Mio figlio sembra insoddisfatto e preferisce la nonna

Inviata da Mammina2019 · 23 lug 2020

Sono un po' preoccupata per la crescita psicologica di mio figlio di 18 mesi, che rispetto ai coetanei che vedo in giro mi sembra esigente e spesso insoddisfatto, e abbastanza dispiaciuta per l'atteggiamento che ultimamente ha nei miei confronti appena passa un po' di tempo con mia madre. Il bambino, non andando al nido, ha sempre passato parecchio tempo con i nonni. Con i miei suoceri nessun problema, lo porto a casa loro e lo gestiscono insieme senza rinunciare a cucinare e a tenere in ordine la casa. Lui ci sta volentieri ma torna sempre da me tranquillo, gioca e si diverte anche se ascolta poco e vuole dettare lui i tempi (per esempio per vestirlo e uscire di casa devo convincerlo con l'elenco delle cose bellissime che troveremo fuori e non è detto che ci riesca alla fine senza pianti) . Con mia madre, che se ne occupa venendo a casa mia (le faccio trovare il pranzo per il bimbo pronto per non metterla in difficoltà e spesso al rientro la casa è un disastro), va peggio: da sempre noto che mio figlio ha una preferenza per lei e quando rientro e sta con me lo trovo più nervoso e capriccioso e meno gestibile (non gioca di sua iniziativa, piange se non gli propongo il gioco giusto e sembra che nessun gioco vada bene, se devo cambiargli il pannolino si contorce disperato, non sembra sereno e chiama spesso la nonna). Tre giorni fa ha rivisto mia madre dopo due settimane di assenza e adesso quando torno a casa non vuole venire in braccio a me ma vuole stare con lei. Ieri ha pianto, poi si è ammutolito ed è rimasto arrabbiato per parecchio tempo. Stasera in via del tutto eccezionale io e mio marito siamo rientrati che era già addormentato e stanotte, quando si è svegliato piangendo come ogni tanto capita, mi ha respinta più e più volte dicendo "no, no" quando ho provato ad abbracciarlo e ad accarezzarlo, mentre fino alla volta precedente mi cercava e si tranquillizzava. Questo mi ha fatto soffrire molto e mi ha spinta a scrivere.
Sono contenta che mio figlio stia bene in mia assenza e so che tutto ciò che fa mia madre è fatto per vederlo felice e per fargli fare esperienze di crescita (intrattenerlo e stimolarlo continuamente, fargli aprire qualsiasi cassetto e prendere qualsiasi cosa, assecondare e addirittura anticipare ogni suo desiderio come scendere dal passeggino, premere i tasti in ascensore ecc). Queste modo di stimolarlo senza limiti però temo che possa far danni, e questo è il problema numero uno. Non ho esperienza diretta di bambini in famiglia né tra amici, ma mio figlio mi sembra capriccioso e poco malleabile, per quieto vivere io e il padre dobbiamo continuamente scendere a compromessi, non ha mai voluto camminare dando la mano, neanche quando ha mosso i primi passi, e adesso dà la mano solo se ha un interesse a farlo (se mi deve portare a fare qualcosa, se vuole salire o scendere le scale rapidamente...), non mangia sul seggiolone perché dopo due bocconi si stufa, non si può entrare in casa se non ha provato a inserire lui la chiave per 10 minuti... Tutto questo per noi genitori, a fine giornata, diventa molto pesante, e finché il bambino non ha cominciato a correre e a giocare con la palla mio marito, pur amandolo tantissimo, cercava di passarci meno tempo possibile definendolo ingestibile. Ho accusato molto la fatica ma finora non mi sono troppo preoccupata perché ho sempre pensato che con il tempo sarebbe migliorato, che avendo una madre amorevole e attenta avrebbe cominciato ad esprimere le sue esigenze in modo educato non appena ne avesse avuto le capacità, ma ultimamente mi sento meno ottimista e noto che mi pesa di più passare il tempo con lui, mi sembra di aver perso il mio ascendente e di non riuscire a proporgli cose che lo divertono o lo interessano. Anche perché in questi mesi di pandemia e tuttora non mi sento libera di fare esperienze con lui, di portarlo a fare spesa, sui mezzi pubblici (non guido), al parco cerco di tenerlo lontano dagli assembramenti di bambini e non lo spingo a giocare con tutti proprio per tutelare i nonni che se ne occupano e non avere problemi di coscienza, ma non so neanche se i nonni fanno altrettanto. Da quando è rientrata mia madre inoltre sono decisamente gelosa e non so come comportarmi, da un lato non voglio estrometterla ma dall'altro non credo neanche di poterle chiedere di non essere se stessa o di non dare il massimo con il nipote, anche perché sarebbe in grado di farlo. Quando le ho chiesto di fargli rispettare qualche regola mi è venuta incontro ma a modo suo, ovvero ha fatto/non fatto fare una determinata cosa al bambino senza deluderlo, distraendolo e catalizzando la sua attenzione su qualcos'altro, e il risultato finale è che il bambino quella cosa magari non l'ha fatta ma la regola non l'ha imparata e io mi devo sempre più trasformare in una cabarettista per avere la sua attenzione e il suo amore. Non so che fare, mia madre sicuramente non cambierà approccio e per ora l'unica soluzione che mi viene in mente è frequentare con mio figlio dei laboratori (sempre che da settembre sia possibile) per imparare a fare attività divertenti insieme, sperando che così trovi più interessante il tempo passato con me...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte