Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a capire chi sono

Inviata da Carlo · 3 ago 2016 Terapia di coppia

Buon pomeriggio a tutti,
mi chiamo Carlo e ho 40 anni e mi trovo a vivere, da quando ne avevo 8 di anni, un grandissimo disagio dovuto al fatto che sento fortissimo il desiderio di essere donna. Purtroppo questo desiderio, che ho sempre cercato di tenere sopito, si è acuito da quando sono insieme ad una ragazza a cui, per la prima volta, ho dovuto confessare questa mia difficoltà, sofferenza. Tutto è partito dal fatto che lei si è accorta che non sono spontaneo negli atteggiamenti affettuosi e che nel rapporto sessuale conduco con fatica le mie prestazioni maschili. Era giunta così alla conclusione che fossi gay e così mi ha chiesto spiegazioni e io le ho detto la verità. Ebbene, inaspettatamente, da li è partita una sorta di complicità in quanto lei mi ha confidato a sua volta che aveva sempre desiderato avere un ragazzo che amasse sentirsi anche donna e che lei così avrebbe potuto trasformare. Ora però sono in difficoltà in quanto, come dicevo, il desiderio di essere donna non ha più freni in me ed è diventata una vera e propria ossessione al punto che ho paura che questo rapporto finisca male. Lei continua a dirmi che se anche decidessi di cambiare sesso rimarrà con me ma a volte piange dicendo che la cosa la rende confusa e che mi vorrebbe solo come uomo. Io forse mi sono aperto troppo con lei ed ora desidero sempre di più dare libero sfogo alla mia personalità femminile, alla donna che sento di essere. Non vorrei perderla ma allo stesso tempo non me la sento di continuare a mentire dicendole che a me va bene anche solo farlo per gioco, che mi basterebbe anche solo essere donna nei momenti di complicità intima, e questo, solo per vederla felice. Cosa devo fare? Alle volte non oso confessarle che come donna desidererei avere un rapporto con un uomo, anche se la amo e desidero stare con lei. Quando sono nel mio ruolo femminile sto bene con lei, anche sessualmente, e lei ha capito che deve trattarmi solo come donna (quindi una sorta di rapporto lesbico) ma si capisce che le pesa molto. Scusate la mia confusione ma sono emotivamente molto provato. Spero di poter trovare aiuto per capirmi e non far soffrire la persona che amo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 AGO 2016

Gentile Carlo,
la sua è evidentemente una situazione di grande contraddizione e, come lei dice, sofferenza. Due desideri contrastanti (desiderio di femminilità e amore etero per una ragazza) albergano in lei, difficilmente conciliabili se espressi in forma decisa e non come contraltare minore di una sessualità predominante.
L'aver manifestato il suo desiderio ha poi a quanto sembra aggravato il problema e quindi presumibilmente non è questa la via migliore da percorrere perchè rischia di accentuare le contraddizioni e le confusioni.
Le consiglio perciò di consultare uno psicologo psicoterapeuta che saprà sia ottimizzare il rapporto con questa ragazza, sia discernere i suoi bisogni e seguirla e aiutarla in questa intricata situazione.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

716 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2016

Egregio Carlo,
è bene che la cosa sia emersa, ed è bene che abbia una compagna in grado di aiutarla in questo,ma non mi trovo d'accordo con la frettolosa risposta della mia collega. Credo che sia utile prima un percorso di psicoterapia per capire veramente come stanno le cose e uscire da desideri confusi e contradittori, capire da dove derivano, prima di fare una scelta di un percorso così faticoso, costoso e irreversibile che può complicarle la vita ancora di più. Potrebbero esserci infatti delle difficoltà psicologiche di altro tipo che si presentano nelle vesti di difficolta verso la sessualità. Credo che deve darsi il tempo per capire bene e riflettere profondamente prima di ogni scelta soprattutto in scelte che sono di cosi grande spessore. LA saluto cordialmente e le auguro buona sorte.
Dott. D. Malerba

Dott. Daniele Malerba Psicologo a Mestre

110 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2016

Allora Carlo....mi pare che questa persona non abbia problemi a che tu cambi sesso.
Cosa accadrebbe poi non puoi saperlo né lei né te, facile fare progetti di presunto "lesbismo" ora, ma la realtà è sempre diversa.
Se vivi male il tuo essere maschio, inizia l'iter di cambio sesso, che come forse saprai consiste in una via legale, per l'autorizzazione al cambio sesso ed al cambio nome, ed una via medico-chirurgica, oltre ad avere almeno 70.000 euro disponibili tra cause legali (8000 euro), psicoterapia (altre migliaia di euro), cambio sesso (a Bangkok 10.000, in Italia 15.000), cure endocrinologiche, plastiche facciali e mammarie (altre 20.000 euro circa se fatte in Tunisia, in italia più del doppio), almeno 15.000 euro per l'eliminazione dei peli, tra luce pulsata ed alettrocoagulazione ad ago, che dura anche 4 anni.
Cosa succederà poi con quella ragazza, inutile stare a rimuginarci sopra, tra 4 anni chissà se neppure vi frequentate ancora.
Se hai deciso, fallo.

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

400 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2016

Salve,
Posso dirle solo una cosa non essere se stessi costa molto e la vita ci porta continuamente sollecitazioni per trovare ed esprimere chi siamo veramente. Questo vale per tutti. Per essere libero di scegliere chi essere e' importante non sentirsi soli quindi il mio consiglio e' quello di esplorare un po' questo nuovo mondo sia su internet che nella realta', da solo e con l'aiuto di un terapeuta ma anche con il confronto con altri che vivono la sua esperienza. Io sono toscana e quindi conosco la realta' del consultorio di torre del lago puccini. Mi rendo disponibile ad un colloquio anche telefonico in modo da poterle parlare delle opzioni possibili. La mia completa stima e vicinanza. Spero di sentirla.

Dott.ssa Elena Palatresi Psicologo a Empoli

19 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2016

Caro Carlo, la ringrazio per il coraggio di scrivere delle cose così profondamente intime di sè e per il coraggio di mettersi a nudo. La verità è che lei sa chi è. Deve solo trovare il coraggio di liberare Carla e farla vivere felicemente e orgogliosa di sè stessa. Da donna quale lei è, è normale desiderare rapporti sessuo affettivi con un uomo e comprendo la paura di esporsi, di essere discriminata, di non trovare qualcuno che la ami completamente e voglia condividere con lei la vita. Capisco anche che sia molto legato a questa donna che pare capire e accettare Carla, anche se a momenti, anche se in modo confuso. La sua amica, migliore amica oserei dire, è innamorata di lei e sa che se Carla prendesse il sopravvento in ogni circostanza, lei dovrebbe mettersi da parte. Non perderebbe il suo affetto ma sarebbe relegata al ruolo esclusivo di amica e confidente, non più di compagna. E' chiaro che questa situazione è dolorosa per entrambi, ma fingere o soffocare la renderebbe meno dolorosa? Le consiglio di vedere The Danish Girl, ritrovo molte somiglianze con la sua storia.

Con affetto
Dr.ssa Simona Coscarella
Psicologa-Psicoterapeuta Cosenza

Dr.ssa Simona Coscarella - Studio di Psicoterapie Brevi Strategiche Psicologo a Cosenza

130 Risposte

112 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82200

Risposte