Nessun amico in paese

Inviata da elisabetta · 16 ago 2016 Ansia

Sono una ragazza e studio all'università. Ho due grossi problemi che mi trascino dietro più o meno da quando avevo una decina di anni, forse da prima, ma a quell'età mi sono accorta di averli: ansia e solitudine. Magari non li chiamavo così, ma li sentivo. Anzi, ricordo che li chiamavo "sensi di colpa", non so bene a che cosa li collegassi. Comunque sia, sto scappando dal mio paese da quando ho preso il diploma, sono stata a Londra, mi sono trasferita a Venezia, ho fatto un erasmus a Granada e ho sempre fatto amicizie nei miei viaggi, dove più dove meno. Ma ogni volta che torno a casa, mi cresce dentro un'ansia inappagabile, sono quasi arrivata ad avere un paio di attacchi di panico. Non ho praticamente nessun amico nel mio paese, malgrado io ci sia cresciuta.
beh non so cosa fare. Posso anche scappare tutta la vita, farmi una vita bellissima in un altro posto, ma la verità è che la mia famiglia vive qui e questo posto, se non risolvo la situazione, mi creerà ansia per sempre, e vorrei evitarlo.
Direte che basta farsi delle amicizie qui, se sono capace dalle altre parti perchè non dovrei riuscirci? Beh, credo sia perchè è un paese di snob che sanno benissimo chi sei e che non esci con nessuno li, che quindi sei uno sfigato e ti guardano con pena. In una città nuova questo non succede, non ti conosce nessuno e puoi mostrarti solo per la persona che sei, senza pregiudizi infantili.

Io vorrei solo capire come gestire la mia ansia e la mia malinconica sensazione di solitudine.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 AGO 2016

Gentile Elisabetta,
se al tuo paese sanno benissimo che tu lì non esci con nessuno, potresti provare a sorprendere e smentire i compaesani uscendo con qualcuno, previo invito.
In caso contrario è lecito pensare che sei anche tu a snobbare loro e loro, di conseguenza, snobbano te.
Non si capisce poi perchè questa chiusura ed evitamento sociale debba essere tradotto per forza come essere sfigata e fare pena quando invece sei una brava e attiva studentessa.
Ad ogni modo, per uscire dalla tua ansia e dal tuo senso di solitudine di cui soffri soprattutto nel tuo paese di origine, può essere utile un percorso di psicoterapia che ti faccia acquisire più autostima e competenze sociali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7350 Risposte

20697 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2016

Gentile Elisabetta,
è frequente che ci si trovi a disagio in un paese, a volte anche se ci si è nati.
Lei poi sembra identificare anche la causa in certi atteggiamenti o modi di pensare dei suoi conterranei.
Si tratta perciò probabilmente di migliorare le relazioni.
Per quanto le possa sembrare difficile, a volte invece è piuttosto facile purchè lo psicologo individui i "punti critici" e i corrispondenti "rimedi relazionali"
Le consiglio perciò di intraprendere una terapia psicologica che miri in questa direzione. La Gestalt ben condotta è molto efficace ad esempio.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

737 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 AGO 2016

Cara Elisabetta
quello che comprendo io è che questo paese ti sta stretto, è un paese di "piccole vedute" e tu sei di "larghe vedute" e questo ambiente non ti permette di essere te stessa fino in fondo.
Tuttavia voglio anche dirti che proprio nell'adattarti a questa mentalità e nel riuscire a trovarti bene qui, può essere la tua sfida importante.
Molto più che socializzare all'estero, acquisire l'indipendenza mentale e cercare di farti accettare per come sei, ti porterà a sviluppare nuove competenze e a prendere coscienza di nuove capacità esistenti dentro di te.
Quindi accetta senza "scappare" sempre questa nuova sfida che, credo, potrai padroneggiare forse anche avendo, col tempo, la soddisfazione di farti volere bene dai tuoi compaesani.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7231 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 AGO 2016

Elisabetta....a quanto pare la tendenza ad evitare gli altri e' vecchia, risale alla tua infanzia.
Per pura curiosita', vai a cercare su google "Disturbo evitante di personalita'" e controlla quanto ti ci riconosci.
In ogni caso, credo tu abbia necessita' di una psicoterapia, piu' che di viaggi nel mondo

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

443 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 AGO 2016

Buongiorno Elisabetta,
mi sembra di capire che lei non abbia difficoltà nel socializzare e nel rapportarsi alle persone in generale, al di fuori del suo paese d'origine. E che sia una ragazza che viaggia, che studia, che esplora il mondo e che probabilmente avrà sviluppato altre capacità, doti e interessi di vita. Mi viene da chiederle come mai il non uscire nel suo paese la faccia sentire "sfigata"? Soltanto perché fa una cosa differente da quelle persone li? In generale come si giudica come persona.. che stima e fiducia ha in lei stessa e nelle sue qualità? Probabilmente questa sensazione di diversità e distacco dal resto dei suoi coetanei paesani risale a qualche vissuto ed episodio più infantile che non è stato ben esplorato e superato a livello interiore. Probabilmente un percorso terapeutico, anche breve, potrebbe aiutarla a comprendere cosa si nasconde dietro quest'ansia, per citare le parole, e dare un significato risolutivo a questa situazione.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni.
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

304 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27750

domande

Risposte 95700

Risposte