Nessun piacere durante la penetrazione

Inviata da Carla · 23 nov 2020

Buongiorno, sono una ragazza di 18 anni. Sono fidanzata con il mio ragazzo da un anno ed ho perso con lui la verginità. Durante l'atto sessuale spesso non sento alcun piacere e questo mi frustra molto tanto che alcune volte scoppio a piangere (non sento alcun dolore). Il mio ragazzo cerca di aiutarmi ma non sappiamo come fare essendo giovani, anche perché con la stimolazione provo piacere e spesso raggiungo l'orgasmo. Ho letto che potrebbe essere un blocco mentale che però, nel caso, non so come risolvere. Non posso rivolgermi a uno specialista. Spero in un vostro aiuto. Cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 NOV 2020

Salve, mi spiace molto per il disagio e la situazione. Credo che per poter approfondire meglio la questione e trovare le risposte che cerca sarebbe fondamentale intraprendere un percorso psicologico, anche al fine di indagare i cause, origini e fattori di mantenimento dei suoi sintomi. Mi spiace che lei non possa farlo. Se ci fosse anche una possibilità di poterlo fare, cerchi di perseguire questa strada.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

226 Risposte

104 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2020

Buonasera Carla, purtroppo la premessa che fa, cioè che non può rivolgersi ad uno specialista, è un ostacolo. Prima, infatti, di sondare cause psicologiche, sarebbe il caso che lei facesse una visita ginecologica per escludere qualsiasi problematica fisica e/o fisiologica che sia la causa del dolore. Eventualmente, escluso questo, si potrà prendere in considerazione la parte mentale. Immagino che vorrebbe tenere nascosta la sua attività intima alla sua famiglia, data la giovane età. Tuttavia, dalla ginecologa, sarebbe il caso che lei ci andasse a prescindere e, se ancora non ha mai fatto ancora questo tipo di visita, potrebbe essere la giusta occasione. Se non da sua madre, si può far accompagnare da un'amica, una cugina più grande, insomma qualcuno con cui poter sentirsi tranquilla e meno agitata. La invito a fare prima possibile questo tipo di visita, non solo per il vostro problema intimo di coppia, ma per iniziare a conoscere meglio il suo corpo e per fidarsi di una professionista che, forse, potrebbe seguirla anche in un futuro quando i controlli periodici saranno una normalità, così come per la maggiorparte delle donne.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista/Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

728 Risposte

1103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94450

Risposte