Mio figlio d 11 anni ha problemi di apprendimentomio

Inviata da marina piras · 2 mar 2016 Dislessia

Mio figlio di 11 anni non riesce a memorizzare la matematica e l'italiano, ci sono dei momenti in cui sembra disconnettersi e non riesce più a fare neanche le addizioni più semplici, se deve imparare a memoria i verbi dopo dieci minuti li ha già dimenticati, altri momenti ricorda tutto. È possibile che abbia problemi di dislessia?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 MAR 2016

Gentile Marina,
mi viene da chiederle: "Come sono stati gli apprendimenti di suo figlio in questi anni?" - "L'acquisizione di lettura e scrittura è stata più lenta in maniera significativa rispetto ai compagni di classe?" Se lo fosse stato le maestre glielo avrebbero riportato; pertanto da queste informazioni escluderei un DSA.
Credo che il problema, invece, si trovi in maniera più specifica in abilità quali l'attenzione e la memoria. Il bambino non riesce a focalizzare l'attenzione e a memorizzare le cose. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo specializzato nei disturbi d'apprendimento che saprà fare una valutazione approfondita dei vari aspetti e le proporrà il training più adeguato per aiutare suo figlio. Tenga conto che questa problematica e la percezione del fallimento da parte di suo figlio potranno solo, se non trattati, avvitarsi nella spirale della demotivazione scolastica che può portare solo al peggioramento della situazione. Il suo bambino ha bisogno di essere capito e aiutato nella sua difficoltà o gli anni della scuola saranno emotivamente ed inutilmete duri.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Sabrina Fontolan.

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

240 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2016

Salve, come sottolineato dalle mie colleghe abbiamo pochi elementi per dirle con certezza se suo figlio possa essere o meno dislessico. Sicuramente presenta delle difficoltà che andrebbero approfondite per poter prendere consapevolezza delle sue difficoltà e dargli delle strategie per fronteggiarle autonomamente. Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista.

Dott.ssa Francesca Barbato
Psicologa dello sviluppo, dell'educazione e del Benessere

Dottoressa Francesca Barbato Psicologo a Roma

8 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 MAR 2016

Salve Marina,
Come le hanno già sottolineato alcuni colleghi è difficile fare la diagnosi dai pochi elementi emersi, bisognerebbe innanzitutto evincere da quando esattamente ha questi problemi. In genere un disturbo specifico dell'apprendimento si diagnostica durante i primi anni delle scuole elementari ( in particolare dalla terza elementare), quando cioè il bambino presenta delle difficoltà nell'interiorizzazione delle regole elementari di lettura, scrittura o calcolo presentando dei rallentamenti nell'apprendimento e nella messa in pratica in una o più di queste tre aree rispetto alla maggior parte dei coetanei e impedendo le successive acquisizioni di competenze più articolate. Pertanto è difficile che precedentemente ne a scuola né a casa vi siate accorti di qualcosa del genere, ma tuttavia possibile (alcune diagnosi vengono fatte proprio dopo l'ingresso alle scuole medie dove la difficoltà dei compiti e delle attività si amplifica notevolmente e mettono in evidenza possibili carenze e/o deficit preesistenti). Per valutare la cosa le consiglio di interpellare uno psicologo/a - psicoterapeuta esperto in disturbi dell'età evolutiva, per valutare la situazione ed eventualmente correre ai ripari in tempi più ristretti possibili.
Un caro saluto e qualora avesse bisogno non esiti a contattarmi.
Un caro saluto.
Dott.ssa Di Rosa Raffaella
Psicologa clinica e dell'età evolutiva, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale a Villaricca (Napoli).

Dott.ssa Di Rosa Raffaella Psicologo a Villaricca

97 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 MAR 2016

Cara marina,
La sua richiesta contiene elementi che potrebbero far pensare a delle difficoltà che solo dopo un' anamnesi completa ed un ciclo di osservazione con suo figlio potrebbero poi eventualmente confermare/escludere la presenza di una dislessia o un altro disturbo specifico di apprendimento.
Sarebbe utile che si rivolgersi a un professionista di psicopatologia dell'apprendimento, per un' anamnesi delle tappe di sviluppo del bambino, del percorso scolastico, una presa visione dei quaderni e delle sessioni di assessment con strumenti ad hoc per valutare le abilità strumentali di base del piccolo.
Non sempre le insegnanti (seppur spesso formate su questo tipo di disturbi) riescono a segnalare e riconoscere adeguatamente i ragazzini in difficoltà, per questo le consiglio di rivolgersi ad un professionista esperto dell'argomento.

Su padova si occupa di questo la Cooperativa sociale Co.Ve.S.

Saluti
Dott.sia Ilaria Giuntini

Anonimo-145389 Psicologo a Padova

18 Risposte

27 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAR 2016

Buongiorno sign.ra Marina,
purtroppo le informazioni sono troppo poche per poter rispondere alla sua domanda. Potrebbero esserci diverse motivazioni che portano alle difficoltà da lei espresse, quindi il consiglio migliore che posso darle è di rivolgersi ad un centro specializzato sui disturbi dell'apprendimento, dove potranno indicarle, dopo una valutazione neuropsicologica completa, quali sono le cause delle difficoltà di suo figlio e soprattutto potranno indicarle il percorso più efficace da effettuare per risolverle!
Vorrei concludere consigliandole nel frattempo di aiutare suo figlio cercando di incoraggiarlo il più possibile, in quanto l'autostima è un fattore determinante, qualsiasi siano le problematiche, infatti anche nel trattamento dei disturbi dell'apprendimento è uno dei focus di una efficace riabilitazione. Inoltre sarebbe auspicabile prevedere delle pause durante lo studio pomeridiano, per migliorare gli aspetti attentivi.
Rimanendo a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, cordiali saluti,
dott.ssa Jennifer Sarti

Centro Psicopedagogico Albatros Psicologo a Rimini

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAR 2016

Buongiorno Marina,
credo che la strada migliore sia quella di rivolgersi ad uno Psicologo che si occupa di Disturbi dell'Apprendimento in modo da poter valutare nello specifico alcune abilità cognitive necessarie per gli apprendimenti, quali memoria e attenzione, e approfondire meglio la specifica situazione, anche rispetto agli aspetti comportamentali da lei riportati. E' infatti possibile che siano una conseguenza di tali difficoltà e della frustrazione ad essa associata.
Cordialmente,
Dott.ssa Martina Valdemarca

Dott.ssa Martina Valdemarca Psicologo a Torino

6 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAR 2016

Buongiorno Sig.ra Marina,
dalla descrizione della difficoltà scolastica di suo figlio escluderei la dislessia in quanto questa si manifesta con una difficoltà nella lettura e quindi nella decodifica del testo.
Da quanto tempo suo figlio presenta queste difficoltà? qualche insegnante le ha già fatto notare queste difficoltà? Da quanto capisco si tratta più di una difficoltà di memorizzazione e nella matematica.
Le consiglio dapprima di capire bene con le insegnanti la difficoltà, per capire se si tratta di un difficoltà nel metodo di studio e se hanno mai proposto a suo figlio degli esercizi o aiuti mirati. E le consiglio comunque di rivolgersi ad un Servizio pubblico o privato per fare un approfondimento neuropsicologico e per indagare queste difficoltà scolastiche.
A disposizione per eventuali dubbi o chiarimenti.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Eleonora Basso

Dott.ssa Eleonora Basso Psicologo a Gallarate

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAR 2016

Salve signora Marina, da quanto tempo nota questi comportamenti nell'apprendimento?Le consiglio di effettuare una valutazione neuropsicologica, per comprendere la presenza di eventuali problematiche esistenti.
Si potrebbe trattare di un disturbo specifico dell'apprendimento (nello specifico in matematica si chiama discalculia) ma attenzione anche che non si tratti di ansia, o di attenzione.
Non si allarmi ma effettui al più presto una visita per poter eventualmente intervenire tempestivamente.
rimango a disposizione, saluti.

Dott.ssa Eleonora De Giorgi Psicologo a Squinzano

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAR 2016

Buongiorno signora Marina, da come descrive il problema potrebbe essere una discalculia per quanto riguarda le difficoltà legate alla matematica, ma potrebbero esserci anche problemi di memorizzazione e attenzione. Non è detto che questi siano legati ad un eventuale DSA (per la diagnosi del quale le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato della sua zona o, meglio ancora all'Ulss di sua appartenenza) ma potrebbero essere dovuti anche a problemi d'ansia. Se suo figlio ha difficoltà a memorizzare perché : non conosce una tecnica efficace, è un esercizio ripetitivo e noioso, ecc... Per cui si distrae facilmente, può essere che l'insuccesso seguente possa creare un circolo vizioso:
Memorizzo-mi distraggo-prendo un brutto voto- mi agito- mi distraggo ancora di più perché sono agitato.
Le consiglio comunque di fare una valutazione per un eventuale DSA (disturbo specifico dell'apprendimento) che prevede che il ragazzo, pur avendo un'intelligenza nella media e quindi in assenza di ritardo cognitivo, abbia però una difficoltà specifica, appunto, in uno o più campi: lettura, comprensione, scrittura, ortografia, calcoli aritmetici.
Se ha piacere, mi tenga aggiornata.

Dott.ssa Silvia Moretto Psicologo a San Bonifacio

24 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dislessia

Vedere più psicologi specializzati in Dislessia

Altre domande su Dislessia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26600

domande

Risposte 92300

Risposte