Mio padre non riesce a riprendersi dalla separazione da mia madre.

Inviata da Carlina88 · 4 gen 2021

Buonasera, i miei genitori da ormai circa 4 anni si sono separati. Il motivo per cui si sono separati è un po' complicato da spiegare ma, potremmo dire in sintesi che mia madre ha perso quella "passione" nei confronti di mio padre e non riusciva più a vedere un futuro con lui. Io e mio fratello (più piccolo) abbiamo compreso e accettato la separazione dei nostri genitori sin dall'inizio. Qui l'unico che non se ne fa capace è mio padre, che tutt'oggi crede e spera di poter ritornare con nostra madre. È in un continuo ciclo infinito di amore, rabbia e tristezza nei confronti di mamma. Non riesce ad andare avanti, ancora continua a sentirti la metà di una persona e anzi è come se ormai vivesse solo ed esclusivamente per lei. La cosa che mi fa più male che da 4 anni ormai a questa parte, lui ha dei periodi in cui ci minaccia dicendo di uccidersi perché non riesce a sopportare la situazione. Noi figli più di stargli vicino e di cercare di provare a convincerlo a farsi seguire da uno psicologo veramente non sappiamo più che fare. Ovviamente lui nega il bisogno di cure. Io personalmente non ce la faccio a vivere costantemente con la paura di poter perdere mio padre e di non aver fatto nulla per poterlo aiutare. Se avete consigli su come magari posso aiutarlo a superare questa separazione o quantomeno riuscirlo a convincere a farsi seguire, ve ne sarei molto grata. Grazie in anticipo e buona serata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GEN 2021

Cara Carlina,
deve essere stressante e pesante questa situazione, immagino l'ansia e il senso di impotenza di fronte alle minacce di Suo padre. Quello che potete fare è far sentire al papà la Vostra vicinanza, la disponibilità ad aiutarlo, ma anche dirgli che Vi dispiace vederlo così e che forse un aiuto professionale aiuterebbe tutti Voi. Potreste offrirvi di cercare uno psicologo nella Vostra città ed eventualmente di andarci insieme, almeno la prima volta. Ditegli di provare, si può sempre dire di no. Ma visto che sta male da 4 anni, forse sarebbe il caso di tentare questa strada. Spero Vi ascolti.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

415 Risposte

194 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2021

Cara Carlina88,
fissi a suo padre un colloquio on line con una psicoterapeuta. Vedrà che l'impegno per suo padre sarà sicuramente più leggero perchè non dovrà uscire di casa. Poi magari, questo colloquio potete farlo assieme, così si sentirà più accompagnato, meno solo e non vittimizzato.
Mi faccia sapere come va
Cordialmente
Dott.ssa Stefania Scotto

Dott.ssa Stefania Scotto Psicologo a Gallarate

357 Risposte

171 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95400

Risposte