Mio padre tradisce mamma pt. 2

Inviata da Giada · 30 nov 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Buonasera a tutti,
avevo già scritto qualche tempo fa una domanda in merito all'argomento.
Fino a ieri la situazione sembrava risolta, i miei andavano più d'accordo più che mai e sembravano molto più uniti, mio padre non usciva più da solo con amici per andare nei locali.. sembrava essere tornato quello di una volta.. fino a ieri sera.
Ieri sera sono tornata a casa prima del solito da lezione (mio padre era a casa da solo) e l'ho palesemente beccato a parlare al telefono, in viva voce, con una donna.. lui visibilmente agitato cerca di togliere il vivavoce ma addirittura sbaglia e chiude la chiamata..
Facendo finta di niente, non mi saluta/guarda nemmeno, continua a guardare il cellulare e infine dal bagno sento che richiama la signorina dicendo "ci sentiamo domani" e poi come se non bastasse (mi crede proprio stupida???) finge di continuare la chiamata fingendo di parlare con una cliente..
Uscita dal bagno e vedendo la mia faccia agitata mi chiede spiegazioni... io tremando questa volta l'ho affrontato.. non aggressivamente e neanche "direttamente" (a buon intenditore poche parole)... gli ho fatto sapere che so e avevo capito con chi stava parlando.. lui smentisce e continua a sostenere fosse una cliente.. ma non si credeva nemmeno lui mentre lo diceva.. infatti quasi gli ridevo in faccia..
Fatto sta che nonostante si proclamasse innocente.. mi è stato intorno tutta la serata cercando di fare l'amicone e mi ha persino avvisata "di non mettere strane idee in testa a mamma perché ora è felice" e io gli ho risposto che non ho mai detto nulla a mamma proprio per questo.. per non farla soffrire!!!
Comunque la serata è continuata con lui che faceva battute su quanto fosse una brava persona e io che gli lanciavo occhiate della serie "si sì! Ma chi ci crede?!?!"
Cosa dovrei fare? Fin'ora ne sono sempre rimasta fuori perché infine non sono affari miei e chi sono io per "distruggere un matrimonio"?
Per proteggere mamma ho affrontato mio padre, che credo abbia capito la situazione...!
Non so però se sia servito a qualcosa..
Mi sento in colpa verso mamma perché mi sembra di farle un torto e di tradirla tenendola all'oscuro... magari potrei solo farle presente che ho notato dei comportamenti strani? Senza andare nello specifico.. ho paura che tutto questo mi faccia allontanare da lei e di sentirmi talmente in colpa da non riuscire più a guardarla in faccia!!
Aggiungo comunque che mia mamma, nonostante le comuni litigate tra coniugi, vive una bella vita di coppia ed è molto legata a mio padre, paradossalmente anche lui lo sembra.. è finalmente più serena e non le manca nulla anche economicamente.. (quest'anno ha purtroppo anche perso mamma e uno zio)

Ringrazio in anticipo,
Buonanotte a tutti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 DIC 2016

Gentile Giada,
non credo sia opportuno riferire a tua madre quello che hai sentito e l'idea che ti sei fatta poichè guasterebbe comunque la tranquillità attuale e questo ti deve aiutare a non sentirti eccessivamente in colpa.
Piuttosto ogni tanto puoi limitarti a dire in riservatezza a tuo padre che non lo perdi di vista e che non hai svelato nulla a tua madre di quella conversazione (e per questo ci stai ancora un pò male) soprattutto nella speranza che quella sua storia sia stata chiusa e che il rapporto coniugale sia stato pienamente recuperato, per la qual cosa possono sempre farsi aiutare in terapia di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7523 Risposte

21052 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Cara Giada, mi ricordo la tua storia. Hai avuto il coraggio di affrontare tuo padre una volta, e lo avrai per farlo una seconda volta con molta più consapevolezza di prima. Non dovresti svelare tu il segreto alla tua mamma perché così alleggeriresti il compito più difficile a tuo padre. Il consiglio potrebbe essere quello di riparlare con lui. Spiegagli ciò che hai detto qui a noi psicologi: che hai paura di rovinare il rapporto con tua mamma e che comunque una figlia non dovrebbe mai trovarsi in mezzo al rapporto coniugale dei genitori. Lui lo deve a te in quanto padre. Proponi nel caso anche una terapia di coppia.
E se per te è dura affrontare questa situazione da sola scegli una psicologa che possa supportarti in questo difficile momento.
Saluti
A disposizione
Dott.ssa Denaro Francesca

Dott.ssa Francesca Denaro Psicologo a Prato

103 Risposte

143 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Buona sera Giada,
quella che descrivi è una situazione molto delicata perché in qualunque caso ti trovi in mezzo alla relazione coniugale dei tuoi, un posto dove i figli non dovrebbero mai stare. Posso immaginare i sensi di colpa e i vissuti di tradimento. Non credo che spetti a te svelare a tua madre il segreto, cosi come non è giusto che tu lo custodisca alleandoti con tuo padre. credo che la cosa migliore sarebbe parlare con tuo padre in maniera esplicita dei tuoi sospetti e del suo desiderio inconscio si essere scoperto. (Se ho un'amante e ci parlo col vivavoce è come se urlassi a qualcuno ciò che sto facendo). Magari potresti consigliargli di andare in terapia di coppia, esplicitandogli la difficile situazione in cui ti trovi e il fatto che quanto accaduto potrebbe influenzare il rapporto con tua madre. Magari continua a farci sapere come procede così da monitorare la situazione...
Buona serata e resto a disposizione per qualsiasi chiarimento...

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

81 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte