Non capisco se ho paura di una relazione o se non è la persona giusta.

Inviata da stella · 6 mag 2020 Terapia di coppia

Buongiorno, sono una "ragazza"di 36 anni, credo di avere paura di una storia seria, anche se la vorrei. Frequento da 7 mesi un uomo che ha 11 anni in più di me, single da 20 anni, è il mio vicino di casa. All'inizio mi colpì il suo aspetto ma anche il modo di fare, l'intelligenza, solo che il suo essere troppo premuroso bisognoso di attenzioni e un po'geloso mi ha allontanato un po', mi son venuti dubbi anche per l'età. Abbiamo avuto alti e bassi. Lui è innamorato, io non sono stata trafitta dalla freccia di cupido come lui e lui lo sa. Gli voglio molto bene, apprezzo I suoi complimenti, il fatto che mi capisca mi ascolti, anche io gli do molto. Ma ora poi in questo momento di lockdown ancor di più mi pesa vederlo. Non so se lo vedo per lui o se lo voglio davvero. Io so che lui è sempre li che"mi aspetta"lavora ma non ha hobbyes o amici solo serie tv e divano. Io ho varie amicizie e sono molto indipendente e amo la mia libertà. La mia non è una storia così facile da sintetizzare in poche righe la mia vita amorosa già da adolescente è stato assegnato dal rapporto difficile con mio padre che soffriva di alcolismo ora ne è uscito da qualche anno anche grazie al mio aiuto e ho ritrovato un buon rapporto con la mia famiglia. Penso che però la mia sfera affettiva sia ancora segnato da questo non so quanto ci sia di mio e quanto ci sia disegnato da quella storia. Grazie. Stella.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 MAG 2020

Gentile Stella,
comincio con il dirle che il nostro vissuto può in qualche modo influenzare la nostra crescita ed il nostro sviluppo personale, ma questo non vuol dire che, per forza, la situazione difficile che ha vissuto da adolescente stia ancora influendo (o influirà costantemente), in questo modo da lei riportato, sul suo presente e futuro. Quando si ripensa agli ostacoli che la vita ci ha posto, non bisogna dimenticarsi di considerare non solo la sofferenza che questi evocano, ma anche le risorse che grazie ad essi abbiamo sviluppato, e che abbiamo anche messo in gioco per fronteggiarli. Dalle sue parole emerge una certa indecisione riguardo al rapporto con il suo attuale partner, che sembrerebbe dettata dalla differenza nel vostro stile di vita e dal fatto che lei sembra non aver sviluppato nei suoi confronti lo stesso sentimento di lui. Le posso consigliare di concentrarsi sul sentimento che la lega a quest’uomo di porsi semplici domande quali “ho voglia di passare del tempo con lui?”, “sono felice quando sono con lui?”, “contemplo un futuro prossimo o lontano insieme a lui?”. Per quanto riguarda il rapporto con suo padre e la sua situazione penso che sarebbe opportuno analizzare la questione più a fondo magari anche con l’aiuto di un professionista, per poter comprendere sia il peso che questa fase della sua vita ha tutt’ora sulla sua quotidianità, sia in che misura le problematiche che lei riporta possano essere collegate a questo. A volte può capitare di vivere, inconsapevolmente o no, all’ombra dei nodi irrisolti del nostro passato e, spesso, il modo migliore per sbrogliarli, è accettarli, comprenderli e convivere con tutto quello che hanno sviluppato in noi, in termini sia positivi che negativi.
Un saluto

Synesis Psicologia® Psicologo a Carnate

103 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAG 2020

Buongiorno Stella, la buona notizia è che non siamo figli del nostro passato in modo deterministico: siamo, certo, la nostra storia, ma siamo sempre presso qualcosa, orientati verso un pro-getto. La situazione in casa è stata di certo fonte di sofferenza, ma difficilmente questa difficoltà è totalmente attribuibile ad essa. Sembra che questa persona non La tocchi granché, e abbia una vita tutto sommato più povera della Sua; queste condizioni vanno considerate, nel momento in cui Lei ritiene che le difficoltà derivino invece dall'aver paura di una storia seria. Forse potrebbe provare a fare un pò di chiarezza con un percorso personale, da cui trarre maggior sicurezza e fiducia in ciò che vuole e desidera. In bocca al lupo! DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1023 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte