Morale depresso e crisi ossessive

Inviata da Marco il 11 dic 2018 2 Risposte  · Depressione

Buongiorno.
Sono un ragazzo di 21 anni, scrivo qui perché sto attraversando un periodo abbastanza difficile che non so gestire e mi manda in crisi.
Premetto che ho da sempre un ansia eccessiva, in ogni cosa,ansia che non so gestire, e ho anche comportamenti che possono essere ossessivi da quando sono praticamente bambino, come ad esempio contare le lettere delle parole o raggrupparle... Penso sia un ossessione più che gesto normale perché in certi periodi ci passavo decisamente troppo tempo nel farlo.
Per quanto riguarda le relazioni, non ne ho avute dai 15 anni,senza sapere perché, ho sempre apprezzato lo stare solo, adoro dedicarmi tempo e non mi sono mai posto il problema di trovare un partner.
Fatto sta, che circa cinque mesi fa, dopo settimane di "tira e molla" con una ragazza, abbiamo deciso di intraprendere una relazione, io per primo; lei mi piaceva da tempo prima e io semplicemente mi sono lasciato andare e ho fatto quello che mi sentivo di fare, avere cioè qualcosa di serio per la prima volta nella vita.
Lei mi capisce,ci trattiamo sempre bene, ci siamo trovati e io sono felice di averla accanto.
I primi mesi lavoravo e non ho avuto modo di vederla tanto purtroppo... Poi sono ritornato agli studi universitari da settembre.
A fine Ottobre ricordo che stavo attraversando un periodo grigio, senza apparente motivo, ero sempre più svogliato... La cosa ha preso una piega più dolorosa quando una seria ho visto lei in preda a un attacco di panico: non so spiegare cosa mi sia preso, mi sentivo come rinchiuso in una bolla, non sapevo cosa fare,quanto stare male per lei; come se volessi misurare quanto io dovessi stare male in quel momento e capire se effettivamente ci stavo abbastanza male. Quella sera è stato in un certo senso un trauma, per qualcosa di così piccolo... Ho cominciato a sentirmi sbagliato, ad avere sensi di colpa e ne sono rimasto paralizzato internamente.
Alla sera ha seguito un periodo di circa due settimane in cui non riuscivo a svolgere niente, avevo crisi di pianto, ho smesso di mangiare, mi sentivo stremato nel svolgere qualsiasi attività tanto che ho smesso di uscire di casa, sono letteralmente scomparso, anche dai social.
Ho avuto per tutto novembre la pressione che si aggira ai 70 e 40, combinata a battiti sempre accelerati.
Ho perso all incirca 3 kg le prime due settimane.
Ora sto "meglio" sto riprendendo a mangiare, ma ho continui pensieri ossessivi da mattina a sera che mi tormentano, ho persistenti dubbi su cosa provo, testo sempre i miei sentimenti e non me vengo a capo, mi procuro solo continui sfinimenti mentali e crollo in continuazione.
Non ho più interesse nelle attività di prima,quasi mi è inconcepibile come una volta potessi farle, come la palestra...sono davvero svogliato a causa di queste ossessioni, non riesco a studiare e la cosa mi manda in crisi a causa della sessione invernale sempre più vicina.
Non riesco a liberarmi di questi pensieri, ho sempre la mente appesantita, non smetto di pensare a lei, a cercare di capire cosa provo o sento nei suoi confronti, e ovviamente la cosa non mi aiuta, perché non vivo con serenità ogni situazione, perché è come se volessi sempre testarmi. Mi sento completamente "spento" e non so come uscirne, mi sembra di non provare più nulla, sentimenti, interessi, cosa che prima c erano eccome... Ho anche un eccessiva mania di giudicare sempre i miei gesti nei suoi confronti, anche prima che stessimo insieme,come se volessi subito una risposta alla domanda "la amo o mi sto prendendo gioco di lei?". Non so davvero cosa fare,a lei ne ho parlato ma giustamente non può aiutarmi, mi rimane sempre vicina nonostante io le abbia detto i miei dubbi che tanto mi affliggono. Ho come una visione completamente appannata, e ovviamente il rapporto ne risente,certe volte alterno momenti in cui vorrei essere solo mentre altre volte vorrei stare con lei.
Tra qualche giorno ho una prima visita da uno psicologo,ho capito che fosse il caso di farla, perché da più di un mese non sto più vivendo, perché ho una continua angoscia e persistenti mal di testa.
Scrivo qui per avere un vostro parere, per cercare di capirci qualcosa perché la situazione mi è fuori controllo... Vorrei solo tornare a stare come prima, quando vivevo il rapporto di coppia con serenità e senza continui sfinimenti e crolli.
Grazie in anticipo

capire

Miglior risposta

Carissimo,
ha fatto benissimo a decidere di andare da uno psicologo, spero di impostazione analitica. Mi sembra anche che ci sia una buona motivazione da parte sua e questo lascia ben sperare per una efficace alleanza terapeutica, cioè il fattore curativo più importante. Essenzialmente, lei ha molto bisogno di conoscersi in modo da governare meglio i suoi pensieri e le sue emozioni, quali l'ansia.
Ci vorrà del tempo ma penso che alla fine ce la farà e anche il suo rapporto di coppia ne trarrà giovamento.
In bocca al lupo!

Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Andrea, mi dispiace ma per noi non è possibile aiutarla a "capirci qualcosa" da una semplice lettera. Mi sembra abbastanza evidente che Lei ha diversi problemi sui quali dovrà lavorare con calma e pazienza con un esperto. Inoltre i sintomi che descrive fanno pensare anche a qualcosa di organico, certamente non grave ma che merita una analisi. Io applico la naturopatia nel mio lavoro, potrebbe essere utile il consiglio di un esperto. anche in questo senso. E' sicuro di seguire una alimentazione sana e senza eccessi di carboidrati? Perché eccedere in pane-pasta-pizza favorisce molto l'instabilità psichica.
Un caro saluto
Leopoldo Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2018

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

718 Risposte

299 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
É possibile che soffro del disturbo ossessivo compulsivo?

9 Risposte, Ultima risposta il 04 Agosto 2014

è possibile che sia depressa?

5 Risposte, Ultima risposta il 29 Gennaio 2017

Ragazzo in crisi

8 Risposte, Ultima risposta il 16 Ottobre 2017

Ragazzo di 17 anni in piena crisi.

6 Risposte, Ultima risposta il 28 Giugno 2016

Crisi adolescenziale o depressione?

2 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2019

Riuscirò ad avere una vita sessuale normale?

9 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2017

Sono in una condizione di stasi e non so come uscirne.

2 Risposte, Ultima risposta 16 Settembre 2019

Posso chiedere un parere?

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Settembre 2018

Paura inconscia di impegnarsi seriamente?

1 Risposta, Ultima risposta il 12 Giugno 2017