Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mio marito lavora con la sua ex amante..

Inviata da Francescoa il 23 feb 2015 Terapia di coppia

Ciao a tutti. .mi presento mi chiamoa Francesca, la mia storia è molto lunga ..cercherò il più possibile di sintetizzare. Circa quattro anni fa' ebbi una rottura di mio marito per 6 mesi per amore di mio figlio e soprattutto per le sue eccessivae insistenze mi convinzi a ritornare e riprovare ..dopo qualche mese scopri che in quel periodo mio marito era stato con una donna a lavoro ..lo perdonai perché non stavamo assieme, ma la batosta comunque fu tosta perché in quiei mesi lui piangeva da dispdisperatao per tornare con me......dopo questa situazione il nostro rapporto andava molto bene ..ma comunque la presenza di questa donna a lavoro mi infastidiva..dopo un po 'decidemmo di avere il secondo e d. .e durante questo periodo e il dopo parto lui mi ha tradito di nuovo con questa donna, la mia disperazione dopo un anno ancora non cessa loro lavorano assieme e dice che non c'è più nulla io non ho potuto lasciarlo perche con due bambini e con tutta la mia famiglia che abita in un'altra città sono rimasrimastoa incastra. .ogni giorno che passa dico c'è lo fatta non riesco più a reagire non mi vedo più bella se non fosse stata per la miia vita lavorativa e i bambini non mi sarei più alzata dal ho una rabbia e mi faccio pena per la mia bontà scrivo questo messaggio piangendo non sapendo chi mi risponderà ..he se mai mi rispondera' qualcuno. .
Graziae a tutti. ..FRANCESCA

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Francesca,
la sua rabbia è comprensibile così come il fatto che non si senta rassicurata da suo marito nè si fidi delle sue parole ma non metta in discussione se stessa perchè le risorse per affrontare questa situazione non può che trovarle dentro di sè. Sia che voglia ricostruire il rapporto con suo marito sia che decida di fare altre scelte (che magari ora non le sembrano possibili ma potrebbero diventarlo fra un tempo) .
Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori - Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

213 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca, penso che a volte la sofferenza può farci percepire un senso di solitudine profondo e il pensiero che nessuno può capirci fino in fondo. Ma noi possiamo essere sempre sorprendenti, e trovare risorse che magari non avremmo mai immaginato. Riparta da lei, si dia lo spazio il tempo e l'impegno per prendersi cura di se stessa, non solo se lo merita lei ma se lo meritano i suoi figli. Solo così potrà affrontare la sua crisi matrimoniale e capire quale può essere la strada migliore. Un caro saluto, dott.ssa Roberta Monda

Dott.ssa Roberta Monda Psicologo a San Severo

91 Risposte

146 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Francesca
certo che le rispondiamo, come mai pensa che non dovremmo risponderle?
Lei è in una situazione drammatica e triste e certo non facile da un punto di vista pratico.
Suo marito appare egoista e superficiale, aggiungo menefreghista.
Lei invece non comprende il suo valore. Eppure lei ha molto valore.
Si pone nella vita da perdente, pensa di non valere e di non meritare.
Pensa di non essere bella, attraente e di non aver presa su suo marito.
Certo che finchè lui la vede lì..esausta e piangente continuerà nel suo stile..che non ci piace!
Allora riparta da lei!
E' il momento di guardare a se stessa con occhi del tutto nuovi.
Lei è una donna Forte e lo dimostra facendo tutto da sola e crescendo i suoi figli, affrontando ogni giorno tante difficoltà.
Si faccia una idea chiara del suo valore.
Smetta di pensare all'altra donna e mandi a suo marito segnali di cavarsela anche da sola.
Suo marito, credo, abbia bisogna di una scossa forte per tornare ad interessarsi non solo a lei ma a tutta la famiglia.
Se possibile faccia riferimento ad un terapeuta che possa aiutarla e proprio faccia di tutto per recuperare se stessa.
Se lei lo farà credo che suo marito comincerà a temere il peggio e forse crescerà da questa posizione immatura.
In definitiva lui è meno autonomo di lei e certo tra i due è lei la più forte.
Suo marito corre il rischio di essere lasciato e stavolta in via definitiva!
Un caro saluto con tutta la mia comprensione di donna!
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6836 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Francesca,
Complimenti per essersi rivolta in questo portale perché come potrà verificare le risposte arrivano! Leggendo la sua storia mi rendo conto che molte sono le cose che avrebbe da dire. La sua relazione coniugale, almeno da quanto esprime, attraversa e ha attraversato dei momenti difficili e conflittuali. Questo può capitare soprattutto quando si sta insieme da molto tempo. Tuttavia, le crisi, se considerate come evoluzioni, trasformazioni, sviluppi, possono in verità portare dei cambiamenti importanti e positivi. Non metto in discussione la sofferenza che prova Francesca. E posso comprendere quanto le si senta insicura nel suo rapporto, ferita, delusa, tradita. Ma questi eventi richiamano la sua attenzione affinché lei possa prendersi cura di se stessa, comprendere di cosa ha bisogno e cosa può fare per soddisfare le sue richieste.
Le consiglio di intraprendere un percorso di terapia, oltre ad un sostegno emotivo le permetterà di scoprire e ritrovare se stessa e ciò che merita di avere nella vita.
Buona ricerca!
Dr.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

69 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Francesca,
credo che questa situazione sia davvero logorante per lei, la sua grande insicurezza affettiva sta influenzando considerevolmente anche gli altri aspetti della sua vita. Questo circolo negativo può portarla a spengere ancor più le sue risorse, provocando purtroppo malessere e sensazioni di impotenza crescenti.
Le consiglierei di guardarsi dentro e domandarsi che cosa desidera per sé e per i suoi figli. Se vedrà nella sua vita ancora suo marito le suggerisco di intraprendere una terapia di coppia, perché i tradimenti possono essere ferite profonde che hanno bisogno di essere elaborate per poter andare avanti sereni. Le auguro di poter recuperare la fiducia in sé stessa e negli affetti!
Un caro saluto

Dott.ssa Alice Parri Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Alice Parri Psicologo a Firenze

24 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca,
le sue parole piene di sofferenza mi hanno toccato. Lei ha il diritto di essere felice, ne ha diritto lei e i suoi bambini. Comprendo la sua sensazione di impotenza per la situazione, come se fosse in un vicolo cieco e non riuscisse più a vedere la via d'uscita.... ma le garantisco che uscirne si può. La situazione, come bene la descrive, è complessa e immagino ci siano tante cose che non è riuscita a dire in poche righe. L'indicazione che posso darle è di farsi supportare da uno psicologo in questo momento, vedrà che le cose possono cambiare prospettiva e diventare più affrontabili. Non cada nel pensiero: "sopporto la situazione per i miei figli", non so se sia il suo caso...ma non ci sarebbe cosa più sbagliata. I bambini hanno bisogno di genitori che stiano bene e che facciano vedere loro cosa significa prendersi cura di sè stessi. Nelle coppie ci possono essere dei problemi, ma non merita di essere umiliata da suo marito. Con il supporto di un professionista sarà in grado di ritrovare e ri-darsi il valore che merita e che ha.
Le auguro il meglio.

Dott. Francesco Lonati

Dott. Francesco Lonati Psicologo a Mantova

3 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Francesca su, è arrivata l'ora di reagire. Sei una persona che, comunque sia, ha diritto alla propria felicità. Hai 2 figli e ancora un futuro davanti. Certamente gli affetti e l'umiliazione di un tradimento possono influire sull'umore, ma pensa a quante altre cose puoi realizzare. Fai una bella iniezione di autostima, quando puoi concediti degli spazi, come una palestra, una sera al cinema, e soprattutto cura la tua persona senza focalizzare cosa può fare tuo marito. Vedrai che sarà lui che correrà dietro di te, e se non lo farà allora comincia a costruire la tua vita con i tuoi figli, parlando con tuo marito di questo disagio senza vittimismo. Non disperare mai Francesca, ricorda che anche tu hai diritto al benessere :-) in bocca al lupo.

Dr. Giuseppe Di Maria Psicologo a Roma

127 Risposte

133 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte