Non capisco il comportamento del mio ex

Inviata da sara · 7 nov 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Ciao sono Sara e ho 29 anni. Qualche mese fa sono stata lasciata dal mio fidanzato a causa della mia gelosia. Durante i primi due mesi dopo avermi lasciata eravamo spesso in contatto con messaggi e chiamate da parte di entrambi. Mi illudevo, credevo fosse un modo per "ricominciare" e gli ho detto che quello che provavo per lui era ancora molto forte e che ero molto pentita del mio comportamento ma nonostante tutto lui era fermo sulla sua decisione. Per un mese sono sparita ed è stato li a cercarmi.Ci siamo visti, ha detto che sentiva molto la mia mancanza e così siamo ritornati insieme ma lui era un pò restio nei miei confronti.
Diceva di aver paura a lasciarsi andare. Non voleva stare male a causa delle mie paranoie. Questo suo modo di fare nei miei confronti ha accentuato le mie paranoie (se pensa ad un'altra, se prova interesse per qualcuno che non sono io). Ne ho parlato con lui e mi ha lasciata. Diceva che non ne poteva più.Dopo due mesi totale indifferenza mi sono fatta sentire per augurargli buon compleanno.mi ha risposto ,era contento per gli auguri. poi l'ho cercato un paio di volte con delle scuse. ha sempre risposto.mi ha detto che ha saputo del mio cambio look, che ho una nuova auto e mi ha fatto capire che tramite facebook mi "spia" nonostante non ce l'ho fra gli amici. io vorrei capire perchè si comporta così. Perchè mi risponde se lo cerco ma non è mai lui a cercare me? Perchè si informa se non sono più la sua fidanzata? Per interesse? o per curiosità? Ho ancora qualche possibilità? Come mi devo comportare io nei suoi confronti? Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 NOV 2016

Gentile Sara,
purtroppo non hai saputo gestire la possibilità che il tuo fidanzato ti ha dato e si è dato dopo i primi due mesi di rottura.
Infatti, invece di imparare dall'errore, lo hai commesso di nuovo non capendo che il motivo della sua freddezza era la poca fiducia che tu avessi compreso, sicchè quando hai ricominciato con le "paranoie" lui ha perso la speranza.
Tuttavia, credo che sia ancora interessato a te ma non certo per il cambio look o l'auto nuova.
Quello che dovresti fare tu è prendere consapevolezza che la tua eccessiva gelosia (che è dovuta a bassa autostima) può danneggiare anche eventuali altre relazioni future per cui urge un percorso di psicoterapia che faresti bene ad intraprendere subito.
Nel caso, trova il modo di farglielo sapere, il che equivale a mandargli un messaggio implicito che finalmente hai capito dove sta il problema ed hai davvero intenzione di risolverlo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6964 Risposte

19323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2016

Buongiorno gentile Sara,
dal suo racconto sembra che il problema di cui prendersi cura sia soprattutto la sua gelosia visto che rappresenta il motivo per cui è stata lasciata.
L'interesse da parte di lui non sembra venuto meno, tuttavia il comportamento del ragazzzo potrebbe contenere un implicito messaggio: non mi fido, l'amore non è tutto, a volte non è sufficiente per riprendere una relazione se questa rischia di continuare ad essere "inquinata" da controlli ossessivi e paranoie.
Provi a lavorare sulla sua gelosia, il lavoro su se stessa per imparare a gestire i propri stati interiori con l'aiuto di un terapeuta credo sia necessario altrimenti il problema rischierebbe di ripresentarsi danneggiando anche eventuali future relazioni.

Un caro saluto

Dott.ssa Angela Fortini Psicoterapia Breve Strategica
Perugia

Dott.ssa Angela Fortini Psicologo a Perugia

14 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 NOV 2016

Buongiorno Sara,
Ritengo che nessuno, a parte il suo ex fidanzato, possa sapere cosa gli passi per la testa e quali siano i motivi che lo spingono ad agire come lui pensa essere giusto.
Forse dovrebbe focalizzare le sue energie a comprendere invece quello che prova lei e cosa la induce a non avere fiducia e stima in se stessa tanto da produrre tutte quei pensieri da Lei definiti "paranoie ".
Può farsi aiutare da un professionista per intraprendere insieme un percorso che le permetta una consapevolezza di sé.
Cari saluti.

Dott.ssa Samanta Artico
Psicologa Psicoterapeuta
Sesto San Giovanni - Mi

Dott.ssa Samanta Artico - Psicoterapeuta Gestalt- Terapeuta EMDR Psicologo a Sesto San Giovanni

11 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23000

domande

Risposte 84400

Risposte