mio padre si identifica in me

Inviata da mario rossi il 4 dic 2018

Mio padre si identifica in me. Come posso fare. Sono io il punto di riferimento emotivo e morale della famiglia, lui è solo economico.
Sto esaurendo le mie energie, se non troverò presto una mia soluzione di vita indipendente rischio il suicidio

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissimo Mario il solo fatto che nomini la parola suicidio mi induce a pensare che lei sia in uno stato di depressione. Forse anche forte. Indubbiamente il legame con suo padre è molto forte. Troppo. E questo non permette una corretta separazione individuazione di lei come figlio che vuole farsi la sua strada.
Le consiglio di affidarsi ad un buono psicologo della sua zona o più lontano, ma che usi Skype. Se non se lo può permettere può, tramite il suo medico di famiglia, ricorrere ad un Centro per la Salute Mentale.
Rimango a disposizione se ha qualche dubbio.
Cordialmente

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

474 Risposte

709 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Mario,

Dalla sua descrizione, anche se molto corta, la immagino come una persona che porta sulle spalle molte responsabilità, che per il bene della famiglia ha sempre fatto e che ora, dopo tempo sente le forze mancare. Al fine di poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e della sua famiglia. Ad esempio quanti anni ha? in che senso suo padre si identifica in lei?nel senso che decide per lei?
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, può utilizzare anche questo portale per trovarlo.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1537 Risposte

1136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mario,
A volte ereditiamo pesi e responsabilità che non ci competono, il legame tra padre e figlio è importante, tuttavia non deve schiacciarla ed essere lei il genitore. Questa inversione di ruoli può essere invertita attraverso un cambiamento. La vita è preziosa, faccia di tutto per viverla al meglio. Richieda un aiuto psicologico quanto prima, in ambito pubblico o privato.
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2422 Risposte

2050 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mario, ma vogliamo scherzare davvero? Pensa al suicidio solo perché c'è un legame troppo forte con suo padre? Comunque avrebbe potuto spiegarci meglio. Mancano tutte le informazioni relative a come funziona il problema. Con una domanda così generica è possibile solo un consiglio altrettanto generico. Rompa la dipendenza con suo padre. Si adoperi per costruire una sua vita indipendente, magari andando a vivere da solo. Se suo padre è così pesante da impedirle la sua libertà e autonomia, non merita tutte queste energie ed attenzioni.
Un caro saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

736 Risposte

305 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Mario
Il suo messaggio desta innegabile preoccupazione, in quanto pare essere evidente che lei Mario é arrivato ad un tale livello di sofferenza e disagio da palesare come soluzione quella più drastica.
I pochi elementi con cui tratteggia la sua situazione non consentono di rispondere in modo esaustivo alla sua domanda. Quello che emerge é il suo desiderio di cambiamento immediato della situazione e ritengo che cambiare situazione abitativa o altri elementi relazionali in gioco potrebbe portare conseguenze più apprezzabili ed a lungo spettro. Ha provato a consultare uno psicologo ed a parlarne direttamente con lui ? Credo potrebbe essere un passaggio molto significativo per chiarire alcune dinamiche in gioco.
Un caro saluto
Dott.ssa Nicolini Fabiana

Dott.ssa Fabiana Nicolini Psicologo a Bologna

124 Risposte

42 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte