogno di piangere, ma talvolta mi capita di farlo.
Non mi sento a mio agio con le persone.
Non mi sento amata dalle persone, mettendole sempre in dubbio e talvolta ferendo i loro sentimenti.
Ma ciò che più mi preoccupa sono queste perdite di memoria che si accumulano!
Sono dei veri e propri vuoti, di cui non riesco a ricordare niente... dalle cose più leggere a quelle serie, e questo sta influenzando anche il mio rapporto con lo studio... perché mi sento un'incapace ogni volta che dopo aver studiato per giorni non riesco a ricordare neppure un paragrafo o un'argomento.
Cosa sta succedendo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 LUG 2020

Buongiorno, ci sono veramente molti temi che devono essere affrontati, e meritano uno spazio dedicato a Lei soltanto. C'è un aspetto di progettualità che viene a rimodularsi su un orizzonte di patologia e di perdita, e un presente che deve conseguentemente essere vissuto al massimo ma, in qualche modo, sfugge. L'emotività sembra non appartenerLe: piange, ma non la sente una cosa "sua". Percepisce "negatività", ma non mette a tema i significati di queste emozioni. La rabbia, che sarebbe giustificata da una serie di eventi, Le appare come qualcosa di "non sensato", non ne comprende l'origine. Valuti un sostegno psicologico, c'è tanta carne al fuoco e quello che sta succedendo, pare, è che Lei riesca ad afferrare solo parzialmente i significati connessi alle difficili esperienze che sta passando. In bocca al lupo! DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1023 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte