Mio marito ha fatto uso di cocaina. Lo lascio o lo aiuto?

Inviata da Serena il 4 giu 2015 Terapia di coppia

Ho scoperto che mio marito faceva uso di cocaina, l' ho messo con le spalle al muro e da un mese va al Sert per esami. Sembra che abbia smesso ma in futuro? Il mio cuore è spezzato e non credo di amarlo ancora. Sono in un " limbo" e cerco di capire se apprezzare ciò che sta facendo e ricostruire una vita insieme o lasciarlo e rifarmi una vita.....

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Serena,
il SerD (o SerT) potrebbe organizzare incontri di sostegno per i familiari e anche il consultorio della tua città può sostenerti in questo momento difficile e faticoso in cui sei delusa, arrabbiata e incerta rispetto al futuro.

Prenditi ancora del tempo per decidere, ma fatti aiutare nell'elaborazione della tua decisione.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2019 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Serena, comprendo la tua delusione e credo che sia importante chiedersi cosa faccio? Trovo molto positivo e corretto il rivolgervi al SerT. Io collaboro da tempo per il SerT del mio territorio, è possibile richiedere dei colloqui con una psicologa del servizio e chiedere supporto anche agli assistenti sociali. Anche i famigliari possono essere supportati. La invito anche a chiedere cosa offre il servizio, ad esempio nel mio servizio vengono proposti dei gruppi mindfulness di prevenzione alle ricadute. Oppure collaborano con associazioni locali che organizzano gruppi di supporto sia alla persona direttamente interessata, che ai familiari.

Dott.sa Serena Mottura Psicologo a Gallarate

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Serena,
è comprensibile che questa scoperta le abbia procurato destabilizzazione portandola a mettere in discussione il rapporto.
Mi unisco ai miei colleghi nel suggerirle di rivolgersi ai servizi territoriali per il sostegno famigliare e per il percorso legato alla dipendenza.
un saluto

Dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

837 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La dipendenza da sostanze è una malattia come le altre. Se avessi scoperto tuo marito diabetico , forse non ti chiederestii se lo ami ancora. Purtroppo ancora permane nel nostro paese l'idea della "dipendenza da sostanze come un vizio". Ciò che è importante è se la persona accetta di essere aiutata e segue regolarmente un programma di aiuto per la "malattia della dipendenza".il Sert di zona può sicuramente aiutarvi entrambi nell'affrontare questo difficile percorso e nel capire le implicazioni biologiche psichiche e ambientali della malattia.

Dott.ssa Elena Agostini Psicologo a Anzio

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Serena,
quello che ci dice è un po' poco...suo marito ha avuto problemi di comportamento? segue anche un percorso psicoterapeutico?
Penso debba valutare molte cose prima di rompere un legame importante come il matrimonio, suo marito inoltre potrebbe avere bisogno di aiuto.
Le segnalo comunque un articolo sul matrimonio sul mio sito professionale. cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Serena,
è normale che si senta tradita, ferita e delusa. Chieda al Sert un supporto psicologico anche per lei, in modo che possa essere sostenuta in questo momento difficile della sua vita. Non prenda decisioni affrettate.
Cari auguri.
D.ssa Maria Concetta Culcasi

Dott.ssa Maria Concetta Culcasi Psicologo a Trapani

69 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Serena,

è comprensibile lo sconcerto che tale scoperta abbia potuto provocarle così come è prevedibile una fase di disorientamento e destabilizzazione che la porta, inevitabilmente, a mettere in discussione l'amore che lei prova per suo marito e la vostra intera relazione. La invito, però, a tener conto di una cosa molto importante: lei ha scoperto della dipendenza di suo marito ma, parallelamente, ne è anche venuta a conoscenza durante un percorso di recupero che lui, autonomamente, e mi creda non è così scontato in chi ha una dipendenza da droghe, ha già intrapreso presso il Sert. Mi unisco, dunque, ai miei colleghi consigliandole un supporto che in questi casi è sempre riservato ai familiari, ma di provare a dare fiducia a questa lotta per uscirne che è già in atto.

La saluto.

Dott. Guglielmo D'Allocco

Dott. Guglielmo D'Allocco Psicologo a Caserta

26 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Serena.
Sono d'accordo con quanto le hanno suggerito alcuni dei miei colleghi, ovvero di rivolgersi ai servizi preposti per il sostegno ai familiari di chi fa o ha fatto uso di sostanze, per poter prendersi il tempo di individuare i suoi pensieri e le sue emozioni e successivamente prendere una decisione. In questo momento credo che in lei ci sia molta confusione dettata anche e soprattutto dall'avere scoperto qualcosa che il suo compagno le teneva nascosto e che senz'altro incide su di lei e sulla vostra relazione.
La saluto cordialmente.

Dott.ssa Giorgia Maestri Psicologo a Reggio Emilia

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buongiorno Serena,
Scoprire un fatto che il proprio coniuge teneva segreto, ha sempre delle conseguenze anche per l'altro. Uno spazio di ascolto e di condivisione anche di coppia vi potrebbe aiutare a capirvi meglio.
Purtroppo non c'è un tempo fisso, ma dipende da ciascuno di voi è da entrambi contemporaneamente. Forse potrebbe essere l'occasione per conoscervi in un modo nuovo.
Cordialmente,
Dott.ssa Giulia Pacifici

Dott.ssa Giulia Pacifici Psicologo a Roma

6 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera Serena
Ho letto il suo breve annuncio e volevo ricordarle,che presso le ULSS territoriali ,funziona anche un servizio di terapia famigliare.Lei potrebbe, in questo caso,rivolgersi presso questa struttura insieme a suo marito per ripercorrere le fasi del vostro rapporto e poter comprendere meglio le ragioni e i motivi che vi hanno portato a questa situazione attuale.Auguri Dott.ssa Milena Angeli

Dott.ssa Milena Angeli Psicologo a Padova

67 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Serena,
la situazione che stai vivendo è estremamente complessa.
Forse un mese è poco per decidere, forse hai bisogno di guardare bene dentro di te.
Una terapia di coppia o un sostegno per te credo siano molto utili in questo momento.

un cordiale saluto.

Dott. Fabio Glielmi

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

253 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte