Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non escludo di stare per perdere anche me stessa per l'ansia

Inviata da july il 27 apr 2015 Ansia

Buongiorno,
vi scrivo gentilmente per riuscire ad affrontare una situazione che mi sta portando a stati d'ansia, malumore e perdita del senso delle cose. Non cercavo relazioni in questo periodo . Ero concentrata sul lavoro , ma casualmente ho conosciuto una persona che credevo non avrei mai piu' rivisto dato che non vive nella mia citta' e viaggia molto per lavoro. Non so in che modo possa avermi trovato su un Social e , inizialmente titubante inizio ad interessarmi alle sue attenzioni. Pian piano siam diventati sempre piu' complici e sempre piu' uniti anche senza vederci . Sentivo che avevo bisogno di sapere se era tutto frutto della mia immaginazione e organizzai un incontro, conciliando i suoi viaggi di lavoro con un mio viaggio all'estero . Credo sian stati i giorni piu' belli della mia vita. sentivo che era qualcosa di unico fino al punto in cui tornando a casa mi accorsi che le sue attenzioni erano diverse. Chiesi spiegazioni , arrivando a litigare e sentendomi presa in giro . La sua spiegazione era che aveva paura di legarsi per paura di esser ferito e aveva allentato la presa per capire come io mi sarei comportata . Io gli ho solo detto che di solito i passi si fanno in avanti . Lui ha continuato a farsi sentire poco e io gli chiesi di farsi sentire una volta chiaritosi le idee. Dopo giorni di silenzio gli scrivo un messaggio gentile a cui risponde solo dopo ore . Ne scaturi' una lite che ha portato all'attuale rottura . Le parole sono state ; "mi piaci moltissimo ma hai rotto la magia con questi tuoi drammi. Non sono ancora pronto a questi drammi ma so che mi piaci davvero e mi piacerai sempre . Non dico che non dobbiamo piu' sentirci , ma ora mi sento cosi' che non voglio drammi "
Alla luce di quanto scritto vorrei chiedervi se è possibile che sia vero . Di volere una persona e di fare un passo indietro o non farsi sentire per paura di soffrire. Dovrei invece pensare che eran scuse ? il fatto che mi dica fatti sentire ancora mi lascia una sensazione di storia non finita , di inconclusione e mi fa stare male . Non l'ho piu' contattato dopo il suo messaggio , ma non so come comportarmi . il fatto di dirmi di farmi ancora sentire è sintomo che gli interesso ? Non mi cerca piu e ho paura di aver rovinato tutto incontrandolo . Questo senso di vuoto mi porta a sentirmi un fallimento come persona e il fatto di non capire il suo comportamento non mi fa prendere la decisione di dimenticarlo ... vorrei chiedere a voi che riflessioni sul suo comportamento non ho ancora colto , non riesco a trovare un motivo del suo comportamento dopo l'incontro
vi ringrazio anticipatamente per l'uso della vostra esperienza nel rispondermi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Eleni
mi risulta un poco difficile la comprensione dell'inizio del racconto, lei dice: " ho conosciuto una persona che credevo non avrei mai piu' rivisto dato che non vive nella mia citta' e viaggia molto per lavoro".. quindi questa persona in qualche modo la conosceva già? Vi eravate già conosciuti (in che termini) e poi persi di vista?
Sono elementi importanti per la comprensione di quanto segue nel suo racconto.
La mia sensazione comunque è quella che dopo il vostro incontro, dove lei dice "di aver passato i giorni più belli della sua vita", lui stia cercando di riprendere spazio e tempo mostrando forte indecisione e tentando di sottrarsi.
Seppure la "paura di amare" sia diffusa oggi e "minacci" molte relazioni potenzialmente felici, in questo caso mi sembra un poco una scusa.
Forse per lui una "relazione flash" (in cui magari ha espresso molta partecipazione) era sinonimo di "relazione felice" mentre protrarre la relazione e quindi farsi carico di un impegno più costante significa scocciatura e problemi...
Detto questo, e se così stanno le cose (io ho parlato di sensazioni , lei dovrebbe approfondire), penso che lei possa decidere meglio che atteggiamento avere.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6739 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Eleni,
non so quanto provare a interpretare i suoi comportamenti possa aiutarti a capire e stare meglio. Le scelte che tu hai fatto e quello che vuoi (passi avanti) sono in linea con i tuoi valori e con le cose per te importanti. Purtroppo non sempre rispecchiano e corrispondono a quello che ci aspettiamo nella persona a cui ci stiamo legando e credo che tu abbia fatto bene ad esprimere i tuoi sentimenti ed i tuoi dubbi su quanto stesse accadendo. Non so se lui ha le idee meno chiare di te o se ci siano altri comportamenti da interpretare. Se non il fatto che davanti alla sua decisione di prendere distanza, forse mantiene anche un vincolo, lasciandoti la scelta di farti sentire.

Credo che dovresti dare ascolto a quello che vorresti da questo rapporto e se non dovesse corrispondere a quello che hai o che puoi avere, alla luce di quello che sta succedendo dovresti forse pensare prima a te stessa, anche se questo dovesse inizialmente farti stare male (la distanza fa sempre male, soprattutto all'inizio).

Credo inoltre che potresti confrontarti con un professionista della tua zona e di persona perchè queste situazioni necessitano di tutto il tempo ed i chiarimenti del caso, cosa che rispondendo in un forum, anche se di esperti, ha i suoi limiti.

Se hai ancora bisogno di scrivermi contattami pure.

Martino Miccoli

Dr. Martino Miccoli Psicologo a Reggio Emilia

4 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni, l'idea che ci si fa di una persona conosciuta in chat non corrisponde necessariamente all'idea che ci si fa con la stessa persona di fronte. L'effetto "doccia fredda" è un pericolo che si corre quando si supera il confine comunicativo dato dalla distanza.
Al di là di ciò, le relazioni si basano su un delicato equilibrio tra ciò che ci piace di quella persona e ciò che non ci piace. Se prevale il secondo aspetto, uno dei risultati è che la persona si allontani con giustificazioni più o meno aderenti alla realtà. Tenga conto che questo processi sono emotivi e non razionali, pertanto anche esserne pienamente consapevoli non è facile. Possiamo piacere, ma non a tutti allo stesso modo, non è una colpa individuale ma di un'alchimia che può crearsi, ma non siamo noi a deciderlo: succede e basta.

Dott. Giovanni Delogu Psicologo a Cagliari

13 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Elena,
mancano degli elementi per poter comprendere bene la situazione. Ciò che mi sento di dirle è di riflettere su che cosa lei desidera veramente.- Se ritiene che questa persona sia per lei importante può armarsi di pazienza e vedere come lui si muove, continuando a fare la sua vita e non mettendosi in quella situazione di dipendenza affettiva che porta solo malessere e perdita di autostima, Altrimenti può dare un taglio e pensare che la sua vita ha un senso indipendentemente dalla presenza o meno di questa persona, Succede a volte che l'altro abbia paura di legarsi e scappi, ma se percepisce la libertà può ritornare. Sembra, comunque, una persona con delle fragilità. La dipendenza affettiva non porta mai al benessere, Un caro saluto

Dott.ssa Anna Ambiveri Psicologo a Torino

64 Risposte

60 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

vi ringrazio per aver raccolto la mia richiesta di chiarimenti . Mi chiedevo se puó esser possibile da un giorno all'altro tramutare dei sentimenti e dimenticare una persona. Son sicura che dovrò concentrarmi su di me e non su una persona che non ha piû interesse , ma tutto questo non so se sia accaduto perchè l'incontro si è tramutato anche in un corteggiamento di tipo sessuale. Il fatto che mi sia lasciata andare e di fatto eravamo in due a cercarlo può avergli fatto emergere il dubbio che fossi una cattiva ragazza ? ve lo chiedo perchè vorrei trovare il motivo cge ha portato alla rottura . non vorrei far piu errori in futuro

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
Non credo che, da quel che racconta questa persona sia cosi sincera.
Non perda la sua autostima e lasci invece perdere questa storia, se pur a malincuore!
Lei merita una persona che le voglia bene senza queste riserve!
Giorgio Lavagno

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni,
da quanto scrive emerge tutta la sua ansia ma anche il dispiacere per quanto è accaduto. A volte si è tanto concentrati sugli altri che spesso ci si dimentica quanto sia importante capire prima noi stesse, i propri gesti e comportamenti. Quando ci si sente vuoti e con un senso di fallimento è difficile da soli interrogarsi su cosa sia successo, è per questo motivo che le consiglio di rivolgersi ad un professionista psicoterapeuta in modo da poter comprendere meglio non solo quanto accaduto ma sopratutto chiarirsi le idee su come proseguire in questa relazione. Buona giornata,
Centro di Psicologia e Psicoterapia “il Trapezio”

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni,
a volte non riusciamo immediatamente a comprendere il comportamento e le motivazioni delle persone con cui ci relazioniamo.Tuttavia, è importante saper tollerare la frustrazione causata dall'incertezza e dal distacco. Non possiamo conoscere le motivazioni di quest'uomo perchè bisognerebbe parlare con lui ma possiamo concentrarci su di lei e capire per quale motivo questa storia sta avendo un impatto cosi complicato da gestire. La comprendo e capisco anche che forse, in un momento in cui non cercava relazioni, si è sentita doppiamente delusa da alcune aspettative che, involontariamente o no, ha iniziato a crearsi conoscendo questa persona e rispondendo al suo corteggiamento. E' importante che lei smetta di farsi domande o che cerchi eventuali interpretazioni del caso, lui ha comunque risposto dicendole che "non vuole drammi". Stia con queste parole e con il loro significato. E' adesso il momento in cui ha da pensare a se stessa. Poi, con il tempo, riuscirà a trovare le spiegazioni che cerca.
Cordiali Saluti.
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

68 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni,
capisco esattamente la confusione e la frustrazione che sta provando.
Continuare a sentirlo e chiedere spiegazioni vorrebbe dire continuare a creare "drammi" che lui non vuole. Il che la lascia in questo limbo, in cui non può contattarlo per non incrinare maggiormente il rapporto e, in alternativa, rimanere in silenzio, senza aver chiaro come andranno le cose.
E' disposta ad accettare questa situazione? Se la risposta è affermativa, speri che lui si faccia risentire al più presto. Dubito comunque possa essere una condizione che la faccia stare bene.
L'alternativa, che è poi ciò che mi sento di consigliarle, è di mettere una pietra sopra alla cosa. Non sarà semplice, perché dovrà fare i conti con la frustrazione e la delusione dell'essere stata tradita. Però, a mio avviso, è l'unico modo di agire che dandole il potere di decidere volontariamente come gestire la cosa, la mantenga in salute. Tra i due mali, preferisco di consigliarle il meno doloroso.

Un giorno, ripenserà a quest'esperienza e forse le sarà tutto più chiaro.
Per ulteriore confronto, resto a sua completa disposizione,
cordialmente, Dottor Antonino Savasta.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

144 Risposte

114 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni,
forse la distanza, il fatto che vi siate frequentati di persona solo per poco tempo, consigliava una certa cautela nell'instaurare il rapporto, forse quest'uomo ha delle paure o delle remore... penso che può aspettare per chiarire meglio i termini del rapporto e poi semmai decidere. Le storie che rimangono sospese a lungo non giovano, ma anche la fretta è cattiva consigliera. Le segnalo comunque un articolo sulle storie sentimentali non chiuse sul mio sito. Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

708 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, come mai ha bisogno di trovare una lettura del comportamento di questa persona? In che modo trovar ragione di questo comportmento potrebbe aiutarla? Credo che darsi risposta a tali domande potrebbe orientarla maggiormente verso il senso del malessere che sta provando, in relazione a questa "perdita", reale o fantasmatica che sia. E' possibile che in questa relazione abbia vissuto esperienze che in qualche modo familiari. Le consiglio di soffermarsi più sui propri vissuti, piuttosto che sulle motivazione che abbiano potuto indurre l'altra persona al distacco. Spero di esserle stata di aiuto, seppur nella limitatezza di una simil risposta on line. Un cordiale saluto,
dott.ssa Annalisa Sammaciccio, psicologa psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

24 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
credo che le riflessioni per Lei più utili siano relative non tanto al comportamento di questo ragazzo ma ai suoi comportamenti, alla sua sensazione di vuoto, e a come questo senso di vuoto la porti a pensarsi come un fallimento come persona. Questo perchè queste riflessioni possono essere utili non solo in questa relazione ma anche nelle relazioni future. Riuscire ad essere consapevoli di ciò che proiettiamo di nostro, della nostra storia personale e/o familiare, ci permette di evolvere e di fare evolvere le nostre capacità relazionali.
Un saluto,
dr.ssa Campagnola

Studio Dr.ssa Campagnola Psicologo a Montebelluna

30 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eleni,
il comportamento del suo partner può realmente scaturire da paure e necessità di andare a piccoli passi e lei soffocandolo di attenzioni lo ha messo sulle difensive.
Il problema non è il suo ma di quest'uomo che per motivazioni che non conosciamo sembra abbia paura d'innamorarsi e d'intraprendere una relazione. Ci chiede cosa può fare. La cosa migliore è non ricercarlo, perché come lui le ha detto si sente pressato ed otterrebbe l'effetto contrario. Sii dia un tempo per attendere se lui si fa risentire e poi cerchi di riprendere la sua vita. Non è con l'insistenza, chiarimenti e promesse che può ricondurlo da lei.
in bocca al lupo
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

162 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19300

domande

Risposte 78250

Risposte