Non ci capisco più nulla di questa relazione

Inviata da Marcella · 20 mar 2013 Terapia di coppia

Salve a tutti, ho davvero bisogno di un parere totalmente oggettivo e obiettivo, rispetto a quello di amici e parenti. Sono una ragazza di 28 anni. Un anno fa circa ho iniziato a frequentare un ragazzo di 32 anni amico di famiglia, è il figlio di un collega di mio padre, ma abita in un'altra città, a circa due ore e mezza da qui. All'inizio ero presissima, e lui sembrava preso lo stesso quanto me, anche se mi teneva fondamentalmente nascosta, sia dalla sua famiglia che dagli amici, perchè lavora insieme alla ex e ha sia amicizie che altre cose in comune con lei, compresa la gestione di una fondazione onlus insieme a lei, tutte cose che lui dice di non volere/potere assolutamente abbandonare perchè sono la sua vita. Io, un pò scoraggiata da questa cosa, ho ceduto alle lusinghe di un ragazzo della mia città, col quale però non è mai stata una storia seria, lo "usavo" come scappatella così, in realtà io volevo questo ragazzo amico di famiglia. Nonostante che frequentassi l'altro lui non ha mai smesso di frequentare me, anzi abbiamo vissuto bellissimi momenti e ci si vedeva spessissimo, mi cercava continuamente, telefonate, messaggi, a non finire. Tutto si è guastato, inaspettatamente, quando io ho voluto chiudere la storiella col ragazzo della mia città. Mi sono resa totalmente disponibile al ragazzo amico di famiglia e lui da allora ha totalmente e radicalmente cambiato: ha smesso di cercarmi, o almeno ha diminuito drasticamente la frequenza, devo sempre chiedergli io di vederlo, sono sempre io che organizzo gli incontri, mentre prima era sempre lui che mi chiedeva di vedersi, io mai. ha cominciato a dirmi che vuole vedere quanto resisterò senza trovarmene un altro. Continua a tenermi nascosta, dice che uscirà allo scoperto solo quando avrà compreso se è o meno innamorato di me, ma dopo un anno dovrebbe averlo capito cosa sente. Di fatto continuiamo a vederci ogni settimana, almeno due-tre giorni, ma vado sempre io perchè lui tra la gestione della fondazione e altri mille impegni che ha non riesce mai a venire. Con me è sempre carino e dolce, non c'è settimana che non ci si veda, ma io sto diventando molto pressante su alcune questioni riguardanti il concretizzare e uscire allo scoperto, sto perdendo la pazienza, tutte le sue paure mi stanno snervando, ma sono innamorata e non voglio perderlo. Io sento addosso a me la colpa di aver rovinato tutto frequentando quel ragazzo della mia città, gli ho fatto perdere la fiducia, lui era presissimo da me mentre c'era questo ragazzo di mezzo, ora non si fida di me temo. NOn ci credo alla questione che deve capire se mi ama o no, non ha senso. Anche perchè lui tempo fa affermò che se ama qualcuna diventa ossessivo e appiccicoso, ergo ora è tutto il contrario, quindi questo dovrebbe già farglielo capire. Quindi insomma non ci credo. Non rifugge le occasioni in cui vede i miei familiari, sono io che non devo vedere i suoi, perchè dice che i suoi sono molto all'antica e lo presserebbero se porta una ragazza in casa, quindi vuole farlo quando è pronto a ufficializzare. Inoltre c'è da dire che è una persona ossessiva del'ordine e della pulizia, organizza rigidamente la sua vita e i suoi impegni, ma anche i suoi spazi in casa e tra le cose che deve valutare dice che c'è anche quanto potrebbe creargli problema avere in casa un'altra persona. Ma non aveva detto che lui se ama qualcuna non vede in faccia nulla e nessuno? Mi chiedo se sia mai stato davvero innamorato o faccia solo della teoria...in ogni caso cosa ne pensate? Io mi tormento che sia tutta colpa mia, è questo che mi fa star male, non avrei mai dovuto cedere a quell'altro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAR 2013

Ognuno è responsabile per quello che fa, lei è responsabile di aver ceduto alle lusinghe, lui di averlo fatto accadere, i questo siete coresponsabili al 50%. Come si spiega che avendo un "trastullo la cercasse, e aumentando la sua disponibilità verso di lui, si sia allontanato? cordiali saluti
Dr Cristian Sardelli

Cristian Sardelli Psicologo a Firenze

119 Risposte

170 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2013

Buongiorno gentile Signorina,
desidera un parere che la faccia sentire sicura di quello che già sente e che pone sotto forma di domanda alla fine del suo scritto. Questo è il mio parere: fidarsi di ciò che sente principalmente Lei stessa su questa relazione! Ed effettivamente è corretto per Lei che si ponga il quesito se lui è o non è innamorato ed è proprio su questo che già si da una risposta. Se sente che comunque questa relazione le sta ponendo delle prove troppo complicate, perchè non provare a richiedere un sostegno psicologico da uno psicologo psicoterapeuta de visu? Le potrebbe giovare scoprire più approfonditamente le strategie relazionali sue e di lui e se questa relazione può proseguire perchè c'è amore o assomiglia di più a una triste lotta di potere. Se è di Roma, resto a disposizione per una eventuale consulenza per sondare i temi descritti.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2013

Carrissima Luna,
lei è una ragazza molto brava e generosa. NON dia la colpa a sè, per le ossessioni e le paure e le ingnoranze agli altri, specialmente quando cè in mezzo un uomo in cui lei è inamorata e si è fidata.
Magari questo uomo non vuole aposta che scopra la vostra relazione per motivi diversi, e mi creda non per il motivo che lui le spiegha che i suoi sono un antica. Provi se le è possibile di insistere per far la conoscere con la sua famiglia, cosi vedrebbe con i suoi occhi se è davvero cosi. A proposito l'alttra relazione che abbia avuto - siamo tutti in grado di rispondere ai nostri bisogni finchè non ci diamo conto di che cosa abbimao bisogno, con chi ci sentiamo davvero realizzati come è nel suo caso.
Secondo me lei dovrebbe mettere in bilanca il suo amore nei confronti di quseto amico di famiglia e i propri bisogni per poter valutare la facenda. Non è poco un anno di frequenza per renderci conto se cè qualcosa che non va o magari lei ha paura di non deludersi? Ha ragione di dire che non capisce più nulla di questa relazione ed è logico perchè è una situazione delicata - perdere o lascare. Le consiglio di lasciar perdere per il momento la parte romantica i momento belli dopo l'incontro e di concentrarsi di scoprire la verità insistendo e cercando un posto nella vita comune del suo ragazzo.
Sper che le sono stata d'aiuto almeno minimalmente.

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

140 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2013

Cara Luna,
non credo proprio che l'avventura con l'altro abbia deteriorato il rapporto con l'uomo che ami. Piuttosto, mi sembra che fino a quando sei stata sfuggente e presa da più questioni, lo hai tenuto sulla corda mantenendo il suo interesse. Mentre, quando hai ceduto le armi dedicandoti solo a lui, c'è stato un declino della sua attenzione nei tuoi confronti. Forse ti mostri troppo trasparente e sincera, non stimolando più la sua curiosità e, come spesso capita, quest'uomo ti sta dando "per scontata": la fidanzata fedele e paziente che aspetta le sue decisioni. Premendo troppo su farlo decidere a fare un passo in avanti per definire la vostra storia, rischi di farlo allontanare ancora di più.
Un saluto
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte