Non mi sento davvero amata

Inviata da Stefania · 20 feb 2019

Buongiorno, dopo una storia di 8 anni sono rimasta single per un anno e stavo benissimo da sola, serena.. non volevo conoscere o frequentare nessuno.. poi però conosco un ragazzo che inizialmente mi ha corteggiata come mai nessuno aveva fatto, gentile, premuroso,dolce, romantico,bello, mi trattava come una principessa, era orgoglioso di me tanto che ne parlava con gli amici, con la sua famiglia e così mi sono lasciata andare pensando che ne valesse la pena. L'unico problema era la distanza, così ho trovato lavoro nella sua città (lui ancora studia) e vado a convivere presto con lui e (ahimè) sua mamma.. non sto qui a raccontare tutti i particolari ma secondo me questo tipo di convivenza ha rovinato l'amore che stava nascendo, infatti smette di darmi quelle attenzioni che aveva all'inizio. Dopo 1 anno gli faccio pressione per andare a vivere da soli ma lui dice che non può lasciare la mamma da sola.. quindi decido di tornare al nord dai miei (lui tranquillo della mia decisione) e trovo un lavoro molto più gratificante. Dopo un mese di distanza iniziamo a litigare spesso per sciocchezze di gelosia (penso dovute alla distanza) e lo inizio a vedere rinato senza di me, inizia a praticare tanti hobby,sport, uscite tutte le sere con gli amici.. mi faceva piacere per lui da un lato ma dall'altro mi ha fatto sentire come se quando convivevo con lui ero un peso e così iniziamo ad allontanarci fino a quando gli dico che continuare così non ha senso e lo lascio.. lui accetta molto tranquillamente la cosa e questo mi ha fatto rimanere spiazzata, come se stesse aspettando questo,l'ho visto molto falso.. io inizio a stare male e voler tornare con lui e lui non ne voleva sapere, diceva di non amarmi più che forse non ero la donna della sua vita e ho iniziato a stargli dietro fino a quando si è convinto a riprovarci e subito mi dice di amarmi di nuovo (la cosa mi lascia perplessa.. fino a 2 giorni prima mi diceva di volermi solo bene). Dopo un mese e mezzo mi prendo 2 giorni dal lavoro e vado a trovarlo felicissima ma rimango delusa perché pensavo che anche lui si sarebbe preso un giorno dal lavoro per stare con me, cosa che non ha fatto perché voleva tenersi il sabato libero per andare a sciare con gli amici.. tra l'altro era san Valentino e non ho ricevuto nemmeno una rosa.. ne mi ha portato a cena fuori.. ma non ho detto nulla inizialmente pensando che fosse in difficoltà economica, invece no perché dopo qualche giorno dopo va a cena fuori con gli amici. Mi sono sentita malissimo,presa in giro, come se fossi la cosa meno importante per lui.. litighiamo e lui continua a dirmi che mi ama, che è sicuro,che vuole venire a convivere con me da soli stavolta, che farà di tutto per recuperare.. non so che fare.. ho il sesto senso che mi dice di non fidarmi.. non lo sento sincero e vero.. dall'altro non riesco a lasciarlo andare, vorrei che tornasse la persona dei primi tempi.. sono in conflitto e non riesco a decidere.. mi sento legata a lui non so da cosa di preciso ma allo stesso tempo penso che non sia la persona giusta ma ho paura di soffrire o di fare la scelta sbagliata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 FEB 2019

Buongiorno Stefania,

riporta una storia molto burrascosa e con diversi conflitti. Al fine di poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e della problematica che pone. Ad esempio cos'è successo con la madre quando vivevate insieme tutti e tre?cosa rappresenta per lei questo ragazzo? Le consiglio, al fine di stare meglio e chiarire la confusione, di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole può scrivermi
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1665 Risposte

1181 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2019

Gentile Stefania, anch'io penso che per aiutarla ci sarebbero molti punti da chiarire, e non è possibile farlo qui. Il suo compagno non sembra molto affidabile, ma d'altra parte diciamo sempre che dovrebbe riflettere sul perché Lei ha scelto quella persona e non un altro. Le consiglio vivamente di leggere "donne che amano troppo" di Robin Norwood. Forse si convincerà che ha bisogno di un aiuto professionale, ma comunque le sarà utile. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

993 Risposte

402 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte