Non abbiamo rapporti sessuali. Cosa posso fare?

Inviata da Giulia. 29 ago 2017 3 Risposte

Salve a tutti.
Io e il mio ragazzo stiamo insieme da 4 anni, io ho 21 anni e lui 23.
2/3 mesi dopo che stessimo insieme, si è creata la situazione per avere un rapporto, eravamo entrambi vergini e lui, molto rispettosamente, mi ha chiesto se avessi intenzione di farlo, io ero sicura e quindi è successo. È stato tutto molto bello, a parere mio e - lasciatemi passare il termine - è andato tutto bene.
Da quella volta li non c'è più stato alcun rapporto sessuale.
Dormiamo insieme tutti i week end, e la "scusa" è sempre quella che ci sono i suoi genitori in casa, ci può stare ma spesso e volentieri siamo da soli. Lui non cerca in alcun modo il rapporto, quando lo cerco io si limita a far provare piacere a me, quando invece ci provo io (cosa molto molto rara perchè non me lo permette con molte scuse) poi al momento della penetrazione si abbassa e lui cade nello sconforto quindi preferisco rassicurarlo che continuare a provarci.
Lui è consapevole di avere un problema, anche perché ne abbiamo parlato molto spesso, soprattutto io perché è causa di sofferenze anche per me.
Non penso sia un problema di disfunzione perché ogni mattina ha un'erezione, il problema è che se ci sono io accanto, non mi cerca e aspetta che scenda.
Non penso neanche di essere io il problema perché lo stuzzico spesso e se non lo attirassi sessualmente non penso che starebbe con me, perché in una relazione è importante l'attrazione sessuale e lo sa anche lui.
Non so davvero cosa fare, mi sembra di vivere una relazione seria, bella, completamente innamorato entrambi ma... senza un pezzo.

Argomenti simili

3 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongiorno Giulia,

    credo che sia per il vostro benessere di coppia sia per quello del suo ragazzo sarebbe opportuno rivolgersi ad un collega per affrontare questa problematica che sta andando ad influenzare la vostra relazione di coppia non solo nella sfera strettamente sessuale. Immagino non sia facile per il suo ragazzo chiedere aiuto ma sono sicura che con il suo supporto riuscirà ad affrontare un percorso terapeutico ed a ritrovare serenità.

    Cordiali saluti

    Dott.ssa Barbara Testa

    Pubblicato il 30 Agosto 2017

    Logo Dott.ssa Barbara Testa

    80 Risposte

    53 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12050 Psicologi a tua disposizione
    • 12650 Domande inviate
    • 60200 Risposte date
    • Ciao Giulia,

      come ha intuito da sola, il suo ragazzo non ha nessuna disfunzione di origine fisiologica, visto che ha erezioni. Il problema è nella relazione, probabilmente lui non si sente adeguato, o sente di non avere abbastanza valore come uomo. L'aspetto sessuale ovviamente è una parte essenziale di un rapporto, iniziate ad affrontare il problema parlando tra di voi e prendete in considerazione l'aiuto di uno specialista. Spero di esserle stato di aiuto.

      Resto a disposizione

      Dott. Geremia Napolitano

      Pubblicato il 30 Agosto 2017

      Logo Dott. Geremia Napolitano

      17 Risposte

      13 Valutazioni positive

    • Gentile Giulia,
      lei ha sicuramente un atteggiamento adeguato cercando di rassicurare il suo ragazzo.
      Considerando che i sentimenti alla base del vostro rapporto sono profondi, che non esistono difficoltà a livello organico e che è presente la consapevolezza del disturbo, potreste rivolgersi ad una psicosessuologa per individuare quali possano le problematiche psicologiche sottostanti il disagio.
      i miei migliori auguri
      Dott.ssa Vanda Braga

      Pubblicato il 30 Agosto 2017

      Logo Dott.ssa Braga Vanda

      698 Risposte

      472 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande