mio padre si sente con altre donne, devo stare zitta o parlare?

Inviata da Giulia il 9 gen 2017 Terapia familiare

Ho 14 anni e quando avevo 8 anni i miei genitori stavano per divorziare dopo un tradimento di mio padre con un altra donna. Nonostante ciò mia madre non ha voluto divorziare. Circa 2 anni fa riuscii a entrare nel profilo di mio padre su facebook e vidi che chattava con molte altre donne, inizia a guardare anche le chat sul telefono. Si scriveva ti amo con tante donne e continua ancora. Sono due anni che mi porto con me questo segreto e mi ha portato tanti problemi. Qualche mese fa ho iniziato a tagliarmi poi ho capito che non era la scelta giusta e ho smesso, ma portarmi questo segreto dentro mi fa male, ma dirlo a mio padre o a mia madre farebbe succedere un disastro nella mia famiglia. Non so cosa fare....

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Giulia,
probabilmente non è cambiato nulla rispetto a 6 anni fa quando i tuoi genitori stavano per divorziare, nel senso che il loro rapporto non è mai qualitativamente migliorato ed in questo ci potrebbe essere una responsabilità di entrambi i tuoi genitori anche se è tuo padre che chatta con altre donne.
D'altra parte, il "tradimento" attuale di tuo padre potrebbe essere solo virtuale ma questo non può riparare la tua delusione e il tuo dispiacere.
Per fortuna hai capito da sola che scaricare rabbia e frustrazione facendo del male a te stessa non era una buona cosa e non risolveva nulla.
Penso che tua madre 6 anni fa ha fatto bene a non divorziare ma che ha fatto male a non chiedere aiuto psicologico individualmente o proponendo a tuo padre una terapia di coppia anche se questa proposta veniva da lui rifiutata.
Pur comprendendo il tuo stato d'animo e il tuo senso di impotenza, devi capire che non puoi essere tu a risolvere questa situazione che si è creata tra i tuoi genitori e pertanto non devi caricarti di questo peso.
A mio avviso, senza fare inutili disvelamenti a tua madre che forse già li mette in conto, tutto quello che puoi fare è cercare di parlare con lei esplorando, io dico "alla tenente Colombo" cioè in modo apparentemente ingenuo, per sapere come lei valuta oggi la sua relazione coniugale ed eventualmente consigliarle un percorso di psicoterapia che è comunque una esperienza maturativa per chiunque.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Giulia, immagino che in questo momento tu sia a scuola, quindi leggerai più tardi questo messaggio.
La tua situazione attuale di disagio e sofferenza è legata al peso del "segreto" che ti porti dentro e che ti fa sentire come se tu dovessi fare qualcosa : parlare? non parlare? svelare ?
Credo che la responsabilità dell'andamento del rapporto tra i tuoi genitori dipenda da loro due e non da te e che i tuoi genitori in quanto adulti potrebbero rivolgersi a specialisti dell'aiuto per superare questa empasse di coppia.
Potresti suggerire loro, indirettamente, di rivolgersi ad uno specialista nel caso la situazione diventi per te troppo complessa.
Gli adulti/genitori possono deludere nel momento in cui i figli scoprono che i loro genitori non sono perfetti, che hanno anche loro debolezze e fragilità. Potresti usare anche questo punto di vista per vedere la situazione in altro modo e sentire meno il peso del segreto.
A proposito di ciò il consiglio che ti posso dare, se nella tua scuola o dove vivi c'è uno sportello psicologico, sia di rivolgerti a loro per condividere e parlare di persona di questo tuo dubbio, in modo che tu non ti senta sola nel vivere questo disagio o nella decisione da prendere.
Un caro saluto .
Dott.ssa Sonia Chies
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.sa Sonia Isabella Chies Psicologo a San Gillio

23 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
immagino che questa situazione sia stata e continui ad essere pesante per te.
La tua posizione non è facile, dal momento che ti stai assumendo una responsabilità che probabilmente non dovresti avere dal momento che questa situazione riguarda in primis i tuoi genitori. Ti sei fatta un'idea di come sei arrivata ad assumere questo difficile ruolo e del perché?
Credo che forse il punto non sia tanto dire o non dire (resteresti in ogni caso sempre nella stessa dinamica della responsabilità) quanto il dare voce alla tua sofferenza, che ti ha portata anche a tagliarti.
Il mio invito pertanto è quello di iniziare un percorso personale che ti aiuti a comprende ed elaborare quanto succede.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

909 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
immagino che questa situazione sia stata e continui ad essere pesante per te.
La tua posizione non è facile, dal momento che ti stai assumendo una responsabilità che probabilmente non dovresti avere dal momento che questa situazione riguarda in primis i tuoi genitori. Ti sei fatta un'idea di come sei arrivata ad assumere questo difficile ruolo e del perché?
Credo che forse il punto non sia tanto dire o non dire (resteresti in ogni caso sempre nella stessa dinamica della responsabilità) quanto il dare voce alla tua sofferenza, che ti ha portata anche a tagliarti.
Il mio invito pertanto è quello di iniziare un percorso personale che ti aiuti a comprende ed elaborare quanto succede.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

909 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte