Mio padre mi allontana dalla mia famiglia materna..

Inviata da Anonima · 27 feb 2017 Terapia familiare

Dunque,partiamo dal fatto che mio padre non è mai stato un buon padre da molti punti di vista.
Primo fra tutti è il fatto che mio padre sia manesco sia nei nostri confronti che in quelli di mia madre.Mia madre è sua succube e sembra la terza figlia..
Secondo motivo è che mio padre è geloso di me e mia sorella da quando eravamo molto piccole provava gelosia anche quando dicevo di assomigliare a madre(da questo si capiscono le sue turbe)Ma la cosa più grave è che NON vuole che io frequenti la mia famiglia materna..Ha una specie di odio nei confronti dei familiari di mia madre e questo mi sta facendo esasperare ed esaurire e soffro tantissimo.In primis non mi ha mai portato a casa dei miei cugini materni.Se provo a chiamare qualcuno di loro mi uccide,non posso uscire con nessuno di loro e ogni volta che andiamo a casa dei miei nonni controlla se mia madre gli ha avvisati.
Purtroppo mio nonno è venuto a mancare un pó di tempo fa e nemmeno in quella situazione mio padre ha dimostrato decoro.
Non è mai andato a trovarlo in ospedale e alla messa per ricordarlo nel giorno del suo compleanno non si è presentato.
Mio padre ha sempre litigato con mio nonno,arrivando anche ad utilizzare le mani.
Potete ben capire il mio esaurimento nervoso e il mio ripudio per mio padre,mio nonno poverino era anziano e per me vedere certe scene è stato orribile e mi ha segnato profondamente.
Mi sento solissima e potete ben capire come mi senta..È arrivato addirittura a controllare i telefonini per vedere se chiamiamo i miei parenti materni..Aiutatemi e grazie in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 FEB 2017

Gentile Anonima,
non dici la tua età e quella di tua sorella ( l'età è sempre un dato anamnestico importante ).
Inoltre dici che tuo padre odia i familiari di tua madre e che aveva litigato violentemente con tuo nonno ma sembra che tu e tua sorella riusciate comunque ad andare di nascosto a casa sua. Infatti presumo che tuo padre, se lavora ancora, non abbia la possibilità di controllarvi 24 h/ 24.
La tua situazione non è certo facile per cui ti consiglio da un lato di essere solidale con tua madre e tua sorella nel non provocare le sue reazioni rabbiose ma dall'altro di essere altrettanto solidali nell'avvertirlo di astenersi da violenza fisica pena una possibile denuncia.
La cosa migliore sarebbe imparare ad avere a che fare con tuo padre nel modo migliore possibile tenendo conto della sua personalità, senza facilitarne l'aggressività e cercando di persuaderlo ad evitare atteggiamenti e comportamenti disfunzionali.
Tutto ciò non è facile ma si può apprendere con l'aiuto della psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 FEB 2017

Cara Anonima, non dici quanti anni hai né da dove scrivi. Notizie entrambe importanti. Se sei ancora minorenne, se stai a casa con tuo padre e non sei autonoma, certo è molto difficile poter disporre della propria vita. Non dici se vai a scuola. In certe zone dell'Italia è presente il patriarcato dove appunto i padri dispongono del tempo e della vita di moglie e figlie. Parlare con tuo padre facendo presente il tuo desiderio mi sembra inutile. Anche tua madre mi sembra non avere molta autonomia ne capacità decisionale. Quando le cose stanno così, e non sei l'unica a dover subire genitori impositivi, la cosa migliore è prefissare un obiettivo a medio termine. Studiare, renderti indipendente con un lavoro e diventare autonoma! Potrai così frequentare chi vuoi. Purtroppo la libertà è spesso legata all'indipendenza economica. Auguri e coraggio dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

823 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 FEB 2017

Cara Anonima

mi spiace molto per la situazione di grande sofferenza che vivi nella tua famiglia; deve essere stato molto difficile crescere in un ambiente così poco amorevole e accogliente e capisco il tuo senso di solitudine. Tuttavia vedo anche le grandissime risorse che sei riuscita a sviluppare nonostante questa situazione, cosa non facile! Innanzi tutto riesci a vedere che il tuo sistema familiare non funziona come dovrebbe e hai la forza di ribellarti e di desiderare qualcosa di diverso per te: complimenti, è un ottimo punto da cui partire!!! In secondo luogo, sebbene tu sia cresciuta in un ambiente saturo di conflittualità, hai sviluppato la compassione e l'amorevolezza e anche questo non è scontato in una situazione come la tua.
Ora, è importante che tu sfrutti la tua motivazione a cambiare e a trovare qualcosa di veramente buono per te! Purtroppo, noi non possiamo cambiare gli altri, ma possiamo scegliere di sottrarci alle loro influenze distruttive e costruirci un futuro pieno e soddisfacente. Non dici la tua età, ma da quello che scrivi immagino che tu sia molto giovane e che quindi non sia facile per te sottrarti al controllo di tuo padre, però potresti iniziare un percorso terapeutico (magari in un consultorio) per rafforzare le tue risorse e trovare un modo per uscire da questa situazione.
Da quello che scrivi mi sembra che tu abbia proprio tutte le carte vincenti per farcela. prenditi cura di te perchè lo meriti.

Un abbraccio

Dott.ssa Chiara Ostini

Dott.ssa Chiara Ostini Psicologo a Milano

93 Risposte

159 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte