Non lo amo più?

Inviata da Roberta · 9 feb 2015 Terapia di coppia

Salve sono roberta volevo un suo parere è da quasi 2 anni che ho una relazione mi sono innamorata di lui per la sua dolcezza per il modo in cui mi guardava e per come mi faceva sentire. Poi tutto ad un tratto si stacca da me dicendomi che ero troppo pesante che dovevo lasciargli i suoi spazi che non era possibile vedersi ogni giorno, e io stavo ogni giorno più male per questa sua lontananza. Io per i suoi comportamenti strani ho sempre avuto il dubbio che mi tradisse, una sera ho fatto una chiamata priva facendo parlare una amica ed è uscito fuori che lui si vedeva con un altra poi quando ho preso il telefono e gli ho detto di averlo scoperto lui se ne uscito che sapeva benissimo che ero io. Dopo qualche settimana ecco l'ansia palpitazioni la vocina interiore che inizia a pigliare il sopravvento tutto è partito con lo amo o non lo amo e li mi venivano attacchi di panico piangevo non uscivo più di casa uscivo solo per vedere lui, e mi sentivo così in colpa per quello che stavo pensando ma io nn volevo assolutamente lasciarlo. Poi un giorno mi sveglio e la mia voce interna mi dice no tu non lo ami più lo vedi come un amico ma io penso che non è assolutamente vero. Nei pochi momenti in cui non ho l'ansia so che la mia vita senza di lui sarebbe inutile so nel profondo del cuore di amarlo, so che lui è importante per me. Ma avere l'ansia di continuo, depressione, attacchi di panico, tremori solo se penso a tutto c'ho è cosi devastante che quando sono con lui non provo niente ogni tanto e io sono lui a pensare oddio se nn provi niente allora e vero non lo ami, se non ti chiama e tu non corri subito per vedere chi è allora e perchè non me ne frega, se non gli dico ti amo tutti i giorni e perchè è vero. Io non c' è la facccio più perchè questo pensiero nasce appena apro gli occhi e finisce quando la notte mi addormento soffro pure di insonnia.Il pensiero di non amarlo mi strazia perchè in fonto so che non e cosi.Quando sono serena sono felice con lui sto bene sento che lo amo ma se il mio umore cambia ecco i pensieri ossessivi che non vanno via. Aspetto con ansia una sua risposta

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 FEB 2015

Gentile Roberta,
Lo amo? Non lo amo? Un giorno sì e un giorno nò...sali e scendi i dilemmi dell'amore.
Tutto è partito dal fatto che lui riteneva il suo atteggiamento troppo invadente e bisognoso e di conseguenza le ha fatto notare che era il caso di staccarsi un pò.
Di qui la nascita dei suoi giri e rigiri mentali.
Che dire?
Allora bisogna comprendere che non c'è un solo tipo d'amore.
L'amore da lei manifestato verso questo ragazzo è stato, probabilmente, in origine, un tipo d'amore molto "ossessivo" misto ad un forte senso di possesso e controllo.
Quando il ragazzo si è distaccato e lei ha iniziato a controllare i suoi comportamenti è iniziato il dubbio.
Sembra quasi che non potendolo amare come piaceva a lei quasi preferisca non amarlo affatto.
Allora in tutto questo mancano maturità ed equilibrio.
Occorrerebbe ripartire daccapo.
Riparta da lei; cerchi di trovare in se stessa equilibrio e amore "semplice" prima per se stessa poi ..verso altri.
Si faccia aiutare da uno Psicoterapeuta per focalizzare bene questo problema e superarlo.
Credo sia molto importante per lei.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2015

Gentile Roberta,
i dubbi in una relazione non sono segnale di amore sincero e fiducio l'uno nell'altro. l'ansia, il timore, la paura del tradimento non sono basi solide per un rapporto duraturo se prima non si sciolgono i dubbi e i nodi non vengono al pettine. Si faccia aiutare da qualcuno per fare chiarezza dentro di lei e chiarire questi suoi dubbi, forse così potrà capire meglio cosa desidera per lei. Tutti noi meritiamo di star bene con qualcuno e non soltanto di soffrire per qualcuno.
Tanti auguri per il futuro.
Dott.ssa Anna Pastore

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2015

Cara Roberta,
i rapporti in genere non sono così semplici da inquadrare soprattutto se si tratta di relazioni amorose. Quello che emerge dal tuo racconto è una forte confusione determinata dai sentimenti che credi di provare per lui ma che non trovano conferma nel tuo comportamento e nel tuo modo di stare, parlare, insomma avere a che fare con lui. L'ansia che provi è probabilmente dovuta alla tua impossibilità di rispondere a tutti gli interrogativi che ti poni; ecco perché dovresti cercare di sbrogliare singolarmente ogni domanda così da poter poi vedere tutta la situazione in una prospettiva differente. Procedi per singoli passi, magari fatti aiutare in questo da qualcuno di cui ti fidi, un familiare, un amica; e se dovessi sentirne il bisogno chiedi un colloquio con uno psicologo. Questo perché, a prescindere dalle maggiori e specifiche competenze, a volte il solo fatto di raccontarci a un estraneo non ci fa sentire giudicati o compromessi e ci può aiutare ad affrontare con maggiore serenità la situazione.
Sperando tu possa stare meglio, ti saluto caramente.
Dott.ssa Claudia Marceddu

Dott.ssa Claudia Marceddu Psicologo a Ghilarza

10 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2015

Cara Roberta,
quello che noto dalla tua mail è certamente un profondo stato di confusione, ma questo lo sai già. Sicuramente il tuo rapporto nel corso di questi due anni è cambiato e certamente anche tu. Non ti senti più così sicura come un tempo dei tuoi sentimenti, pensi che lui ti tradisca e non hai più le "palpitazioni" dell'inizio della storia. questo potrebbe essere il naturale corso della storia d'amore ma tu lo vivi come un problema: ti causa ansia ed attacchi di panico ed è il promo pensiero (negativo) che hai appena sveglia o prima di addormentarti. Dici che la tua vita "senza di lui sarebbe inutile" ed allora io ti invito a fare una riflessione: cosa ti asetti da una relazione? e cosa, invece, adesso hai? prova a fare un bilancio e a capire se la tua ansia e, in generale, il tuo stato emotivo tormentato, è quello che pensi di meritarti. Spero che tu riesca a risolvere la situazione negativa in cui ti trovi e ti auguro buona riflessione.

Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2015

Cara Roberta,
quello che noto dalle tue parole è sicuramente una profonda confusione; ma questo già lo sai. Sicuramente la tua relazione ha subito un grosso cambiamenteo rispetto agli inizi e anche tu sei cambiata nel corso di questi due anni: non sei più sicura di amarlo, pensi che ti tradisca, non hai più le palpitazioni di un tempo. Questo potrebbe essere il normale progresso di qualsiasi relazione amorosa ma tu non lo vivi così, lo vivi con ansia e preoccupazione e dici che la situazione sta diventando insostenibile, quindi è diventata un problema. Dici che la tua vita "senza di lui sarebbe inutile" e io ti invito a riflettere su questo: cosa ti aspetti da una relazione a due? e cosa, invece, hai adesso? prova a fare un bilancio, spero che tu riesca a trovare la soluzione migliore per te in questo momento

Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 FEB 2015

Cara Roberta, vivere con questi pensieri complessi, confusi, che le ruotano in testa come dice lei, in modo ossessivo, è certamente fonte di grande sofferenza. Prima di capire se ama il suo lui, cerchi di amare se stessa, e di fare un pò di chiarezza per quello che sente e che sta vivendo. Provi ad intraprendere un percorso terapeutico che possa aiutarla in questo momento.

Dott.ssa Roberta Bani Psicologo a Fiesole

10 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 FEB 2015

Gentile Roberta.
Da quello che scrive mi pare confusa, credo che l'unico modo per mettere un po' di ordine dentro se stessa, sia iniziare un percorso in cui poter affrontare la questione da tutte le prospettive possibili.
A disposizione,
Dottoressa Francesca Conti

Dr.ssa Francesca Conti Psicologo a Poggibonsi

23 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte