non essere eterosessuali e una colpa? Dobbiamo dare ascolto alla religione?

Inviata da bear il 28 lug 2017 Sessualità

salve a tutti sono Bear ho 31 anni e da un po' di tempo che scrivo qua sopra vorrei chiedervi se non nascere eterosessuali sia una colpa se e' vero che veniamo condizionati da traumi brutte esperienze dall ambiente cioe se la sessualita la natura sia considerabile come scelta dell individuo o come ''costrizione della natura'' nel senso che e'la natura a scegliere se siamo esentati da colpe essere gay lesbo bsx o trans e una colpa ?e una scelta possiamo scegliere la nostra natura sessuale la nostra identita possiamo chiedo da un domani diventare eterosessuali chi e gay chi e lesbo chi e bsx oppure chi e trans puo da domani sentirsi appartenente al suo sesso genetico e biologico ...insomma e possibile?io non credo e voi cosa mi rispondete la sessualita e l identita sono stabili o fluidi e plastici e possono cambiare?e sopratutto perche la chiesa e la societa condanna le altre forme di essere come quella transessuale e l essere gay...perche ed e giusto che ci colpevolizzino cosi enormemente e come volere colpevolizzare chi ha handicap o diversita ...non credo ci siano colpe e voi?per voi e giusto che la chiesa e la societa' siano contro ai gay lesbo bsx e trans ?dite la vostra grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Bear,
quelle che poni sono sicuramente domande importanti e molto attuali.
Non essere eterosessuali non è sicuramente una colpa, è una questione di scelte, di preferenze, di come ci sentiamo e di cosa ci piace.
La scelta dell'orientamento sessuale, ovvero capire se ci piacciono piú uomini, donne o entrambi puó essere fluida nel corso della vita, anche se sono piú frequenti le sperimentazioni durante l'adolescenza e una stabilizzazione in età adulta, anche se non è sempre detto che questa stabilizzazione ci sia. Sicuramente il passaggio da un orientamento all'altro non avviene dall'oggi al domani, è frutto di un percorso che puó essere piú o meno lungo, comunque la questione dell'orientamento è molto soggettiva e bisognerebbe approfondire bene con ogni persona qual è la sua situazione.
Riguardo all'identità di genere, ovvero il fatto se ci sentiamo uomini, donne, entrambi e se riteniamo di identificarci o no col nostro sesso biologico, di solito quella è una condizione stabile e costante nel corso della vita.
La chiesa colpevolizza gli omosessuali o i trans perché tra le sue regole una delle priorità è la procreazione eterosessuale tra una donna biologico e un uomo biologico. Tutto ciò che non rientra in questi parametri definiti da loro "naturali" (ma su questo termine personalmente avrei qualcosa da ridire) per loro è da condannare.
Riguardo alla società, li condanna un po' perché segue il pensiero della chiesa e un po' perché preferisce seguire le scelte piú diffuse e la mentalità consueta, ovvero poichè la maggioranza delle persone si identifica con il suo sesso biologico ed è etero, la società ritiene che quella sia la scelta giusta e condanna il resto. Inoltre c'è da dire che la società ha molta paura di ció che è diverso e insolito e quando vi sono queste paure, la cosa piú facile che le persone riescono a fare per esorcizzare queste paure è criticare, colpevolizzare e discriminare.
Personalmente ritengo che ognuno abbia il diritto di scegliere il sesso che preferisce e scegliere chi amare e a me non crea nessun problema le scelte che le persone fanno riguardo al proprio sesso o riguardo a chi amare. Penso che dicendo ciò riassumo anche il pensiero della maggior parte dei miei colleghi psicologi e psicologhe. Purtroppo peró chiesa e società non sono altrettanto d'accordo con questo mio pensiero perchè antepongono i loro valori e i loro giudizi morali alla libertà di scelta personale.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

712 Risposte

2119 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Sessualità

Vedere più psicologi specializzati in Sessualità

Altre domande su Sessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte