Non ho per niente voglia di tornare nel mio paese

Inviata da jane · 21 set 2015 Autorealizzazione e orientamento personale

Odio vivere al mio paese, ma dopo 3 anni fuori per l'università, adesso è arrivato il momento di lasciare la città in cui ho vissuto 3 anni, le amicizie, e sono veramente depressa, non voglio tornare, ma sono costretta a tornare, ho provato a trovare un lavoro per rimanere qua, ma c'è crisi ovunque, non si trova nulla, inoltre ancora mi mancano alcuni esami, quindi non se ne parla di laureasi per adesso. Vorrei fuggire dal mio paese, l'idea di ritornare mi fa stare male, non ho visto l'ora di andarmene dal mio paese e adesso devo ritornarci per forza. Aiutoooo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 SET 2015

Cara Jane,
Mi piacerebbe conoscere meglio il tuo percorso migratorio, cosa ti ha allontanato dal paese di origine e tanto affascinato di quello nuovo, vorrei chiederti quali conpromessi ha comportato e comporterà il tuo "appartenere" a paesi differenti...
Il tuo grido di aiuto ha bisogno di trovare risposte soprattutto rispetto a quello che concretamente puoi fare per stare dove ti puoi esprimere al meglio.
Diventerà necessario peró approfondire il perché di questa avversione per le tue origini e trovare se possibile un'integrazione tra quello che sei, che sei diventata e che vorresti essere...
Un saluto
Dott.ssa Chiara Dragoni

Dott.ssa Chiara Dragoni Psicologo a Busto Arsizio

2 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2015

Cara Jane,
il tuo é un grido disperato, ma proviamo a lasciare da parte l'emozione di forte tristezza che ti avvolge e affrontiamo lucidamente la questione.
Lei afferma che dopo 3 anni é giunto il momento di rientrare. Che cosa le impedisce di rimanere?
Che cosa le é necessario per restare?
Se la laurea le permette di trovare piú facilmente il lavoro, si concentri sui tre esami e la tesi e lasci da parte i brutti pensieri riguardo il suo paese.
Se invece é costretta da non so cosa e non so chi a rientrare nel suo paese, si faccia forza e pensi: cos' é che potrebbe rendere piú sereno il rientro al paese?
Sicuramente mancano degli elementi da analizzare insieme, le consiglio una consulenza che la aiuti a orientarsi e a trovare utili e concrete strategie di problem solving.
Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordialmente
Dott.ssa Silvia Orso - Udine

Studio Silvia Orso Psicologo a Udine

70 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2015

Cara Jane,
innanzitutto vorrei capire per quale motivo, scaduti i 3 anni, devi rientrare subito al tuo paese e non puoi nemmeno restare il tempo necessario a completare gli studi facendo gli altri esami che ti mancano.
In secondo luogo vorrei capire quali sono i motivi per cui hai una avversione così profonda per il tuo paese.
Non credo che la ragione sia la mentalità ristretta e retrograda rispetto a quella della città perchè per fortuna, in questi anni, Internet, social network e quant'altro stanno molto contribuendo a portare modernità e cultura dappertutto.
Infine ritengo che non si dovrebbero mai rinnegare le proprie origini e i primi affetti che restano non solo come ricordi cari e indelebili ma come pilastri fondamentali della nostra formazione.
Piuttosto che lamentarti e chiedere a squarciagola "aiutooo!..." faresti bene a metterti di buona lena a studiare e completare gli esami.
C'è tempo, dopo, per valutare come e dove fissare la tua dimora relativamente alle possibilità lavorative future senza però mai rinnegare le proprie origini.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2015

Cara Jane,
un bel respiro e scomponiamo il tuo problema: quali sono le cose che non ami del tuo paese?

E' importante che tu faccia una lista ben fatta che definisca tutti gli aspetti che ti rendono indigesto il rientro. Cerca, poi, di valutare quali puoi laciare andare e quali siano quelli importanti. Concentrati per trovare una soluzione per quegli aspetti specifici e non per il macro problema "non voglio tornare al mio paese": sarebbe troppo faticoso e poco efficace.

Resto a disposizione per approfondimenti.
Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2110 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte