Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Moglie chiede di separarci

Inviata da Alberto il 18 ago 2019 Terapia di coppia

Salve, sarò breve. Dopo 17 anni insieme (10 fidanzati e 7 sposati) ed una bimba di 3 anni e mezzo, mia moglie Non prova più nulla x me. Arrivata a dirmi che non mi ama anche se solo dopo averglielo chiesto. Lei dice che dopo tutti i tentativi di cambiarmi/migliorarmi caratterialmente, Si è arresa e vuole la separazione perché dice troppo diversi. Brevemente, solo di recente ho capito fondo le sue intenzioni (Non chiare ed esplicite fino a poco fa) ma ora che ho avuto l'illuminazione.... vuole lasciarmi. Io ovviamente sto facendo di tutto x cambiare, gesti concreti. Ma lei è in uno stato di rifiuto totale. Dice che comunque sono cose forzate, che sono falso... che non cambierò perché non è quello il mio vero carattere. Io la amo ovvio e userò tutte le energie x dimostrarglielo e cambierò in molte cose. Lei però continua a minacciarmi di andare dall'avvocato e che se mi rifiuto di separarmi promette guerra. Però non è ancora andata ne spero... ci andrà. Ma ho dei dubbi. Una piccola pausa lontani non è servita. Non ha mai comunicato nulla ai parenti o amici. Chiusa nella sua sfera da 1 abno oramai ha le sue certezze e convinzioni... irremovibile. Non so che fare. Ovvio che non voglio pensare negativo. Consigli generali? Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Alberto, l'atteggiamento di sua moglie appare dalla sua descrizione molto negativo nei suoi confronti. Potrebbe come ipotesi proporle di fare una terapia di coppia con un collega psicoterapeuta che possa aiutarvi almeno ad avere una certa tranquillità. Cordiali saluti dott.ssa Peri Bonaria psicologa psicoterapeuta ctp Marina di Massa

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Marina di Massa

59 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Alberto,
leggendo le tue parole il mio invito è quello di tentare di spostare il focus dell'attenzione da tua moglie a te stesso. Purtroppo su cosa fa, dice e pensa tua moglie non puoi fare niente, mentre su te stesso, su le tue parole, azioni e comportamenti, hai molte possibilità, le puoi cambiare a tuo piacimento. Per uscire e affrontare situazioni dolorose o comunque per noi non adeguate o gradite, possiamo fare affidamento sempre e solo su noi stessi. E' solo attraverso il nostro cambiamento che possiamo riuscire ad ottenere qualcosa da noi stessi. Se poi al nostro cambiamento corrisponderà anche un cambiamento delle persone che abbiamo attorno ancora meglio, ma questo non può essere l'obiettivo primario delle nostre azioni in quanto fuori dalle nostre reali possibilità. Se gli altri vorranno cambiare lo faranno altrimenti no, noi non possiamo farci niente.
Cerca la strada da percorrere soffermandoti sulle tue emozioni e su cosa vuoi realmente da te stesso in relazione a ciò che stai attraversando.
Rimango a disposizione per qualsiasi richiesta o domanda.

Un saluto.

P. Salvi

Dott. Pierluigi Salvi - Associazione di Promozione Sociale LOGOS Psicologo a Empoli

146 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alberto,
la situazione non è facile, è probabile che si arrivi ad una separazione definitiva. Al momento di fatica a darle consigli immediatamente spendibili, si potrebbe tentare in extremis una terapia di coppia. Nel frattempo le consiglierei di richiedere una consulenza individuale per calibrare al meglio come comportarsi.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Alberto,
Dal quadro da lei descritto emerge un atteggiamento molto negativo e astioso di sua moglie nei suoi confronti, e difficilmente lei riuscirà a recuperare cercando di cambiare e di assecondarla, perché spesso c'è di fondo qualcosa che va oltre le apparenti motivazioni logiche. Lei cercando di adeguarsi in tutto e per tutto alle presunte richieste di sua moglie rischia di screditarsi ancora di più, tanto più che sua moglie non vuol credere alla sua buona volontà. Lei dovrebbe cambiare radicalmente atteggiamento, dimostrarsi meno dipendente e capace invece di prendere atto della situazione, facendo sì che sua moglie si assuma la responsabilità di questa scelta, cosa per niente scontata. Per lei questo cambiamento di prospettiva può non essere così facile, ma qualche seduta di counseling la potrà sostenere nella giusta direzione.
Cordiali saluti
Dr.ssa M. Sara Sanavio
Perugia
O via Skype

Dr.ssa M.Sara Sanavìo Psicologo a Perugia

225 Risposte

93 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte