Mio marito soffre di ludopatia

Inviata da Daniela. 28 gen 2016 7 Risposte  · Ludopatia

Salve,
volevo sapere se il sito gioca responsabile che ha vari psicologi e che fa sedute di mezz'ora a settimana per tre mesi può secondo voi riuscire a guarire mio marito che soffre di ludopatia da sei anni. Il problema è che non potrei permettermi uno psicologo, avevo pensato a una terapia telefonica ma sempre nei limiti delle mie possibilità. Ma niente...quindi ho pensato al sito gioca responsabile...potreste dirmi se è adatto o se ci sono altri numeri gratuiti per aiutare a guarire mio marito? Grazie.

marito , terapia

Miglior risposta

Buongiorno gentile Dani,
la cosa migliore da fare è rivolgersi al servizio pubblico, in particolare al centro per le nuove dipendenze presso la sua ASL di appartenenza, lì troverete un team che si occuperà dei diversi aspetti della dipendenza e vi proporrà sia i gruppi di terapia che la terapia individuale per suo marito e, nello stesso tempo, farà si che la terapia venga segiuta con regolarità, presupposto base affinchè si possa guarire sul serio, senza ricadute. Pagherete solo il ticket in funzione delle vostre condizioni economiche. Tutte le altre opzioni, sopratutto quelle on line, telefoniche, a distanza sono solo grandi perdite di tempo e modi per non distaccarsi dalla dipendenza.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Daniela,

come già alcuni dei miei colleghi le hanno detto, la ludopatia è, al pari di tutte le altre dipendenze, un problema piuttosto complesso da affrontare. La soluzione da lei esposta non lascia intravedere possibilità di successo proprio perchè, in questi casi in particolare, ci sono procedure standard che coinvolgono vari "attori" oltre al paziente, in particolar modo la famiglia. Oltre ad una psicoterapia individuale suo marito necessiterebbe di sedute di gruppo oltre ad un vero e proprio programma di "gestione delle finanze" al quale il partner e gli altri componenti della famiglia sono chiamati a prendere parte.

Le consiglio, pertanto, di diffidare da altri tipi di intervento che non prevedano un approccio su più fronti.

Saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 FEB 2016

Logo Dott. Guglielmo D'Allocco Dott. Guglielmo D'Allocco

26 Risposte

13 voti positivi

Cara Daniela
tenga presente che la ludopatia è un comportamento assai grave in quanto ha delle radici profonde nella personalità del soggetto e spesso è anche accompagnato ad altre patologie e problematiche varie.
Il quadro complessivo non è facile da risolvere considerato che si tratta di una vera e propria dipendenza e che, addirittura, potrebbe essere necessario anche un percorso rieducativo in contesto comunitario o di psicoterapia di gruppo.
In ogni caso, cerchi di avere ogni informazione possibile tramite l'ASl e chieda quali strade sono percorribili in base alla vostra situazione famigliare.
La cosa più importante resta, comunque, la motivazione che suo marito riuscirà a mettere in atto comprendendo la reale serietà del problema e l'impegno necessario ad un percorso di guarigione.
Coraggio!
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 FEB 2016

Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci Dott.ssa Silvana Ceccucci

3084 Risposte

6632 voti positivi

Salve Sig.ra, vista la situazione così complessa non ritengo che questo tipo di servizio offerto dal sito gioca responsabile sia risolutivo e possa permettere a suo marito di stare. Ritengo che un percorso di terapia, meglio se di gruppo sia l'indicazione più giusta per questo problema. Può rivolgersi alla sua Asl di competenze ed informarsi sui Centri convenzionati con il pubblico che si occupano di ludopatia.
Le faccio i miei migliori auguri.
Saluti
Dott.ssa Gabriella Calabretti Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

1 FEB 2016

Logo Dott.ssa Gabriella Calabretti Dott.ssa Gabriella Calabretti

8 Risposte

4 voti positivi

Gentile Daniela,
comprendo come il problema di suo marito e l'inefficacia della terapia possa essere fonte di preoccupazione per lei. Anche il fattore economico ha il suo peso. Consideri che può rivolgersi alla sua ASL di appartenenza e le daranno un appuntamento con uno psicologo e psicoterapeuta. Ciò le permette di pagare solo il ticket iniziale. Deve quindi informarsi su quali sono i servizi cui può usufruire. Lo svantaggio in questo senso é che potrebbero esserci tempi di attesa molto lunghi e quindi anche in questo caso, cosi come ha riscontrato attraverso le terapie telefoniche, il percorso potrebbe risultare fallimentare per suo marito perché il vero cambiamento terapeutico viene facilitato proprio dalla costanza e dalla regolarità delle sedute. A volte, a seconda dei casi, vengono proposte ben due sedute settimanali, proprio perché é la relazione terapeutica anzitutto, il primo veicolo e mezzo di crescita e cambiamento per il paziente in questione. Consapevole delle sue difficoltà economiche posso consigliarle comunque di rivolgersi ad un privato e comprendere in che modo potete accordarvi sulla retribuzione. Questo perché credo sia comunque importante intervenire per affrontare il problema di suo marito.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Gallucci

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

31 GEN 2016

Logo Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta

126 Risposte

67 voti positivi

Gentile Daniela,
la dipendenza da gioco d'azzardo, al pari di altre dipendenze va trattata con un adeguato percorso di psicoterapia di durata adeguata e richiede impegno e motivazione.
Se ha difficoltà economiche si rivolga ai servizi di psicoterapia della sua ASL di appartenenza per avere indicazioni in merito.
Diffidi delle altre possibilità terapeutiche che ha citato.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 GEN 2016

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6244 Risposte

17454 voti positivi

Buongiorno Dani purtroppo le dipendenze in generale,e anche quella da gioco nello specifico,richiedono percorsi di psicoterapia lunghi.Sono percorsi che richiedono tanta pazienza sia per il paziente stesso che per i familiari.Escludendo terapie telefoniche e cose simili che oltre ad essere inutili sono controproducenti,Le posso solo dire di rivolgersi all'Asl della sua zona al cui interno ci sarà sicuramente un. Team di professionisti adatti ad affrontare il vostro problema.
Resto a disposizione
Buona giornata
Dott.ssa Battilani Cristina

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 GEN 2016

Logo Dott.ssa Battilani Cristina Dott.ssa Battilani Cristina

57 Risposte

22 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Aiuto mio figlio sta malissimo: soffre di ludopatia

9 Risposte, Ultima risposta il 24 Giugno 2015

Mio marito soffre di ADHD. Ci stiamo trasferendo in Itaia

1 Risposta, Ultima risposta il 26 Febbraio 2017

Come far curare un soggetto affetto da ludopatia

5 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2013

Soffro il distacco dal mio ex

2 Risposte, Ultima risposta il 29 Gennaio 2019

Svelare tradimento e lasciare marito

5 Risposte, Ultima risposta il 19 Gennaio 2016

Vorrei superare la crisi con mio marito ma non ci riesco

10 Risposte, Ultima risposta il 09 Settembre 2015

Cambierà mai? Mio marito fa uso di cocaina

5 Risposte, Ultima risposta il 27 Agosto 2015

marito nercisoegocentrico

3 Risposte, Ultima risposta il 24 Luglio 2018

Ho paura che mio marito abbia dei disturbi sessuali gravi

5 Risposte, Ultima risposta il 29 Novembre 2016