Mio figlio 3 anni e mezzo... rifiuta il papà

Inviata da Kikky · 29 ott 2020

Salve buona sera...sono disperata...mio figlio non è un giorno che non vuole il papà..non voglio bene a pap,prendiamo un altro papà, papà vai via... Mio marito non può dargli nemmeno un bacio che lui si ammazza dai pianti...non vuole essere nemmeno sfiorato... Io mi sento davvero male...e anche mio marito...come possiamo fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 OTT 2020

Buongiorno,
da ciò che scrive capisco che siete molto preoccupati riguardo a questi comportamenti messi in atto da vostro figlio, ma servirebbe approfondire meglio la situazione per avere un quadro più completo. Non mi è chiaro infatti:
Da quanto tempo vostro figlio ha iniziato a rifiutare il papà?
Ci sono stati cambiamenti nella vita del bambino o nella vostra?
Il rifiuto è riconducibile ad uno specifico episodio, a partire dal quale è iniziato, oppure non riuscite ad individuarne la causa?
Vi consiglio di parlarne con uno psicologo dell'età infantile che possa aiutarvi a gestire la situazione.
Nel caso abbiate bisogno, rimango a disposizione,
cordiali saluti,
Dott.ssa Laura Balduchelli

Dott.ssa Laura Balduchelli Psicologo a Carnate

22 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 OTT 2020

Cara Kikky, nei primi anni di vita, i bambini hanno un legame molto forte con la figura materna. É importante però che il padre, pian piano, si faccia spazio tra mamma e figlio, per equilibrare i ruoli e i diversi spazi all'interno della famiglia, nonché intervenire maggiormente nell'accudimento del piccolo - e questo al piccolo può non far piacere, alle volte-. Ad ogni modo, sarebbe interessante approfondire se fosse accaduto qualcosa prima che Suo figlio iniziasse a rifiutare in questo modo il papà,qualcosa che Lo ha turbato. Potrebbe essere utile, da parte Sua, accogliere il bambino nei Suoi vissuti, spiegandogli che con il papà é al sicuro, proprio come con la mamma, e che il papà gli vuole bene, essendo una figura molto importante per lui. Se questa situazione persiste Le consiglierei di chiedere un aiuto ad uno psicologo che possa guidarvi nel superamento efficace di questa condizione, affinché sia il bambino sia voi genitori possiate stare bene, insieme.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1416 Risposte

798 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte