Non ho mai conosciuto mio padre

Inviata da Melania il 23 feb 2018 Terapia familiare

Buona sera a tutti.Vi racconto la mia storia.I miei genitori al momento del mik concepimento erano fidanzati da 5 anni.Quando mio padre venne a sapere che mia mamma era incinta volle che lei abortisse,ma lei non cedette,però lui allora volle che lei mi desse in adozione.Adirittura fece una causa per togliermi da mia mamma,accusandola di essere una pazza (questo perché una volta è andata in psichiatria).Alla fine con gli avvocati rimasi indegna.Passai la mia infanzia sapendo che un padre non c'è l'avevo,vedendo gli altri bambini con il papà o capendo che non avevo nessuno a cui consegnare il regalo della festa del papà.Arrivo all'età di 11 anni e inizio a pensare e a fare domande costanti su mio padre.Quando ne parlavo sentivo un dolore costante dentro di me,finché un giorno mia mamma mi disse che tra poco avrebbe fatto la causa contro di lui per il riconoscimento ecc. e che avrei dovuto vederlo.Questo non accadde mai.Però non so cosa accade in me quel giorno,ma iniziai a fantasticare su mio padre ed io quando saremmo stati insieme.Mia mamma mi parla spesso di lui,raccontando mi che aveva una compagnia e altre cose anche molto personali.Forse come dice mia nonna lei è ancora innamorata...Più ne parla va più le fantasie crescevano.Per questo mi autodefinisce una fantastica Tricesimo compulsiva.All'età di 14 anni vengo Mandara in una scuola che non volevo frequentare,eravamo 3 femmine.Mi trovai molto male,anche per una prof che mi faceva domande su mio padre.Alla fine in terzq licep cambio scuola e nello stesso momento sono costretta a vedere mio padre mai visto,se non una volta a 7 anni di cui non ricordo nulla tranne che non ha mostrato nessun affetto,in comune per il riconoscimento dopo 1 anno di causa.Lui nonostante abbia avuto un dna in mano e abbia visto quanto gli assomiglio,non ha fatto nulla per conoscermi...quasi come se non esistesse. Per ne quel giorno è stato traumatico,ma speravo che nel vederlo avrei smesso di fantasticare..Invece continuo.Abbiamo problemi economici(nkn ci ha ancora dato 1 centesino),quindi non posso permettermi uno specialista privatp e neanche uno della ASL perché mia mamma non vuole.Lei rifiuta il fatto che io stia male. Magri di vi spiego. ..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Melania,
comprendo il tuo disagio per l’assenza di una figura così importante, quale può essere un padre, del quale crescendo hai sentito sempre più la mancanza.
Sarebbe auspicabile che tu possi intraprendere un percorso psicologico. È presento uno psicologo nella scuola che frequenti? Potrebbe essere un primo spazio di ascolto, sia per te che per tua mamma.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Melania,
quanta sofferenza! Ritengo sia assolutamente opportuno che lei si rivolga, come già lei stessa ha scritto, ad un esperto. Le suggerisco di rivolgersi al suo medico curante, che saprà guidarla, in modo da fissare il primo appuntamento con la struttura del Servizio pubblico di riferimento nella sua zona di residenza. In alternativa può rivolgersi ad un dei Consultori presenti sul territorio e più vicini a lei. Essendo maggiorenne non ha bisogno del consenso di sua madre, almeno da un punto di vista legale. Ma, è pronta per prendere in carico un “problema” da risolvere e che non le permette di stare bene senza chiedere il permesso della mamma? Da quello che scrive sembra che sia giunto per lei il momento di leggere la sua vita e di dare le risposte a tutte quelle domande rimaste insolute, ne ha diritto e bisogno. E' il processo di costruzione della sua identità....
Coraggio,

dott.ssa Vincenza Lomartire

Dott.ssa Vincenza Lomartire Psicologo a Taranto

11 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77300

Risposte