Non ce la faccio più a fare finta che mi piaccia questa università

Inviata da Agnese il 23 lug 2019 Orientamento scolastico

Salve, scrivo per sfogarmi e cercare consiglio perché la mia è una situazione alquanto frustrante dal mio punto di vista. Sono sempre stata la brava ragazza che studiava tanto e prendeva buoni voti nonostante non mi piacesse studiare, odiavo la scuola, mi ripetevo sempre che non ci sarei mai voluta tornare. Mi iscrissi ad un'università che lasciai dopo un anno perché non era quello che volevo e per non deludere le aspettative di tutti feci praticamente decidere a mia madre (con la quale non ho un buon rapporto) a quale università mi sarei iscritta dopo, ovvero Scienze della Formazione primaria, mi ripetevo ingenuamente che insegnare a dei bambini era facile, che anche se erano cinque anni ce la potevo fare, che non avevo fretta, anche se in cuor mio ho sempre desiderato lavorare il prima possibile, mettere su famiglia presto, ho sempre avuto la passione per l'arte, il disegno, il manuale, che volevo trasformare in un lavoro..mentivo a me stessa ma non lo compresi fin che non arrivò il mio attuale ragazzo, di 12 anni più grande di me, con un lavoro, una casa in cui adesso abito anche io non stabilmente e la voglia di trovare un lavoro o comunque fare nella vita ciò che era sempre stata la mia passione mi tormenta giorno e notte. Ho sempre sofferto per dare gli esami, mi facevo letteralmente venire i capelli bianchi a fine sessione e mi ritrovo ora, al terzo anno che non ho più forze per continuare, non ho più forze per studiare per un lavoro che ho cominciato ad odiare ed era tutto il contrario di quello che avrei voluto fare, vorrei tanto lasciare l'università e finalmente contribuire economicamente alle spese del mio ragazzo, voglio cominciare a costruire qualcosa, ma allo stesso tempo non voglio deludere parenti, amici, il mio fidanzato stesso che non vorrebbero mai che lasciassi l'università anche se ho ripetuto più volte che anche se ci dovessi arrivare in fondo non farei mai il lavoro da insegnante e mi sembra tutto inutile. Non so più cosa fare, da una parte sogno di lavorare e cominciare a costruire qualcosa ma con quello che ho in mano non so cosa potrei fare e deluderei tutti probabilmente, dall'altra mi dico che potrei finire l'università, affrontando altri due temuti tirocini, subendo ancora due anni di sofferenza per qualcosa che non farò mai nella vita ma di sicuro gli altri intorno a me ne saranno contenti e soddisfatti. Vedo tutti i miei conoscenti laurearsi, alcuni già con figli, il mio ragazzo che spera che finisca presto l'università per stabilizzarsi con me, ma io sono in un oblio, tante cose per la testa..poche risposte al momento..cosa dovrei fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Agnese,
mi sembra che si ritrovi a vivere le conseguenze di una sua modalità di assecondare aspettative di altri per il suo futuro. E’ ipotizzabile che questo suo comportamento le appartenga da sempre ed eviti il conflitto con gli altri per non creare problemi e non deluderli, forse lo ha sempre fatto. È comprensibile il suo disagio, fatica, perché è come se il conflitto lo deve gestire con se stessa, visto che da sola non riesce a far rispettare i suoi desideri, credo le sarebbe di aiuto un consulto psicoterapeutico per conoscere sue dinamiche interne che le impediscono di essere quel che vuole e realizzare i suoi progetti di vita.
Disponibile per approfondimenti.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

217 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentilissima, hai provato ad assecondare i desideri altrui ed ora come ti senti? Vuoi continuare su questa strada? Non credo. Pensi che tra le due alternative ce ne possa essere una terza? O una quarta? Prova ad immaginarti tra cinque anni nella situazione che desideri. Cosa vedi? Da qui riparti e costruisci il tuo futuro, senza paragonarti a nessuno e senza fretta, ognuno ha i suoi tempi e tu devi rispettare i tuoi. Un percorso che ti aiuti a ritrovare la fiducia in te stessa potrebbe aiutarti. Resto a disposizione. Buona giornata.

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

171 Risposte

70 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte